Recupera password

Notizie del 2 aprile 2024



NEWS - PRIVACY

Vietato l’uso del riconoscimento facciale per controllo presenze


Il Garante per la Protezione dei dati personali - con Newsletter 28 marzo 2024, n. 520 - ha reso noto d’aver sanzionato cinque società che hanno fatto ricorso al riconoscimento facciale per controllare le presenze sul posto di lavoro dei propri dipendenti. 

Nel dettaglio, sono state emesse delle multe per l'uso improprio dei dati di rilevazione biometrica senza congrue misure di sicurezza, in assenza di informazioni chiare ai lavoratori e della valutazione d'impatto richiesta dalla legge sulla privacy.

Al contempo, il Garante della privacy ha ordinato la cancellazione dei dati raccolti illecitamente e l'utilizzo di metodi meno invasivi, come il badge.




NEWS - POLITICHE SOCIALI

Pubblicato il Rapporto di valutazione del Programma di intervento per la prevenzione dell’istituzionalizzazione


In data 26 marzo 2024, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha pubblicato il Quaderno della Ricerca Sociale n. 57, che presenta una sintesi del Rapporto di valutazione del Programma di intervento per la prevenzione dell’istituzionalizzazione (P.I.P.P.I.) relativo alle annualità 2021-2023.

Il Programma in specie persegue la finalità di innovare le pratiche di intervento nei confronti delle famiglie cosiddette negligenti, al fine di ridurre il rischio di maltrattamento e il conseguente allontanamento dei bambini dal nucleo familiare d'origine, articolando in modo coerente fra loro i vari ambiti di azione coinvolti intorno ai bisogni dei bambini che vivono in tali famiglie, tenendo in ampia considerazione la prospettiva dei genitori e dei bambini stessi nel costruire l'analisi e la risposta a questi bisogni.

L'obiettivo primario è dunque quello di aumentare la sicurezza dei bambini e migliorare la qualità del loro sviluppo.

 




NEWS - FINE RAPPORTO DI LAVORO

Licenziato il dipendente INPS che accede illecitamente alla banca dati dell’Istituto


La Cassazione – con sentenza del 19 marzo 2024, n. 7272 – ha ritenuto legittimo il licenziamento di un dipendente dell'INPS il quale aveva più volte eseguito degli accessi non autorizzati alla banca dati dell'Istituto, al fine di entrare in possesso di informazioni sugli iscritti.

Al riguardo, la Suprema Corte ha chiarito che tale decisione si basa sulla necessità di tutelare la privacy delle persone a vario titolo iscritte all'INPS: in tal senso, sono doverosi i controlli, da parte dell'Istituto, sugli accessi che i dipendenti effettuano nella banca dati.




NEWS - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

In GU le agevolazioni fiscali connesse a eventi eccezionali


Nella Gazzetta Ufficiale del 29 marzo 2024, n. 75 è stato pubblicato il D.L. 29 marzo 2024, n. 39, recante “Misure urgenti in materia di agevolazioni fiscali di cui agli articoli 119 e 119-ter del D.L. 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla Legge 17 luglio 2020, n. 77, altre misure urgenti in materia fiscale e connesse a eventi eccezionali, nonché relative all'amministrazione finanziaria”.

Al riguardo, l’art. 9 (rubricato “Misure in favore dei territori interessati da eccezionali eventi meteorologici e per grandi eventi”) ha previsto specifiche disposizioni per i territori della Toscana e della Sicilia relativamente alle deroghe assunzionali.

Inoltre, alla luce dell’imminente Giubileo della Chiesa cattolica, per i titolari di permesso di soggiorno per motivi religiosi, è prevista l'iscrizione volontaria al Servizio sanitario nazionale.




NEWS - IMPOSIZIONE FISCALE

Erogazioni liberali per sport in Friuli-Venezia Giulia: codice tributo per il credito d’imposta


L'Agenzia delle Entrate – con Risoluzione del 27 marzo 2024, n. 17/E – ha reso noto d’aver istituito il codice tributo per l’utilizzo, tramite modello F24, del credito d’imposta a favore dei soggetti che effettuano erogazioni liberali relative a progetti di promozione e organizzazione di attività sportive e di valorizzazione dell’impiantistica sportiva, ex art. 6, comma 69, legge regionale della Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia 28 dicembre 2022, n. 22.

Per consentire l’utilizzo in compensazione dell'agevolazione, tramite modello F24 da presentare esclusivamente attraverso i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate, pena il rifiuto dell’operazione di versamento, è stato istituito il codice tributo:

  • 7066 - Credito d’imposta per erogazioni liberali relative a progetti di promozione e organizzazione di attività sportive e di valorizzazione dell’impiantistica sportiva – Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia - Articolo 6, comma 69, della legge regionale 28 dicembre 2022, n. 22.




