Recupera password

Notizie del 23 aprile 2024



NEWS - POLITICHE SOCIALI

On line la Bacheca novità nel sito ADI operatori


Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – con comunicato del 18 aprile 2024 – ha informato che sul sito ADI operatori è disponibile una nuova sezione informativa: la Bacheca novità.

In linea con la struttura della precedente Newsletter, in questa nuova sezione gli argomenti sono raggruppati in quattro rubriche:

  1. Normativa: per essere aggiornati su leggi e norme che vengono emanate.
  2. Notizie dal Ministero: per conoscere le iniziative, gli eventi e i documenti realizzati dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
  3. Circolari, pareri e sentenze: per consultare messaggi e circolari INPS, pareri e sentenze della Corte dei Conti, pronunce della Corte Costituzionale, sentenze Consiglio di Stato e T.A.R.
  4. La DG segnala: notizie dal mondo del sociale, per seguire i bandi e le iniziative di altre amministrazioni e degli stakeholder.




NEWS - INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

INPS: pubblicati i dati dell’Osservatorio su Reddito e Pensione di Cittadinanza


In data 18 aprile 2024, l’INPS ha pubblicato i dati complessivi del 2023 dell’Osservatorio su Reddito e Pensione di Cittadinanza, sui nuclei percettori di RdC/PdC.

In tale anno i nuclei percettori di almeno una mensilità di RdC/PdC, sono stati 1.367.846 con 2.895.058 persone coinvolte e un importo medio mensile erogato, a livello nazionale, di € 562,75.

Il beneficio è stato revocato a 66.559 nuclei, mentre sono 277.914 i nuclei decaduti dal diritto.

Nel mese di dicembre 2023, i nuclei beneficiari di Reddito di Cittadinanza sono stati 602.407, mentre quelli che hanno percepito la Pensione di Cittadinanza sono stati 124.715.




NEWS - INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Inapplicabilità fino al 31 dicembre 2024 dei termini di prescrizione delle contribuzioni di previdenza


L’INPS – con Circolare del 22 aprile 2024, n. 58 – ha fornito indicazioni in merito all’inapplicabilità, fino al 31 dicembre 2024, dei termini di prescrizione delle contribuzioni di previdenza e di assistenza sociale obbligatoria dovute dalle pubbliche Amministrazioni, alla Gestione dipendenti pubblici per i periodi retributivi fino al 31 dicembre 2019, e delle contribuzioni di previdenza e di assistenza sociale obbligatoria dovute dalle medesime pubbliche Amministrazioni alla Gestione Separata, nonché all’inapplicabilità, fino al 31 dicembre 2024, delle disposizioni in materia di sanzioni civili.

Al riguardo, viene precisato che l’inapplicabilità del regime sanzionatorio ha portata generale ed è subordinata alla sola condizione che l’adempimento, anche in modalità rateale, avvenga entro il 31 dicembre 2024, purché la domanda di rateazione sia presentata entro il predetto termine e anche quando le rate accordate scadano oltre il 31 dicembre 2024, e, per i crediti affidati all’Agenzia delle Entrate-Riscossione (fino a 72-120 rate), sempre a condizione che la domanda sia presentata entro il 31 dicembre 2024 e anche quando le rate accordate scadano oltre il predetto termine.

In ogni caso, sono dovuti sulle rate accordate gli interessi di dilazione ai sensi della normativa di riferimento.

Qualora la domanda di rateazione, pur presentata entro il 31 dicembre 2024, non sia definita con l’accoglimento (es. domanda rigettata per mancanza dei requisiti di legge per beneficiare di tale istituto oppure per carenza della documentazione a corredo, ove prevista), il beneficio dell’inapplicabilità del regime sanzionatorio non può trovare applicazione anche se, successivamente, una nuova istanza dovesse essere accolta.




NEWS - INAIL, DENUNCE E COMUNICAZIONI

INAIL: in pubblicazione il modello OT23 per l’anno 2025 e la guida alla compilazione


L’INAIL – con Istruzioni Operative del 18 aprile 2024, prot. n. 4182 – ha reso noto che è in corso di pubblicazione, nel sito istituzionale, il modello di domanda per la riduzione del tasso medio di tariffa per prevenzione per l’anno 2025 e la relativa guida (all. 1-2), definito con la collaborazione delle organizzazioni dei datori di lavoro e delle organizzazioni sindacali dei lavoratori.

