In primo piano

RIMBORSI SPESE

Trasferte e rimborsi spese: il regime applicabile a soci e amministratori

Ai dipendenti che anticipano denaro o sostegno spese per conto del datore di lavoro o che, nello svolgimento della propria prestazione, si recano fuori dal territorio comunale ove ha sede l’attività lavorativa, spetta di norma il ristoro di quanto sostenuto. Ma cosa accade nel momento in cui tali esborsi gravino sul socio o sull’amministratore di società?

In linea di principio, se la figura dell’amministratore sia assimilabile a quella del lavoro dipendente o parasubordinato, la disciplina sulle trasferte e sui rimborsi spese sarà la medesima applicabile anche ai lavoratori dipendenti. Analogamente, al socio di società potrà essere riconosciuto il rimborso spese analitico e chilometrico. 

Considerata, dunque, la particolarità delle figure dell’amministratore e del socio di società, con il presente intervento vogliamo soffermarci sull’analisi delle modalità con cui è possibile riconoscere rimborsi spese e trasferte nei confronti di tali soggetti.



NEWS

a cura di studiomarini.net

FORMAZIONE ON-LINE    FREE  

"Decreto Sostegni: le novità in materia di lavoro e aiuto al reddito": il 12 Aprile Videoconferenza accreditata per CDL

Lunedì 12 Aprile è in programma l’appuntamento mensile che MySolution Formazione dedica alla materia Lavoro, la Videoconferenza On-line dal titolo: “Decreto Sostegni: le novità in materia di lavoro e aiuto al reddito” - con Simone Baghin, esperto di diritto del lavoro e consulente aziendale e Francesco Geria, nostro apprezzato Docente e Autore MySolution. La Videoconferenza avrà la durata di 2 ore, si terrà in diretta streaming dalle 14.30 alle 16.30 e permetterà di maturare 2 Crediti Formativi per Consulenti del Lavoro.

Il nuovo provvedimento legislativo vuole offrire nuovi e ulteriori strumenti di “sostegno” al mondo del lavoro, dei lavoratori e delle imprese che oggi affrontano l’emergenza anche per gli aspetti economici e occupazionali. Durante l’incontro verranno analizzate le novità introdotte e gli aspetti pratici e operativi. Ampio spazio verrà dato alle risposte ai quesiti che arriveranno durante la diretta.

L’evento è gratuito per gli Abbonati MySolution ed è proposto ad un prezzo speciale per gli iscritti al Master MySolution 2020/2021.
Per partecipare alla videoconferenza e ricevere il LINK alla diretta è necessario iscriversi.


CONTRATTAZIONE COLLETTIVA DI LAVORO

Siglato l’accordo nelle Agenzie di Viaggio per posticipare l’erogazione dell’Una Tantum

In data 31 marzo 2021 è stato siglato - tra FIAVET e FILCAMS CGIL, FISASCAT CISL, UILTUCS UIL - l’accordo per posticipare l’erogazione delle due tranche di una tantum previste dall’ipotesi di accordo 17 aprile 2019 e dell’Elemento economico per mancato accordo sul "Premio di risultato".


SICUREZZA SUL LAVORO

Aggiornato il Protocollo sulla sicurezza in azienda ed il contenimento di contrasto alla diffusione del Covid-19

In data 6 aprile 2021, è stato sottoscritto il “Protocollo condiviso di aggiornamento delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus SARS-CoV-2/COVID-19 negli ambienti di lavoro”, che aggiorna e rinnova i precedenti accordi su invito del Ministro del lavoro e delle politiche sociali e del Ministro della salute, in seguito ad un nuovo confronto tra le Parti sociali.


INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Al via la nuova modalità di richiesta del bonus baby-sitting

L’INPS ha comunicato che a decorrere dall'8 aprile 2021, è attiva la procedura per il nuovo bonus baby-sitting, ex D.L. n. 30/2021 .
La domanda può essere inoltrata con le seguenti modalità:
- dal sito internet www.inps.it, utilizzando l’apposito servizio online “Bonus servizi di babysitting”, disponibile seguendo il percorso: “Prestazioni e servizi” -> “Tutti i servizi” -> “Domande per Prestazioni a sostegno del reddito” -> “Bonus servizi di babysitting”;
- tramite gli enti di Patronati, utilizzando i servizi da loro offerti gratuitamente.


DECRETO "SOSTEGNI"    FREE  

Inps: “Liquidata l'indennità una tantum di 2.400 euro”

Con il Messaggio 8 aprile 2021, n. 1452 , l'Inps ha precisato che “si è provveduto centralmente alla liquidazione dell’indennità una tantum di importo pari a 2.400 euro a favore di tutti i lavoratori già beneficiari delle indennità di cui agli articoli 15 e/o 15-bis del D.L. n. 137/2020, appartenenti alle sopra richiamate categorie”.


INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Regolamento per la definizione dei termini di conclusione dei procedimenti amministrativi

L’INPS – con Circolare 8 aprile 2021, n. 55 – ha reso noto d’aver definito il Regolamento per la definizione dei termini di conclusione dei procedimenti amministrativi.
Tale Regolamento si applica ai procedimenti amministrativi di competenza dell’Istituto, che prendano avvio ad istanza di parte o d’ufficio; sono esclusi, come nella previgente disciplina, quelli in autotutela, quelli promossi con ricorso avverso un atto o un provvedimento amministrativo e quelli relativi alla gestione del personale e all’acquisizione di lavori, servizi e forniture.


