Recupera password

Notizie del 15 maggio 2024



NEWS - RETRIBUZIONE

Soccorso alpino e speleologico: aggiornata l’indennità per l’anno 2024


In data 14 maggio 2024, nella sez. “pubblicità legale” del sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali è stato pubblicato il D.M. n. 78 dell'8 maggio 2024 , concernente l’aggiornamento dell’indennità spettante ai lavoratori autonomi volontari del Corpo nazionale del soccorso alpino e speleologico per l’anno 2024.

Al riguardo, si tiene conto della retribuzione media mensile spettante ai lavoratori dipendenti del settore industria, determinata per l’anno 2024, in € 2.331,80.




NEWS - INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Recupero prestazioni erogate indebitamente: le istruzioni operative INPS


L'INPS – con Messaggio del 10 maggio 2024, n. 1794 (non pubblicato nel sito dell’Istituto) – ha comunicato che, in caso di pagamento di prestazioni indebite effettuato nel 2023 con rimessa in denaro, la procedura di recupero indebiti "RI" ha trasmesso alla piattaforma fiscale tutte le informazioni necessarie per la predisposizione della CUS 2024.

Nel dettaglio, per i soggetti che nel 2023 hanno percepito un reddito imponibile dall'INPS:

  • in caso di capienza del reddito, la piattaforma fiscale porta in deduzione dall'imponibile complessivo gli importi restituiti e certificati dalla procedura "RI" come oneri deducibili;
  • in caso di incapienza del reddito invece, ai fini del recupero dell'onere, l'Istituto certifica l'eventuale residuo che potrà essere vantato dal contribuente in sede di dichiarazione dei redditi.

Per i soggetti non sostituiti, sprovvisti di CUS, che nel corso del 2023 abbiano effettuato pagamento in favore dell'INPS, è stato predisposto un flusso ad hoc di comunicazione con l'Agenzia delle Entrate in modo che l'informazione risulti direttamente attestata nel modello precompilato 730/2024.




NEWS - INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Prorogata la mobilità in deroga per i lavoratori delle aree di crisi industriale complessa in Sicilia


L’INPS – con Messaggio del 14 maggio 2024, n. 1850 – ha fornito alcuni chiarimenti in merito alla proroga dell'indennità pari al trattamento di mobilità in deroga per i lavoratori delle aree di crisi industriale complessa ubicate nel territorio della Regione siciliana.

Al riguardo, ai fini della copertura degli oneri derivanti dalla proroga del trattamento di mobilità in deroga fino al 31 dicembre 2024, è stato previsto uno stanziamento pari ad € 973.400 per l'anno in corso.

L’indennità in oggetto è concessa dalla Regione siciliana in continuità e previa verifica della disponibilità finanziaria da parte dell'Istituto.




NEWS - VIGILANZA SUL LAVORO

INL: pubblicato il documento di programmazione dell’attività ispettiva 2024


L’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha pubblicato il documento di programmazione dell’attività ispettiva 2024 ed ha individuato gli ambiti di controllo privilegiati per quest’anno e gli obiettivi da perseguire attraverso l’impiego del personale aggiuntivo a disposizione.

L’impiego di personale dipendente in mancanza delle necessarie comunicazioni agli enti preposti, con conseguente mancato versamento della contribuzione previdenziale, assicurativa e fiscale, è diffuso in tutto il territorio nazionale ma con un tasso di irregolarità che varia da regione a regione e anche per tipologia di lavoratori.

Il “lavoro nero” è più diffuso tra lavoratori con bassa scolarizzazione, giovani, donne e immigrati, perlopiù extra-UE nonché sprovvisti di permesso di soggiorno.

L’attività di vigilanza per l’anno 2024 viene rivolta in particolare ai seguenti settori:

  • agricoltura e industria agroalimentare;
  • manifatturiero, con particolare attenzione alle realtà che producono prodotti industriali e artigianali, quali ad esempio pelletteria, abbigliamento;
  • logistica;
  • aeroportuale;
  • commercio e pubblici esercizi;
  • edilizia.

Nel mirino anche i fenomeni dell’appalto e del distacco, anche transnazionale, non genuini e della somministrazione abusiva, al fine di contrastare il possibile deterioramento delle condizioni occupazionali e lo sviluppo di forme di concorrenza sleale tra le imprese.

In questo caso l’attività di controllo riguarda tutti i settori produttivi e si concentra, in particolare, sui settori della logistica, dell’industria manufatturiera e agroalimentare.

