Notizie del 30 giugno 2020



NEWS - CONTRATTAZIONE COLLETTIVA DI LAVORO

Siglato l’accordo sul Premio di Produttività e di Risultato nella Società Autostrade per l’Italia


In data 26 giugno 2020 è stato siglato - tra la Società Autostrade per l’Italia e FILT CGIL, FIT CISL, UILTRASPORTI, SLA CISAL, UGL - l’accordo sul Premio di Produttività e di Risultato per l’anno 2020, relativo ai risultati dell’anno 2019.

I valori degli indicatori stabiliti dalle Parti definiscono un risultato complessivo del premio pari ad € 2.750 per un livello "C", che verrà articolato per gli altri livelli sulla base dei parametri stabiliti dal CCNL.

L’importo complessivo lordo di € 2.750 al livello "C" è stato ripartito in 3 tranches:

  • € 691,25, erogata con le competenze del mese di marzo 2020
  • € 691,25, erogata con le competenze del mese di maggio 2020
  • € 1.367,50 da erogare nel mese di luglio 2020.




NEWS - VERSAMENTI, SCADENZE

In G.U. il DPCM di differimento dei termini riguardanti gli adempimenti dei contribuenti relativi a imposte e contributi


Nella Gazzetta Ufficiale del 29 giugno 2020, n. 162 è stato pubblicato il D.P.C.M. 27 giugno 2020, recante "Differimento termini riguardanti gli adempimenti dei contribuenti relativi a imposte e contributi, ai sensi dell'articolo 1, comma 5 , del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241".

Lo slittamento dei versamenti d’imposta riguarda imprese, professionisti, ditte e società che sono obbligati a compilare gli ISA.

Pertanto, i versamenti da effettuare entro il 30 giugno 2020, potranno essere effettuati:

  1. entro il 20 luglio 2020 senza maggiorazione;
  2. dal 21 luglio al 20 agosto 2020, maggiorando le somme da versare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo.




NEWS - IMPOSIZIONE FISCALE

Agenzia delle Entrate: corretta modalità di tassazione del premio di risultato


L’Agenzia delle Entrate - con Risoluzione del 26 giugno 2020, n. 36/E - ha fornito alcuni chiarimenti in merito al regime fiscale dei premi di risultato.

Al riguardo, l'Agenzia delle Entrate ha precisato che l'aliquota al 10% può applicarsi sempreché il raggiungimento degli obiettivi incrementali alla base della maturazione del premio (previamente definiti nel contratto e misurati nel periodo congruo stabilito su base contrattuale), e non solo la relativa erogazione, avvenga successivamente alla stipula del contratto.

Pertanto, i criteri di misurazione devono essere determinati con ragionevole anticipo rispetto ad una eventuale produttività futura non ancora realizzatasi.




NEWS - AGRICOLTURA

Foggia, al via i controlli contro il caporalato


Saranno operativi da domani, 1° luglio, i gruppi interforze misti dedicati al contrasto al caporalato nella provincia di Foggia: lo ha reso noto il Ministero dell'Interno, preannunciando “specifici controlli presso le aziende agricole”.

Si tratta di gruppi composti da operatori della Polizia di Stato, da militari dell'Arma dei Carabinieri e della Guardia di finanza, con l'aggiunta di funzionari dell'Ispettorato del Lavoro. Il Viminale sottolinea che l'iniziativa si aggiunge “a quelle già messe in atto dalle Forze dell'ordine, in forma autonoma, con i rispettivi reparti di riferimento”.

L’obiettivo è quello di “costruire un modello di sicurezza che favorisca una 'buona agricoltura', con impiego di manodopera in forma regolare”.




NEWS - IMPOSIZIONE FISCALE

Erogazione del trattamento integrativo ai lavoratori dipendenti e assimilati e compensazione del credito maturato: i chiarimenti dell’AE


L'Agenzia delle Entrate - con Risoluzione del 26 giugno 2020, n. 35/E - ha reso noto d'aver istituito i codici tributo per l’utilizzo in compensazione da parte dei sostituti d’imposta, tramite i modelli F24 e F24 “enti pubblici” (F24 EP), del credito maturato per effetto dell’erogazione del trattamento integrativo ai lavoratori dipendenti e assimilati, ex art. 1, comma 4, D.L. 5 febbraio 2020, n. 3.

Andando nello specifico, per il modello F24:

  • “1701” denominato “Credito maturato dai sostituti d’imposta per l’erogazione del trattamento integrativo - articolo 1, comma 4, del decreto-legge 5 febbraio 2020, n. 3”.

In sede di compilazione del modello F24, il codice tributo “1701” è esposto nella sezione “Erario” in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a credito compensati”. Nei campi “rateazione/regione/prov./mese rif.” e “anno di riferimento” sono indicati, rispettivamente, il mese e l’anno in cui è avvenuta l’erogazione del trattamento integrativo, nei formati “00MM” e “AAAA”.