FINANZIAMENTI

Cessione del quinto dello stipendio e della pensione: stabiliti i tassi per il secondo trimestre 2021

L'Inps ha stabilito il valore dei tassi applicabili nel suddetto periodo 1° aprile 2021 – 30 giugno 2021 per i prestiti da estinguersi dietro cessione del quinto dello stipendio e della pensione, alla luce di quanto disposto dal Ministero dell'Economia e delle Finanze con il D.M. 29 marzo 2021, n. 24410.


ORARIO DI LAVORO

Prestazione lavorativa svolta nei giorni festivi e previsione delle clausole contrattuali

La Cassazione - con ordinanza del 31 marzo 2021, n. 8958 - ha affermato che la rinuncia al diritto all'astensione dalla prestazione lavorativa nei giorni di festività infrasettimanale può essere validamente inserita quale clausola nel contratto individuale di lavoro.


SICUREZZA SUL LAVORO

DVR redatto dal RSPP ed obbligo datoriale di effettuare controlli periodici

La Cassazione - con sentenza del 6 aprile 2021, n. 12940 - ha dichiarato inammissibile il ricorso di un datore di lavoro condannato per non aver elaborato un congruo Documento Valutazione Rischi.
Al riguardo, la Suprema Corte ha stabilito che il datore di lavoro, avvalendosi del RSPP, ha l'obbligo di: ...


CONSIGLIATI DALLA REDAZIONE

IMPOSIZIONE FISCALE

Polizze assicurative Covid-19 ai lavoratori: non concorrono al reddito da lavoro dipendente

Con Circolare del 6 maggio 2020, n. 11/E, a seguito dell’emanazione del cosiddetto “Decreto Cura Italia”, D.L. 17 marzo 2020, n. 18 recante Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19” e del D.L. 8 aprile 2020, n. 23, recante “Misure urgenti in materia di accesso al credito e di adempimenti fiscali per le imprese, di poteri speciali nei settori strategici, nonché interventi in materia di salute e lavoro, di proroga di termini amministrativi e processuali, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti interpretativi, anche sotto forma di risposte a quesiti, sull’applicazione delle predette normative.

Tra questi aspetti, l’Istituto si sofferma sull’analisi dei premi relativi a polizze stipulate a copertura del rischio di contrarre il virus Covid-19, al fine di verificare se le stesse possano essere ricomprese nell’ambito di applicazione dell’articolo 51, comma 2 , lettera f-quater), del D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917 e, dunque, non concorrere alla formazione del reddito imponibile da lavoro dipendente dei lavoratori interessati.

Circolare monografica di Francesco Geria - LaborTre Studio Associato | 2 aprile 2021

DECRETO "SOSTEGNI"

Le novità su NASpI, RdC e Rem dopo il decreto Sostegni

Nella Gazzetta Ufficiale del 22 marzo 2021, n. 70 è stato pubblicato il D.L. 22 marzo 2021, n. 41, recante “Misure urgenti in materia di sostegno alle imprese e agli operatori economici, di lavoro, salute e servizi territoriali, connesse all'emergenza da COVID-19”.

Il provvedimento in specie – entrato in vigore il 23 marzo 2021 e ribattezzato decreto “Sostegni” – interviene, nuovamente, sulle prestazioni di sostegno al reddito (NASpI) e sulle misure emergenziali di “contrasto alla povertà” (Reddito di Cittadinanza e Reddito di Emergenza).

Relativamente alla NASpI, l’art. 16 prevede un nuovo meccanismo di verifica dei requisiti di accesso (ma solo per le prestazioni concesse dal 23 marzo al 31 dicembre 2021). 

Circolare monografica a cura di studiomarini.net | 1 aprile 2021

EMERGENZA CORONAVIRUS

Decreto Sostegni: prorogato il ricorso ai trattamenti di integrazione salariale

Con le previsioni di cui all’articolo 8 del D.L. 22 marzo 2021, n. 41, vengono introdotte nuove disposizioni in materia di trattamenti di integrazione salariale, valevoli per l’anno 2021, che si aggiungono a quanto già previsto dalla Legge di Bilancio 2021.

Le suddette previsioni consentono ai medesimi datori di lavoro di poter usufruire di massimo 13 settimane di trattamento ordinario di integrazione salariale, nel periodo compreso tra il 1° aprile e il 30 giugno 2021, mentre di massimo 28 settimane nel caso di trattamenti di assegno ordinario e di cassa integrazione in deroga.

Circolare monografica di Francesco Geria - LaborTre Studio Associato | 26 marzo 2021

RIFORME

Riforma del lavoro sportivo: i contratti di lavoro per i lavoratori sportivi e la figura di agente sportivo

Nella Gazzetta Ufficiale del 18 marzo 2021 sono stati pubblicati i due provvedimenti che riformano il lavoro sportivo e disciplinano l’attività di agente sportivo. Rispettivamente il primo provvedimento, D.Lgs. 28 febbraio 2021, n. 36 , sarà in vigore dal 1° luglio 2022 ed il secondo, D.Lgs. 28 febbraio 2021, n. 37 , dal 2 aprile 2021 anche se la loro piena applicazione è subordinata ad un decreto attuativo di successiva emanazione.

