Recupera password

Notizie del 14 maggio 2024



NEWS - POLITICHE SOCIALI

Legittima richiesta di fruizione del reddito di cittadinanza


La Cassazione – con sentenza del 9 maggio 2024, n. 18192 – ha affermato che non è condannabile per “abuso del reddito di cittadinanza” la richiedente che omette di evidenziare nel modulo prestampato del CAF di essere socia accomandataria della sas.

Nel caso in specie, la Suprema Corte ha evidenziato che, essendo la compagine ormai in concordato preventivo, le omesse o false indicazioni contenute nell’autodichiarazione non risultano funzionali a ottenere un beneficio non spettante o in misura superiore a quella di legge.




NEWS - IMPOSIZIONE FISCALE

Le istruzioni dell’AE per regolarizzare la mancata registrazione nei registri RNA, SIAN e SIPA


L’Agenzia delle Entrate – con Provvedimento del 7 maggio 2024, prot. n. 221010 – ha reso noto d’aver individuato le modalità con le quali sono messe a disposizione dei contribuenti e della Guardia di Finanza, anche mediante l’utilizzo di strumenti informatici, le informazioni riguardanti la mancata registrazione nei registri RNA, SIAN e SIPA degli aiuti di Stato e degli aiuti in regime de minimis indicati nelle dichiarazioni Redditi, IRAP e 770 relative al periodo di imposta 2020.  

Gli elementi e le informazioni riportate consentono ai contribuenti di porre rimedio spontaneamente all’anomalia che ha determinato la mancata iscrizione nei registri RNA, SIAN e SIPA degli aiuti individuali indicati nel modello Redditi, IRAP e 770 per il periodo di imposta 2020.

Qualora la mancata iscrizione dell’aiuto individuale nei Registri sia imputabile a errori di compilazione dei campi “Codice attività ATECO”, “Settore”, “Codice Regione”, “Codice Comune”, “Dimensione impresa” e “Tipologia costi” del prospetto “Aiuti di Stato”, il contribuente può regolarizzare la propria posizione presentando una dichiarazione integrativa recante i dati corretti.

A seguito dell’avvenuta regolarizzazione, gli aiuti di Stato e gli aiuti in regime de minimis sono iscritti in RNA, SIAN e SIPA nell'esercizio finanziario successivo a quello di presentazione della dichiarazione integrativa nella quale sono dichiarati.

Qualora la mancata registrazione dell’aiuto individuale non sia imputabile a errori di compilazione del prospetto “Aiuti di Stato”, il contribuente può regolarizzare la propria posizione presentando una dichiarazione integrativa e restituendo integralmente l’aiuto illegittimamente fruito, comprensivo di interessi.




NEWS - INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

INPS: al via il servizio di “Validazione delle certificazioni ADI”


L’INPS – con Messaggio del 13 maggio 2024, n. 1816 – ha comunicato che per le domande di ADI nelle quali sia stata dichiarata la presenza di un componente adulto che non sia disabile, ovvero con età pari o superiore a 60 anni, dal mese di febbraio 2024, si è proceduto a inviare ai Comuni per il tramite della piattaforma GePI, e a mettere a disposizione delle ASL attraverso il servizio dedicato, i codici fiscali interessati per le necessarie verifiche.

Nel caso di conferma da parte delle Amministrazioni sopra indicate della condizione di svantaggio e dell’inserimento nei programmi di cura e assistenza e di esito positivo dell’istruttoria relativamente alle verifiche sugli altri requisiti di accesso alla misura, le domande sono state progressivamente accolte e poste in pagamento.

L’esito del controllo sulla condizione di svantaggio e sull’inserimento nel programma di cura e assistenza sarà consultabile, con i prossimi rilasci, direttamente dal cittadino nella procedura ADI disponibile sul sito istituzionale www.inps.it, e dagli operatori di sede nella specifica procedura presente sul portale intranet dell’Istituto.