Invece, per il modello F24 “enti pubblici” (F24 EP):

  • “170E” denominato “Credito maturato dai sostituti d’imposta per l’erogazione del trattamento integrativo - articolo 1, comma 4, del decreto-legge 5 febbraio 2020, n. 3”.

In sede di compilazione del modello F24 EP, il codice tributo “170E” è esposto nella sezione “Erario” (valore F), in corrispondenza delle somme indicate nel campo “importi a credito compensati”. Nei campi “riferimento A” e “riferimento B” sono indicati, rispettivamente, il mese e l’anno in cui è avvenuta l’erogazione del trattamento integrativo, nei formati “00MM” e “AAAA”.




NEWS - IMPOSIZIONE FISCALE

I codici tributo per la restituzione del contributo a fondo perduto non spettante


L’Agenzia delle Entrate - con Risoluzione del 26 giugno 2020, n. 37/E - ha istituito i codici tributo per la restituzione spontanea, tramite il modello “F24 Versamenti con elementi identificativi”, del contributo a fondo perduto non spettante, ex art. 25 , D.L. n. 34/2020.

Al riguardo, il soggetto che ha percepito il contributo in tutto o in parte non spettante, anche a seguito di rinuncia, può regolarizzare l’indebita percezione restituendo spontaneamente il contributo ed i relativi interessi, versando le relative sanzioni mediante applicazione delle riduzioni.

Pertanto, al fine di consentire il versamento spontaneo delle somme tramite il modello “F24 Versamenti con elementi identificativi” (c.d. F24 ELIDE), sono stati istituiti i codici tributo:

  • “8077” denominato “Contributo a fondo perduto – Restituzione spontanea - CAPITALE – art. 25 decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34”;
  • “8078” denominato “Contributo a fondo perduto – Restituzione spontanea - INTERESSI – art. 25 decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34”;
  • “8079” denominato “Contributo a fondo perduto – Restituzione spontanea - SANZIONE – art. 25 decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34”.




NEWS - LAVORI PARLAMENTARI

All'esame del Senato le nuove tutele per i lavoratori affetti da epilessia


In questi giorni è all'esame della Commissione Lavoro del Senato il disegno di legge n. 716, contenente misure di maggior tutela a favore delle persone con epilessia; in particolare, si prevedono agevolazioni per le persone affette da epilessie farmaco-resistenti che risultano penalizzate nel mondo del lavoro, stabilendo che tali persone hanno diritto ad accedere al collocamento mirato e il riconoscimento della situazione di handicap grave ai sensi dell'art. 3, comma 3, della Legge n. 104/1992.

Infine, si garantisce agli alunni con epilessia che lo necessitino, la somministrazione non specialistica dei farmaci in orario scolastico. Prevista inoltre l'istituzione della Commissione nazionale permanente per l'epilessia, incaricata di predisporre e di proporre azioni per migliorare le terapie e l'inclusione delle persone con epilessia e delle loro famiglie.

Nella relazione di accompagnamento al disegno di legge si sottolinea che l'epilessia - riconosciuta come “malattia sociale” con un decreto del Ministro per la Sanità del 5 novembre 1965 (emanato ai sensi dell'art. 4 del D.P.R. 11 febbraio 1961, n. 249) - interessa direttamente tra lo 0,6 e l'1 per cento della popolazione italiana, cioè tra le 350.000 e le 500.000 persone.




NEWS - LAVORO AUTONOMO

Al via le erogazioni straordinarie Covid-19 per agenti e rappresentanti


ENASARCO - con comunicato stampa del 26 giugno 2020 - ha ricordato d'aver stanziato € 8.420.000 per interventi straordinari a favore degli agenti colpiti dall’epidemia Covid-19, da assegnare entro il 2020, ai quali si potranno aggiungere le ulteriori misure di sostegno proposte dal Consiglio di Amministrazione e sottoposte all’esame della prossima Assemblea dei delegati.

L’erogazione della prima tranche d’interventi, per € 2.105.000, è in fase di ultimazione. Le domande di contributi straordinari - lavorate a partire dal reddito più basso - sono state accolte per un numero pari a:

  • 190 domande di contributi straordinari per iscritti contagiati dal coronavirus (compresi, purtroppo, alcuni decessi), tutte pagate;
  • 500 domande di erogazioni straordinarie per riduzione delle provvigioni del primo trimestre 2020 in misura superiore al 33%, tutte pagate o in corso di pagamento.

Le richieste di erogazioni straordinarie per altre gravi ragioni saranno esaminate dal Consiglio di Amministrazione ed erogate entro il mese di luglio.