Nel frattempo occorrerà applicare quanto previsto dal Decreto del Ministero per le Politiche giovanili e per lo sport del 24 febbraio 2020.

Circolare monografica di Giulio D'Imperio | 23 marzo 2021

FINE RAPPORTO DI LAVORO

Reintegrazione a seguito di licenziamento illegittimo e TFR

La Suprema Corte di Cassazione, nella recente ordinanza 3 febbraio 2021, n. 2476 , ha fornito importanti chiarimenti in ordine alla spettanza o meno del trattamento di fine rapporto al dipendente di un’impresa in liquidazione che, a seguito di licenziamento illegittimo, ottenga dal giudice la reintegrazione nel proprio posto di lavoro. Dopo aver riepilogato la disciplina del trattamento di fine rapporto, contenuta nell’articolo 2120 del codice civile, nonché le ipotesi nelle quali spetta la reintegrazione, illustriamo il contenuto di tale decisione.

Circolare monografica di Emanuele Maestri, Eleonora Galbiati | 22 marzo 2021

EMERGENZA CORONAVIRUS

Cassa integrazione straordinaria: le novità della legge di bilancio 2021

Con le previsioni di cui all’articolo 1, comma 278 della Legge 30 dicembre 2020, n. 178 (cd. Legge di Bilancio 2021), il Legislatore introduce nuove disposizioni in merito alla possibilità di ricorso alla cassa integrazione guadagni straordinaria per le imprese di rilevanza strategica, limitatamente agli anni 2021 e 2022.

La Legge di Bilancio 2021, dunque, con effetto dal 1° gennaio 2021, dispone la proroga del ricorso all’intervento straordinario di integrazione salariale, per un periodo massimo complessivo di 12 mesi, qualora il programma di riorganizzazione aziendale preveda investimenti complessi e presenti piani di recupero occupazionale per la ricollocazione che non siano attuabili nel limite di 24 mesi. 

Circolare monografica di Francesco Geria - LaborTre Studio Associato | 19 marzo 2021

INAIL

ISI Agricoltura 2019/2020: prorogati i termini

Con la notizia del 12 marzo 2021, l’INAIL ha prorogato il termine di scadenza per l'upload della documentazione e il termine per la pubblicazione degli elenchi cronologici definitivi relativi al Bando ISI Agricoltura 2019-2020. In particolare, il termine di scadenza per l'upload della documentazione è stato prorogato dal 15 marzo 2021 alle ore 18:00 del 24 marzo 2021. Mentre il termine per la pubblicazione degli elenchi cronologici definitivi è stato differito dal 15 aprile 2021 al 22 aprile 2021.

Commento di Daniele Bonaddio | 19 marzo 2021

POLITICHE ATTIVE PER IL LAVORO

Decreto “Milleproroghe”: novità sul contratto di rete con causale di solidarietà

È prorogata per l'anno 2021, la possibilità, in presenza dei presupposti e delle condizioni richieste dalla legge, di stipulare contratti di rete con causale di solidarietà, precedentemente consentita sino al 31 dicembre 2020, al fine di favorire il mantenimento dei livelli occupazionali delle imprese di filiere colpite da crisi economiche in seguito a situazioni di crisi o stati di emergenza dichiarati con provvedimenti delle autorità competenti.

Circolare monografica di Federico Gavioli | 15 marzo 2021

FINE RAPPORTO DI LAVORO

Superamento del comporto per malattia causata dal datore di lavoro

Il Tribunale di Busto Arsizio, nella recente sentenza 5 febbraio 2021 , ha affrontato la questione relativa al licenziamento per superamento del periodo di comporto, con particolare riguardo all’ipotesi di malattia causata dal datore di lavoro. Di seguito, dopo aver riepilogate le regole vigenti, anche alla luce degli importanti principi affermati dalla Cassazione a Sezioni Unite nella sentenza 22 maggio 2018, n. 12568, illustriamo il contenuto della decisione.

Circolare monografica di Emanuele Maestri, Eleonora Galbiati | 9 marzo 2021

IMPOSIZIONE FISCALE

Tutto quesiti - La Certificazione Unica 2021

A seguito della recente conferenza on line relativa alle principali novità e agli aspetti più critici per la compilazione della Certificazione Unica 2021, proviamo a rispondere ad alcuni dei quesiti posti dai partecipanti.