Infine, prosegue l’attività di vigilanza rivolta ai percorsi di alternanza scuola-lavoro comunque denominati, con particolare riferimento ai profili riguardanti la salute e la sicurezza del lavoro secondo quanto previsto dal Protocollo d’intesa siglato il 26 maggio 2022 tra l’INL, il Ministero dell’istruzione, il Ministero del lavoro e delle politiche sociali e l’INAIL.

Particolare attenzione è dedicata ai tirocini extracurricolari con riferimento alla concreta modalità di realizzazione delle attività formative e all’analisi dei soggetti promotori, sia per i rapporti già avviati che per quelli di prossima attivazione. In proposito, specifici controlli vengono svolti anche sull’accreditamento degli enti promotori, sulla sussistenza dei presupposti per l’attivazione del tirocinio e sulla sicurezza dei tirocinanti.




NEWS - INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Il monitoraggio dei dati del bonus per la frequenza dell’asilo nido


L’INPS – con comunicato del 9 maggio 2024 – ha comunicato che risultano transitate nei sistemi gestionali dell’Istituto 315.967 domande e ulteriori 20.800 sono in fase di acquisizione, in relazione al bonus per la frequenza dell’asilo nido.

Nel dettaglio, 90.773 istanze risultano già lavorate e accolte dalle strutture territoriali INPS, mentre 768 domande sono in stato di “respinta” e 203.586 sono ancora da istruire.

I pagamenti correttamente effettuati ammontano a 31.324.296,69 euro, mentre quelli in corso di esecuzione sono pari a 3.430.497,02 euro.




NEWS - VIDEOCONFERENZA

Lunedì 17 giugno, ore 15.00, "Decreto Coesione: le novità in materia di Lavoro"


Lunedì 17 giugno 2024, dalle ore 15.00 alle ore 17.00, si svolgerà in diretta streaming la Videoconferenza Decreto Coesione: le novità in materia di Lavoro.

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Legge 7 maggio 2024, n. 60, recante “Ulteriori disposizioni urgenti in materia di politiche di coesione”, approvato dal Consiglio dei Ministri nella seduta del 30 aprile 2024, tra le nuove disposizioni entrate in vigore spiccano quelle relative al mondo del lavoro, volte a favorire l’occupazione e l’autoimpiego per i lavoratori autonomi. Nel corso dell’incontro verranno analizzate le principali misure introdotte, dal sostegno all’imprenditorialità alle nuove agevolazioni contributive per le assunzioni di giovani, donne e per lo sviluppo occupazionale della Zona Economica Speciale unica per il Mezzogiorno. Ampio spazio sarà riservato alla trattazione dei quesiti dei partecipanti che perverranno in diretta.

Il corso è incluso nell'abbonamento alla Piattaforma MySolution.

Il corso è accreditato solo per Consulenti del Lavoro.

Data e orario

Lunedì 17 giugno 2024, h 15.00 - 17.00

Programma

  • Sostegno all’autoimpiego e all’imprenditorialità
  • Agevolazioni contributive: bonus giovani, donne e ZES
  • Il Sistema Informativo per l’Inclusione Sociale e Lavorativa (SIISL)
  • Contrasto del lavoro sommerso
  • Cenni novità Decreto PNRR dopo la conversione
  • Decreto Fiscale: novità fringe benefits e indennità una tantum 100 euro

Docente
Francesco Geria, Consulente del Lavoro.

Crediti Formativi
2 CFP CDL
.

 




NEWS - INAIL, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Bando Isi 2023: regole tecniche per l'accesso allo sportello informatico


In data 14 maggio 2024, l’INAIL ha comunicato d’aver pubblicato il file “Regole tecniche e modalità di svolgimento dello sportello informatico Isi 2023” in cui sono descritti il funzionamento dello sportello informatico e le modalità di comportamento dell’utente, con particolare riguardo alla fase di invio della domanda online.

Tali istruzioni fanno riferimento al periodo successivo alla registrazione della domanda la cui scadenza è prevista per le ore 18.00 del 30 maggio 2024.




NEWS - INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Assegno unico e universale: pubblicati i dati dell’Osservatorio statistico


In data 14 maggio 2024, l’INPS ha pubblicato i dati dell’Osservatorio statistico sull’Assegno unico e universale, relativi all’AUU destinato ai nuclei percettori di Reddito di Cittadinanza.

Nel dettaglio, vengono fornite le informazioni statistiche sui beneficiari della misura e sui relativi valori economici con riferimento al periodo gennaio 2023 - marzo 2024.

Nei primi tre mesi del 2024 sono stati erogati alle famiglie assegni per complessivi 4.798,6 milioni di euro, che si aggiungono ai 17.382,5 milioni del 2023.

A marzo 2024 hanno ricevuto l’Assegno unico e universale 5.957.581 nuclei familiari, per un totale di 9.455.717 figli.