Il modulo di domanda per l’anno 2025 presenta n. 72 interventi, articolati nelle 6 sezioni che conservano la precedente denominazione:

  • SEZIONE A Prevenzione degli infortuni mortali (non stradali)
  • SEZIONE B Prevenzione del rischio stradale
  • SEZIONE C Prevenzione delle malattie professionali
  • SEZIONE D Formazione, addestramento, informazione
  • SEZIONE E Gestione della salute e sicurezza: misure organizzative
  • SEZIONE F Gestione delle emergenze e DPI.




NEWS - PREVIDENZA

In GU i comunicati sulla previdenza di medici, odontoiatri, ingegneri ed architetti liberi professionisti


Nella Gazzetta Ufficiale del 22 aprile 2024, n. 94 sono stati pubblicati una serie di comunicati del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali sulla previdenza di medici, odontoiatri, ingegneri ed architetti liberi professionisti.

Nel dettaglio:

  • Approvazione della delibera n. 8/2024 adottata dal consiglio di amministrazione dell'Ente nazionale di previdenza ed assistenza dei medici e degli odontoiatri, in data 25 gennaio 2024 – rivalutazione importi di cui all'art. 3, comma 3, all'art. 4, comma 1 e all'art. 6, comma 4, del regolamento rubricato Norme in materia di prestazioni assistenziali aggiuntive della gestione Quota B del Fondo di previdenza generale, per l'anno 2024;
  • Approvazione della delibera n. 6/2024 adottata dal consiglio di amministrazione dell'Ente nazionale di previdenza ed assistenza dei medici e degli odontoiatri, in data 25 gennaio 2024 – rivalutazione degli importi di cui all'art. 5, comma 4, del regolamento ENPAM a tutela della genitorialità, per l'anno 2024;
  • Approvazione della delibera n. 16/2024 adottata dal consiglio di amministrazione dell'Ente nazionale di previdenza ed assistenza dei medici e degli odontoiatri, in data 22 febbraio 2024 - modifiche al regolamento del Fondo della medicina convenzionata e accreditata - gestione previdenziale degli specialisti esterni in regime di accreditamento;
  • Approvazione della delibera adottata dal Comitato nazionale dei delegati della Cassa nazionale di previdenza ed assistenza per gli ingegneri ed architetti liberi professionisti, in data 13-14 luglio 2023 – modifica dell'art. 7 dello Statuto.




NEWS - IMPOSIZIONE FISCALE

Imposta sostitutiva "flat tax incrementale": istituito il codice tributo


L’Agenzia delle Entrate – con risoluzione del 18 aprile 2024, n. 21 – ha reso noto d’aver istituito il codice tributo per il versamento, mediante modello F24, dell’imposta sostitutiva dell'imposta sul reddito delle persone fisiche e delle addizionali regionali e comunali (cd. flat tax incrementale), ex art. 1, commi da 55 a 57 , legge n. 197/2022.

Com’è noto, la legge di Bilancio 2023 ha previsto, per il solo anno 2023, che i contribuenti persone fisiche esercenti attività d'impresa, arti o professioni, diversi da quelli che applicano il regime forfetario, possono applicare, in luogo delle aliquote per scaglioni di reddito stabilite dall'art. 11 TUIR, un'imposta sostitutiva dell'imposta sul reddito delle persone fisiche e relative addizionali.

Pertanto, al fine di consentire ai soggetti interessati il versamento, mediante modello F24, dell'imposta sostitutiva, la risoluzione n. 21/E/2024 ha istituito il seguente codice tributo:

  • 1731 - Imposta sostitutiva dell’IRPEF e delle addizionali regionali e comunali – Flat tax incrementale - Art. 1, commi da 55 a 57, della legge 29 dicembre 2022, n. 197.




NEWS - INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Bonus asilo nido: operativa la nuova funzionalità che ne permette il pagamento


L’INPS – con comunicato del 20 aprile 2024 – ha reso noto che è operativa la nuova funzionalità, che permette a tutte le sedi dell’Istituto sul territorio di procedere con la gestione delle domande per il bonus asilo nido.

La suddetta prestazione può essere richiesta per il pagamento delle rette di asili nido pubblici o privati, autorizzati dagli enti locali, e per l'utilizzo di forme di supporto – presso la propria abitazione – in favore di bambini con meno di tre anni, affetti da gravi patologie croniche.