Circolare monografica di Francesco Geria - LaborTre Studio Associato | 5 marzo 2021

AGEVOLAZIONI CONTRIBUTIVE

Decontribuzione Sud: le istruzioni operative dell’Inps

L’articolo 1, commi da 161 a 168 , della legge 30 dicembre 2020, n. 178 (legge di bilancio 2021), ha esteso fino al 31 dicembre 2029 l’esonero contributivo (cd. Decontribuzione Sud) di cui all’art. 27, comma 1 , dl D.L. 14 agosto 2020, n. 104, convertito, con modifiche, dalla legge 13 ottobre 2020, n. 126. Tale agevolazione spetta (con alcune esclusioni) in riferimento ai rapporti di lavoro dipendente, previa autorizzazione della Commissione europea. L’Inps, con circolare 22 febbraio 2021, n. 33, ha fornito le indicazioni e le istruzioni per la gestione degli adempimenti previdenziali connessi alla misura in esame, limitatamente al periodo 1° gennaio - 31 dicembre 2021.

Circolare monografica di Emanuele Maestri, Eleonora Galbiati | 3 marzo 2021

ASSUNZIONI AGEVOLATE

I chiarimenti INPS sull'incentivo occupazionale delle donne per il 2021

Nella Gazzetta Ufficiale del 30 dicembre 2020, n. 322 è stata pubblicata la legge 30 dicembre 2020, n. 178 , recante "Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2021 e bilancio pluriennale per il triennio 2021-2023".

Tra le novità più rilevanti si segnala, ex art. 1, commi 16-19 , l’introduzione dell’esonero contributivo per l’assunzione di donne nel biennio 2021/2022, pari alla misura del 100% dei complessivi contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro, per la durata di 12 mesi (elevabili a 18 in caso di assunzioni o trasformazioni a tempo indeterminato) e nel limite massimo di € 6.000 annui.

In data 22 febbraio 2021, l’INPS – con Circolare n. 32/2021 – ha fornito i primi chiarimenti di natura normativa/amministrativa, rimandando ad un successivo Messaggio le disposizioni operative.

Circolare monografica a cura di studiomarini.net | 1 marzo 2021

EMERGENZA CORONAVIRUS

Ammortizzatori sociali per Covid-19: i chiarimenti dell’INPS sugli interventi della Legge di bilancio 2021

Continuano a susseguirsi, nel nostro ordinamento, interventi normativi volti a contrastare l’emergenza epidemiologica dovuta al diffondersi del virus Covid-19, sia con riferimento all’ambito sociale che al mondo del lavoro.

Anche la Legge di Bilancio, infatti, con effetti dal 1° gennaio 2021, dispone come i datori di lavoro che sospendono o riducono l’attività lavorativa per cause riconducibili all’emergenza sanitaria in atto possano presentare domanda di concessione del trattamento ordinario di integrazione salariale, dell'assegno ordinario e del trattamento di integrazione salariale in deroga di cui agli articoli da 1922-quinquies del D.L. 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla Legge 24 aprile 2020, n. 27, per una durata massima di 12 settimane.

Sul punto, con Circolare del 17 febbraio 2021, n. 28 l’Inps illustra le novità apportate dalle disposizioni di cui all’articolo 1, commi da 300 a 305 di cui alla Legge 30 dicembre 2020, n. 178, all’impianto regolatorio in materia di misure di sostegno del reddito previste per le ipotesi di sospensione o riduzione dell'attività lavorativa a causa di eventi riconducibili all'emergenza epidemiologica da Covid-19.

Circolare monografica di Francesco Geria - LaborTre Studio Associato | 26 febbraio 2021

LAVORO SUBORDINATO

Tutto quesiti - Lavoro intermittente: uno strumento flessibile per far fronte a esigenze organizzative e produttive in tempo di Covid-19

Nel quadro della riforma del mercato del lavoro (nota come Jobs Act), il D.Lgs. 15 giugno 2015, n. 81, recante la disciplina organica dei contratti di lavoro e la revisione della normativa in tema di mansioni, ha ridisegnato, con decorrenza dal 25 giugno 2015, anche le regole del contratto di lavoro intermittente (o a chiamata o job on call), prima contenuta nel D.Lgs. 10 settembre 2003, n. 276. Nell’attuale quadro di grande incertezza legato alla diffusione del virus Covid-19, tale tipologia contrattuale – noto anche come “lavoro a chiamata” rappresenta uno strumento assai flessibile per far fronte a esigenze organizzative e produttive di non lungo periodo.

Di seguito proponiamo – con un taglio estremamente operativo – una lista di domande, fornendo risposta ai dubbi più ricorrenti sull’argomento, anche alla luce dei chiarimenti amministrativi che sono stati forniti nel tempo e anche molto di recente dall’Inps, dal Ministero del Lavoro e soprattutto dall’Ispettorato Nazionale del Lavoro.

Circolare monografica di Emanuele Maestri, Eleonora Galbiati | 23 febbraio 2021

EMERGENZA CORONAVIRUS

Contratto di rete di solidarietà: stipula possibile sino al 31 dicembre 2021

Nell’ambito delle misure adottate per far fronte all’emergenza epidemiologica derivante dalla diffusione del virus Covid-19, rientra anche la previsione di cui all’articolo 43-bis della Legge 17 luglio 2020, n. 77, di conversione del D.L. n. 34/2020, recante “Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19", che introduce una nuova “tipologia” di contratto di rete: il contratto di rete con causale di solidarietà.