A decorrere dalla mensilità di aprile 2024, inoltre, sono state poste in pagamento le domande di ADI per le quali non sia stato comunicato all’INPS, da parte delle Amministrazioni interessate, l’esito delle verifiche della condizione di svantaggio e dell’inserimento in un programma di cura e assistenza entro i sessanta giorni dalla comunicazione da parte dell’Istituto e la cui istruttoria abbia avuto esito positivo.




NEWS - DIRITTO DEL LAVORO

INL: certificazione degli appalti in luoghi confinati


La Direzione Centrale coordinamento giuridico dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro - con Nota dell'8 maggio 2024, prot. n. 859 - ha fornito chiarimenti concernenti la certificazione dei contratti nei luoghi confinati e negli ambienti sospetti di inquinamento, ex D.P.R. 14 settembre 2011, n. 177.

Al riguardo, l’INL ha ricordato che la previsione contenuta nell’art. 76, D.Lgs. n. 276/2003 - in forza del quale “le parti stesse devono rivolgersi alla Commissione nella cui circoscrizione si trova l’azienda o una sua dipendenza alla quale sarà addetto il lavoratore” - trova applicazione esclusivamente nell’ipotesi in cui si intenda dare avvio alla procedura di certificazione presso le Commissioni di cui all’art. 76, comma 1, lettera b) e, pertanto, esclusivamente laddove ci si rivolga alle commissioni abilitate alla certificazione istituite presso gli Ispettorati territoriali del lavoro e le Province.

Con riferimento all’attività di indagine della Commissione di certificazione, ferma restando l’acquisizione di una dichiarazione sostitutiva di atti di notorietà ex D.P.R. n. 445/2000, si ritiene possibile richiedere anche a campione, in relazione alla verifica relativa all’applicazione del CCNL, eventuale documentazione di supporto (ad es. LUL o prospetti paga nel rispetto della disciplina in materia di protezione dei dati personali).




NEWS - INAIL, PRESTAZIONI

INAIL: aggiornate le diarie riservate agli assicurati invitati fuori residenza


L’INAIL – con Circolare del 13 maggio 2024, n. 11 – ha comunicato il nuovo trattamento economico riservato agli assicurati invitati fuori residenza presso gli Uffici dell'Istituto per accertamenti medico-legali, amministrativi o per finalità terapeutiche.

Al riguardo, gli importi risultanti dall’aggiornamento delle diarie del 2024 sono così fissati:

  • € 8,91 per assenza della durata di quattro ore e che obblighi a consumare un pasto fuori residenza (importo precedente, € 8,45);
  • € 17,85 per assenza di una intera giornata senza pernottamento (importo precedente, € 16,94);
  • € 34,82 per assenza di una intera giornata con pernottamento (importo precedente, € 33,04).




NEWS - CONTRATTAZIONE COLLETTIVA DI LAVORO

CCNL Penne, Spazzole e Pennelli: i nuovi minimi retributivi


A mente del CCNL Penne, Spazzole e Pennelli – siglato in data 27 settembre 2023 tra Assospazzole e Pennelli, Assoscrittura e Federazione Energia Moda Chimica e Affini (Femca), Filctem e Uiltec – con la busta paga di maggio vengono erogati gli aumenti retributivi per:

  • gli addetti alle aziende produttrici di spazzole, pennelli, scope e preparatrici relative materie prime;
  • gli addetti alle aziende produttrici di penne, matite, parti staccate di matite e penne ed articoli affini.

Nella tabella seguente, gli importi parametrati per singolo livello:

Livello

Minimo

Edr

Totale

7

2.388,30

10,33

2.398,63

7 Quadro

2.388,30

10,33

2.398,63

6

2.186,34

10,33

2.196,67

5

2.076,82

10,33

2.087,15

4 Super

1.974,57

10,33

1.984,90

4

1.912,53

10,33

1.922,86

3 Super

1.866,70

10,33

1.877,03

3

1.820,85

10,33

1.831,18

2

1.720,88

10,33

1.731,21

1

1.464,18

10,33

1.474,51