NEWS - IMPOSIZIONE FISCALE

Crediti indebitamente compensati da parte del sostituto d’imposta: nuovo codice tributo


L'Agenzia delle Entrate - con Risoluzione del 27 marzo 2024, n. 18/E - ha reso noto d’aver definito l’istituzione dei codici tributo per il versamento delle somme derivanti dal recupero del credito indebitamente utilizzato in compensazione da parte del sostituto di imposta a seguito di assistenza fiscale, ex art. 15, comma 1, lett. a), D.Lgs. n. 175/2014.

Nel dettaglio, per consentire il versamento, tramite modello F24 e F24 EP, delle somme in specie, sono istituiti i seguenti codici tributo:

  • 7901 - Art. 15, comma 1, lett. a), D. Lgs. n. 175 del 2014 - Somme rimborsate a titolo di Imposte erariali - Recupero credito indebitamente utilizzato in compensazione da parte dei sostituti d’imposta - Imposta e relativi interessi - controllo sostanziale;
  • 7902 - Art. 15, comma 1, lett. a), D. Lgs. n. 175 del 2014 - Somme rimborsate a titolo di imposte erariali dal sostituto d'imposta a dipendenti operanti in impianti situati nella regione Valle d'Aosta - versamenti effettuati fuori regione - Recupero credito indebitamente utilizzato in compensazione da parte dei sostituti d’imposta - Imposta e relativi interessi - controllo sostanziale;
  • 7903 - Art. 15, comma 1, lett. a), D. Lgs. n. 175 del 2014 - Somme rimborsate a titolo di imposte erariali dal sostituto d'imposta a dipendenti operanti in impianti situati fuori dalla regione Valle d'Aosta - versamenti effettuati nella regione - Recupero credito indebitamente utilizzato in compensazione da parte dei sostituti d’imposta - Imposta e relativi interessi - controllo sostanziale;
  • 7904 - Art. 15, comma 1, lett. a), D. Lgs. n. 175 del 2014 - Somme rimborsate a titolo di Imposte erariali - Recupero credito indebitamente utilizzato in compensazione da parte dei sostituti d’imposta - Sanzione - controllo sostanziale;
  • 7905 - Art. 15, comma 1, lett. a), D. Lgs. n. 175 del 2014 - Somme rimborsate a titolo di Addizionale regionale all’IRPEF - Recupero credito indebitamente utilizzato in compensazione da parte dei sostituti d’imposta - Imposta e relativi interessi - controllo sostanziale;
  • 7906 - Art. 15, comma 1, lett. a), D. Lgs. n. 175 del 2014 - Somme rimborsate a titolo di Addizionale regionale all’IRPEF - Recupero credito indebitamente utilizzato in compensazione da parte dei sostituti d’imposta - Sanzione - controllo sostanziale;
  • 7907 - Art. 15, comma 1, lett. a), D. Lgs. n. 175 del 2014 - Somme rimborsate a titolo di Addizionale comunale all’IRPEF - Recupero credito indebitamente utilizzato in compensazione da parte dei sostituti d’imposta - Imposta e relativi interessi - controllo sostanziale;
  • 7908 - Art. 15, comma 1, lett. a), D. Lgs. n. 175 del 2014 - Somme rimborsate a titolo di Addizionale comunale all’IRPEF - Recupero credito indebitamente utilizzato in compensazione da parte dei sostituti d’imposta - Sanzione - controllo sostanziale.




NEWS - POLITICHE SOCIALI

Contributo assunzione assistenti sociali 2022: rendicontazione delle risorse


Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – con Nota del 22 marzo 2024, prot. n. 5635 – ha fornito le indicazioni per la rendicontazione delle risorse assegnate agli Ambiti sociali territoriali (ATS) in ragione del numero di assistenti sociali assunti a tempo indeterminato per l’annualità 2022.

Nella sezione del SIOSS dedicata agli Assistenti sociali a tempo indeterminato è disponibile la specifica sezione denominata “Rendicontazione”, al cui interno devono essere inseriti, entro il 15 aprile p.v., i documenti giustificativi e nello specifico:

  • Allegato 1 - Prospetto analitico da compilare con i dati riferiti al personale in servizio al 31 dicembre 2022, da inserire in formato excel;
  • Allegato 2 - Certificazione rendicontazione firmata digitalmente dal legale rappresentante dell’Ente e del Ragioniere Generale/Responsabile del servizio finanziario.

Qualora emergano anomalie nella compilazione dei dati o negli allegati inseriti, attraverso una nuova funzionalità della Piattaforma SIOSS potranno essere richieste le necessarie integrazioni. Dalla trasmissione della richiesta di integrazioni, che verrà segnalata al responsabile del SIOSS mediante mail all’indirizzo inserito in Piattaforma, decorrerà il termine di 15 giorni per fornire la documentazione integrativa e/o i necessari chiarimenti.