Tale disposizione, nel dettaglio, ha aggiunto nel complesso normativo di cui all’articolo 3 del D.L. 10 febbraio 2009, n. 5 i commi dal 4-sexies al 4-octies che disciplinano, per l’anno 2020, la possibilità di stipulare un contratto di rete per favorire il mantenimento dei livelli occupazionali delle imprese appartenenti alle filiere che si sono trovate in particolare difficoltà economica a causa dello stato di crisi o di emergenza dichiarati con provvedimento delle autorità competenti.

Sul punto, l’art. 12, comma 1 del c.d. Decreto Mille proroghe (D.L. 31 dicembre 2020, n. 183) estende, sino al 31 dicembre 2021, la facoltà, per le imprese, di ricorrere a contratti di rete con causale di solidarietà che permettano il distacco di personale presso altre attività o la c.d. codatorialità.

Circolare monografica di Francesco Geria - LaborTre Studio Associato | 19 febbraio 2021

INPS, CONTRIBUZIONE

Socio di SRL solo amministratore: iscritto esclusivamente nella gestione separata Inps

Le normali incombenze dell’amministratore di una SRL che risultano evidenti dagli atti quotidiani effettuati, comportano l’iscrizione esclusiva alla gestione separata Inps, non essendo invece dovuti i contributi previdenziali per la gestione commercianti.

Commento di Federico Gavioli | 16 febbraio 2021

MANOVRA 2021

Tutto Quesiti - Esonero contributivo, blocco dei licenziamenti, proroghe e rinnovi di contratti a termine

A seguito della conferenza on line relativa alle novità in materia di lavoro introdotte dalla Legge di Bilancio 2021, proviamo a fornire alcune risposte ai numerosi quesiti inviati dai partecipanti.

Dopo aver risposto ad alcune domande relative agli ammortizzatori sociali e alle assunzioni agevolate nelle precedenti Circolari Monografiche, in quest’ultimo contributo ci occuperemo degli altri aspetti trattati nella diretta inerenti gli esoneri contributivi, il cosiddetto blocco dei licenziamenti e le proroghe e rinnovi di contratti a termine.

Circolare monografica di Francesco Geria - LaborTre Studio Associato | 16 febbraio 2021

CONTRATTAZIONE COLLETTIVA DI LAVORO

Campo di applicazione e lavoro intermittente: chiarimenti INL

L'Ispettorato Nazionale del Lavoro - con Circolare dell’8 febbraio 2021, n. 1- ha fornito alcuni chiarimenti sul ruolo della contrattazione collettiva in merito al campo di applicazione del lavoro intermittente, anche alla luce della sentenza della Corte di Cassazione del 13 novembre 2019, n. 29423 .

Al riguardo, l'INL ricorda che è demandata alla contrattazione collettiva l'individuazione delle «esigenze» per le quali è consentita la stipula di un contratto a prestazioni discontinue, ma non viene riconosciuto alle stesse alcun potere di interdizione in ordine alla possibilità di utilizzo di tale tipologia contrattuale.

Pertanto, nell’ambito dell’attività di vigilanza, gli Ispettori non dovranno tener conto di eventuali clausole sociali che si limitano a "vietare" il ricorso al lavoro intermittente.

In tali casi, occorrerà quindi verificare se il ricorso al lavoro intermittente sia invece ammissibile in virtù della applicazione:

  • delle ipotesi c.d. oggettive, individuate nella tabella allegata al R.D. n. 2657/1923;
  • delle ipotesi c.d. soggettive, ossia "con soggetti con meno di 24 anni di età, purché le prestazioni lavorative siano svolte entro il venticinquesimo anno, e con più di 55 anni".   

Circolare monografica a cura di studiomarini.net | 11 febbraio 2021

INPS, CONTRIBUZIONE

Minimali e massimali retributivi INPS, importi per il 2021

Con la circolare n. 10 del 29 gennaio 2021, l’INPS ha comunicato, relativamente all’anno 2021, i valori del minimale di retribuzione giornaliera, del massimale annuo della base contributiva e pensionabile, del limite per l’accredito dei contributi obbligatori e figurativi, nonché gli altri valori per il calcolo delle contribuzioni dovute in materia di previdenza e assistenza sociale per la generalità dei lavoratori dipendenti iscritti alle Gestioni private e pubbliche. Per quest’anno, in particolare, il trattamento minimo mensile di pensione a carico del Fondo pensioni lavoratori dipendenti è pari a 515,58 euro mensili. Mentre il minimale di retribuzione giornaliera, ossia il 9,5% del predetto trattamento minimo, è pari a 48,98 euro. Medesimo minimale si applica alla retribuzione imponibile ai fini contributivi del personale iscritto al Fondo Volo.

Circolare monografica di Daniele Bonaddio | 10 febbraio 2021

 
INPS, CONTRIBUZIONE

Contribuzione aggiornata per gli operai agricoli a tempo determinato e indeterminato per il 2021

L’INPS rende note le aliquote contributive applicabili, per l’anno in corso, alle aziende che operano nel settore dell’agricoltura, che impiegano operai a tempo indeterminato e a tempo determinato ed assimilati; sono invariate le agevolazioni tariffarie disposte per alcuni territori e i contributi dovuti all’INAIL.


CORTE DI CASSAZIONE

Rassegna di Giurisprudenza 9 aprile 2021, n. 393

- La corresponsione dell’indennità temporanea da parte di INAIL
- La prova dell’avvenuta retribuzione del lavoratore in caso di omesso versamento delle ritenute previdenziali ed assistenziali operate sulle retribuzioni del personale dipendente
- Il diritto del dirigente alla rideterminazione della pensione
- L’azione giudiziaria per il riconoscimento della nullità del lavoro a progetto
- Il licenziamento del lavoratore in caso di sospensione dell’attività lavorativa
- I limiti per l’obbligo di repêchage gravanti sul datore di lavoro
- Il diritto del dirigente al pagamento del lavoro straordinario
- Il principio di effettività  per l’assunzione della posizione di garanzia per la sicurezza dei lavoratori
- La responsabilità dell’ente ai sensi della Legge 231/2001
- L’onere a capo del datore di lavoro per la tutela della sicurezza dei lavoratori


PROFESSIONISTI

Professioni, sostegni senza lodi

Importi troppo bassi e nessuna tutela per la malattia

Ok al superamento dei codici Ateco, ma gli importi dei contributi sono del tutto insufficienti. Necessario intervenire inoltre per garantire le giuste tutele ai professionisti contagiati dal virus, quindi non in grado di rispettare eventuali adempimenti in scadenza. È un giudizio non proprio positivo quello che le professioni hanno espresso ieri in audizione al Senato sul decreto Sostegni. 


INPS, CONTRIBUZIONE

Contributivo, riscatti soft

Meno oneroso recuperare il corso di studi

Riscatto soft degli studi in caso di opzione donna o di opzione per la pensione contributiva. In entrambi i casi, infatti, anche se il periodo universitario si colloca nel «sistema retributivo» di calcolo della pensione (cioè prima del 1° gennaio 1996) il riscatto avverrà con le regole del «sistema contributivo» con possibilità di scelta, per il lavoratore, del calcolo soft degli oneri. A precisarlo è l'Inps nella circolare n. 54/2021 .


RETRIBUZIONE

Lavoro all'estero, fissati i minimali

Fissate le retribuzioni convenzionali da utilizzare nel 2021 per i lavoratori occupati in paesi extraUe Si tratta del consueto decreto interministeriale (Lavoro-Economia) datato 23 marzo e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 7 aprile. 



Il lavoratore può decidere di fruire del congedo matrimoniale per un periodo minore rispetto a quello contrattuale?

a cura di Studio Platti - Consulenza del Lavoro

Le Videopillole di MySolution

La Video Pillola del Lunedì

La Video Pillola del Lunedì offre una panoramica di tutte le novità più importanti intervenute nella settimana appena conclusa, con l’obiettivo di aggiornare il professionista sulle ultime evoluzioni in materia di diritto e pratica del lavoro, evidenziando gli impatti più immediati sull’attività quotidiana dello Studio.
Questa settimana, in particolare, fra gli argomenti trattati segnaliamo: 
- approvazione definitiva, da parte del Senato, del disegno di legge delega per il riordino, la semplificazione e il potenziamento delle misure a sostegno dei figli a carico attraverso l’introduzione dell’assegno unico familiare;
messaggio INPS n. 1361 del 31 marzo 2021 - Chiarimenti in merito alla fruizione dell’agevolazione c.d. “Decontribuzione Sud” da parte delle Agenzie di somministrazione;
circolare INPS n. 52 del 1° aprile 2021 - aliquote contributive per le aziende agricole a valere per l’anno 2021;
- pubblicato il D.L. 1° aprile 2021, n. 44 - misure urgenti per il contenimento dell’epidemia da COVID-19, in materia di vaccinazioni anti SARS-CoV-2, di giustizia e di concorsi pubblici. Il D.L. prevede, fra le altre misure, obblighi vaccinali per gli esercenti le professioni sanitarie e gli operatori di interesse sanitario.


MYSOLUTION PER SMARTPHONE    FREE  

La tua attività cambia: nasce MySolution per Smartphone

MySolution è Mobile: per accedere al mondo MySolution quando vuoi ovunque ti trovi. Ora hai a disposizione con un unico Abbonamento un mondo di contenuti e servizi, disponibili su diversi device, nella modalità di fruizione più adatta alle tue esigenze. MySolution Mobile e MySolution App sono create ad hoc per essere complementari alla versione per il desktop: l’utilizzo della Piattaforma MySolution è così ottimizzato in base allo strumento utilizzato.

  • MySolution Sito Web Mobile: per avere le funzioni e i contenuti di MySolution più utili sempre fruibili attraverso il browser del tuo Smartphone o Tablet
  • MySolution App Android: un’applicazione software realizzata appositamente per Smartphone e Tablet (Samsung, Huawei, Lenovo, LG, Sony, …) scaricabile da Google Play Store
  • MySolution App IOS: un’applicazione software realizzata appositamente per Iphone e Ipad, scaricabile da App Store

In più, solo con MySolution App, grazie al Servizio Notifiche, le notizie ti raggiungeranno sempre per aggiornarti in tempo reale: MySolution App ti avviserà ogni qualvolta ci sarà una novità importante attinente alla tua Professione.

SCOPRI DI PIÙ E SCARICA MYSOLUTION APP!


CONTRATTAZIONE COLLETTIVA DI LAVORO

CCNL: i più recenti accordi di rinnovo

La presente rubrica si propone di offrire un quadro tempestivo e completo di documentazione degli ultimi accordi di rinnovo dei CCNL relativi alle categorie più diffuse. Inoltre, nella pagina "Ultimi aggiornamenti" al presente link si possono visualizzare i nuovi accordi o protocolli aggiuntivi riguardanti in generale i vari settori.

Elenchiamo gli accordi di rinnovo relativi ai seguenti settori in ordine di stipula a partire dal più recente:  


GUIDE DICHIARAZIONI

Dichiarazione 730 2021 - Guida alla compilazione

Con il Provv. 15 gennaio 2021, n. 13104 , l’Agenzia delle entrate ha approvato il modello 730 da presentare nell'anno 2021 da parte dei soggetti che si avvalgono dell'assistenza fiscale. Fra le principali novità di quest'anno si segnalano: riduzione della pressione fiscale del lavoratore dipendente; detrazione per ristrutturazione “Superbonus”;  detrazione per “Bonus facciate”; credito d’imposta “Bonus vacanze”. La Guida analizza con taglio pratico tutti i quadri del Modello, fornendo esemplificazioni utili per la corretta elaborazione e presentazione del modello. A completamento dell'opera un'utile check list ed un'informativa ai clienti per la richiesta dei dati utili ai fini della compilazione della dichiarazione, scaricabile in formato word e personalizzabile.


GUIDE DICHIARAZIONI

Certificazione Unica 2021 - Guida alla compilazione

La CU 2021, approvata con Provvedimento 15 gennaio 2021, n. 13088, prevede quest'anno alcune novità, tra le quali si segnalano: l'ingresso nel modello del trattamento integrativo per i redditi da lavoro dipendente e l’ulteriore detrazione per i redditi di lavoro dipendente e assimilati, il premio per i lavoratori dipendenti che hanno prestato la propria attività durante il lockdown di marzo 2020, la clausola di salvaguardia introdotta dalla normativa emergenziale Covid-19 per garantire la fruizione del bonus IRPEF ai lavoratori posti in CIG con pagamento diretto da parte dell’INPS e la data prevista per la trasmissione all’Agenzia delle Entrate fissata al 16 marzo 2021. 
La Guida, che costituisce un valido ausilio per la compilazione del modello, è completata da un'utile Check list - scaricabile in word e personalizzabile - e da una Tabella di collegamento Campi - Annotazioni. 


GUIDE OPERATIVE

Il rapporto di agenzia

La Guida compie un'ampia disamina con riguardo alla figura dell’agente e alle caratteristiche del contratto di agenzia, con particolare riguardo agli obblighi e diritti delle parti contrattuali, fornendo inoltre interessanti spunti di diritto comparato e sui profili salienti del c.d. contratto di agenzia internazionale. A completamento dell'opera, una scheda sulle principali conseguenze che la pandemia ha avuto sugli agenti e sui relativi rapporti contrattuali, cercando di individuare gli aspetti problematici e i rimedi forniti dal nostro ordinamento.


GUIDE OPERATIVE

Colf e badanti: gestione del rapporto di lavoro

La Guida “Colf e badanti: gestione del rapporto di lavoro” affronta con taglio pratico ed estremamente operativo tutti gli aspetti contrattuali, contributivi e assicurativi del lavoro domestico, grazie a un’analisi dettagliata delle disposizioni contenute nel CCNL per il personale domestico. Per ciascun capitolo sono presenti esempi, schemi e tabelle di sintesi che rendono l’opera intelligibile.
In particolare, la Guida è aggiornata con i nuovi minimi retributivi e con la circolare n. 9 del 25 gennaio 2020 che ha comunicato gli importi dei contributi dovuti per l'anno 2021 per il lavoro domestico.


FORMAZIONE MYSOLUTION

Disponibile la registrazione della videoconferenza "Novità Lavoro 2021"

È disponibile online la registrazione della Videoconferenza Novità Lavoro 2021. La registrazione è consultabile anche nella sezione Formazione - Video e documentazione. Il corso, a cura di Francesco Geria, analizza tutte le novità previste nella Legge di Bilancio 2021 in tema di lavoro che vedono coinvolti ed interessati i datori di lavoro e i lavoratori subordinati. Il taglio è sempre pratico, con spazio per la risposta ai quesiti, per dare al professionista indicazioni concrete per lo svolgimento della propria attività.


GUIDE OPERATIVE

Manovra 2021 - Le novità per il lavoro

La nuova Guida “Manovra 2021 - Le novità per il lavoro” è stata redatta allo scopo di fornire agli operatori del settore, quali Consulenti del Lavoro e Dottori Commercialisti, tutte le ultime novità apportate dal legislatore che interessano i temi prettamente previdenziali e lavoristici. L’elaborato affronta con taglio estremamente pratico ed operativo tutti gli aspetti principali che hanno efficacia nel 2021, e con i quali i professionisti devono confrontarsi giornalmente per fornire ai propri clienti un servizio al passo con i tempi. Le novità di quest’anno, segnate dalla crisi economica generata dal Covid-19, spaziano dall’abbattimento del costo del lavoro, mediante lo sgravio contributivo triennale per i giovani under 36, alla proroga dei trattamenti di integrazione salariale (CIGO, assegno ordinario e CIGD) per una durata massima di ulteriori 12 settimane. Per ciascun capitolo sono presenti esempi, schemi e tabelle di sintesi che rendono l’opera intelligibile.


FORMULARI

Formulario Lavoro autonomo

Il Formulario Lavoro si arricchisce di nuovi contenuti: alle formule esistenti si affiancano i fac-simili per la gestione del Lavoro autonomo nelle fattispecie dei contratti di lavoro autonomo occasionale art. 2222 c.c., lavoro autonomo Ciclofattorino, prestazione di lavoro autonomo e collaborazione coordinata e continuativa. Si aggiungono poi formule in tema di Rapporto di agenzia e contratto di appalto di servizi.


GUIDE OPERATIVE

Le assenze del lavoratore a seguito di sua scelta

La Guida affronta la particolare tematica delle assenze del lavoratore a seguito di una sua richiesta. Va precisato che tali assenze sono regolamentate dalla legge e dai CCNL e il lavoratore ha diritto di poterne usufruire durante il rapporto di lavoro.

Le principali assenze riguardano: le ferie, i permessi (ROL), le festività e i riposi settimanali, che sono usufruibili dalla generalità dei lavoratori come diritto soggettivo. Si aggiungono poi i permessi che possono venire richiesti da ciascun lavoratore per i seguenti motivi: personali o familiari, medici e sanitari, per cariche pubbliche o elettive e per attività sociali.

I Consulenti del Lavoro, i Professionisti addetti ai servizi Paghe e tutti i Funzionari degli Uffici del Personale delle aziende ed enti debbono prestare attenzione alla normativa regolante tali assenze al fine di essere aggiornati sulle modalità di utilizzo ed evitare quindi possibili contenziosi con il personale dipendente.


Guide operative

Coronavirus - Soluzioni per studi professionali e aziende

Nella nuova Guida MySolution sono raccolti in maniera sistematica tutti gli approfondimenti e i video - in materia fiscale e di lavoro - redatti dagli autori MySolution. L'indice analitico degli Approfondimenti guida il lettore nel reperimento della documentazione di interesse. L'opera segue l'evoluzione della materia e viene costantemente implementata con tutti gli aggiornamenti pubblicati sui Quotidiani Fisco&Società e Lavoro. 
A completamento vengono riportati i riferimenti normativi e la modulistica, scaricabile e personalizzabile.


Guide in vetrina

Articoli Più Letti

  1. COMMENTI

    Contribuzione aggiornata per gli operai agricoli a tempo determinato e indeterminato per il 2021

    9 aprile 2021

    di Federico Gavioli

  2. NEWS

    Siglato l’accordo nelle Agenzie di Viaggio per posticipare l’erogazione dell’Una Tantum

    9 aprile 2021

  3. CIRCOLARE MONOGRAFICA

    Trasferte e rimborsi spese: il regime applicabile a soci e amministratori

    9 aprile 2021

    di Francesco Geria - LaborTre Studio Associato

  4. SCADENZE

    Fondo M. Negri - Contributi dirigenti versamento trimestrale - Aziende del Commercio, Spedizione, Trasporti

    8 marzo 2021

  5. ITALIA OGGI

    Professioni, sostegni senza lodi

    9 aprile 2021

    di Michele Damiani

  1. Vaccini in azienda: al via il protocollo Inail

    COMMENTI

    8 aprile 2021

    di Francesco Geria - LaborTre Studio Associato

  2. La Video Pillola del Lunedì

    COMMENTI

    6 aprile 2021

    di Antonella Damiotti

  3. Studi Professionali: le nuove misure per i dipendenti

    NEWS

    8 aprile 2021

  4. Trasferte e rimborsi spese: il regime applicabile a soci e amministratori

    CIRCOLARE MONOGRAFICA

    9 aprile 2021

    di Francesco Geria - LaborTre Studio Associato

  5. Contribuzione aggiornata per gli operai agricoli a tempo determinato e indeterminato per il 2021

    COMMENTI

    9 aprile 2021

    di Federico Gavioli

  1. D.L. "Sostegni": le novità in tema di ammortizzatori sociali, licenziamenti e contratti a termine

    PRIMA LETTURA

    22 marzo 2021

    di Francesco Geria - LaborTre Studio Associato

  2. Bonus baby sitting: le indicazioni dall’INPS

    COMMENTI

    2 aprile 2021

    di Federico Gavioli

  3. La Video Pillola del Lunedì | Lavoro - 15 marzo 2021

    COMMENTI

    15 marzo 2021

    di Antonella Damiotti

  4. Assegno unico ai figli: al via dal 1° luglio 2021

    PRIMA LETTURA

    31 marzo 2021

    di Francesco Geria - LaborTre Studio Associato

  5. ISI Agricoltura 2019/2020: prorogati i termini

    COMMENTI

    19 marzo 2021

    di Daniele Bonaddio