Notizie del 28 novembre 2019



NEWS - DECRETO FISCALE

Stanziati 180 milioni per pagare gli straordinari di Forze di polizia e Vigili del fuoco


Presso la Commissione Finanze della Camera il Governo ha depositato un emendamento al decreto fiscale di accompagnamento alla Manovra di fine anno (D.L. 26 ottobre 2019, n. 124) che propone lo stanziamento complessivo di 180 milioni di euro per consentire il pagamento dei compensi per prestazioni di lavoro straordinario effettuate dalle Forze di polizia e dal Corpo nazionale dei vigili del fuoco nel 2018 e non ancora liquidati.

Tale importo è così ripartito:

  1. 175 milioni di euro con riferimento agli appartenenti alle Forze di polizia, di cui all’art. 16 della Legge 1° aprile 1981, n. 121;
  2. 5 milioni di euro con riferimento al personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, ai sensi dell’art. 10, comma 1, del D.Lgs. 6 ottobre 2018, n. 127.




NEWS - CONTRATTAZIONE COLLETTIVA DI LAVORO

Siglato in ANAS l'Accordo sul fabbisogno del personale


In data 19 novembre 2019 è stato sottoscritto - tra ANAS SpA e FILT CGIL, FIT CISL, UILPA ANAS, Federazione UGL viabilità e logistica, SADA FAST CONFSAL, SNALA CISAL - l'accordo sul fabbisogno del personale.

Al riguardo, le Parti firmatarie hanno convenuto di:

  • effettuare una prima verifica delle esigenze prioritarie registrate nel settore tecnico e di esercizio, da definirsi entro il 31 dicembre 2019, contestualmente al completamento dei processi di mobilità e selezione del personale avviati, attraverso la promozione dei necessari processi assunzionali, anche al fine di prevedere idonee soluzioni alle vertenze territoriali attivate in materia;
  • utilizzare le graduatorie degli idonei scaturite dalle selezioni promosse attraverso la pubblicazione di bandi sul sito istituzionale, per il reperimento delle figure professionali di capo cantoniere e cantoniere apprendista, fino ad esaurimento delle medesime;
  • avviare la definizione del fabbisogno delle risorse minime necessarie per l'applicazione del nuovo modello organizzativo territoriale adottato, anche sulla base dei confronti da effettuarsi a livello territoriale, da verificare comunque a livello nazionale, con l'obiettivo di avviare tutti gli strumenti necessari utili al reperimento di risorse umane;
  • effettuare una contestuale verifica sui programmi di assunzione del personale stagionale, anche in relazione alle modalità di reclutamento, da realizzarsi secondo indirizzi omogenei;
  • definire in modo congiunto i programmi pluriennali dei fabbisogni nazionali, anche scaturenti dai modelli organizzativi adottati, previa attivazione dei confronti in sede di contrattazione decentrata, con l'obbiettivo di poter avviare le successive fasi utili al reclutamento del personale.




NEWS - SICUREZZA SUL LAVORO

Infortunio sul lavoro, norme antinfortunistiche e responsabilità datoriale


La Cassazione - con sentenza n. 43652/2019 - ha precisato che, ai fini della configurazione della responsabilità colposa del datore di lavoro, in caso di un operaio rimasto vittima di infortunio sul lavoro per "aver posto in essere una condotta improvvisa ed estemporanea", il giudice deve verificare se l’osservanza delle norme antinfortunistiche avrebbe scongiurato l’evento lesivo.

Al riguardo, la Suprema Corte ha affermato che "l’addebito soggettivo dell’evento antigiuridico richiede che lo stesso sia prevedibile ed evitabile dal datore di lavoro con l’adozione di regole cautelari idonee".




NEWS - IMPOSIZIONE FISCALE

Ritenute d'acconto non versate dal sostituto d'imposta e responsabilità in solido del sostituito: i chiarimenti dell'AE


L'Agenzia delle Entrate - con risposta ad Interpello del 26 novembre 2019, n. 499 - ha fornito chiarimenti in tema di ritenute d'acconto non operate dal sostituto d'imposta, precisando che nel caso in cui quest'ultimo ometta di versare le somme, per le quali ha però operato le ritenute d'acconto, il sostituito non è tenuto in solido in sede di riscossione, atteso che la responsabilità solidale prevista è espressamente condizionata alla circostanza che non siano state effettuate le ritenute.

L'AE ha, pertanto, ricordato che la normativa vigente pone l'onere del versamento della ritenuta d'acconto in capo al sostituto d'imposta.




NEWS - INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Novità sui tracciati delle domande di indennità di disoccupazione e/o assegno al nucleo familiare per i lavoratori agricoli dipendenti


L'INPS - con Messaggio del 26 novembre 2019, n. 4376 - ha comunicato che in ottemperanza a quanto concordato nell’Accordo tecnico-operativo tra Istituto ed Enti di patronato in materia di modalità di scambio dei dati e di presentazione telematica delle domande di prestazione, si è provveduto a rilasciare alle Strutture Nazionali degli Enti di patronato i tracciati di trasmissione delle istanze di indennità di disoccupazione e/o assegno al nucleo familiare per i lavoratori dipendenti agricoli in competenza 2019. 

I tracciati non hanno subito modifiche rispetto alla precedente versione e il modulo SR25-Prest.agr.21TP, il quale costituisce l’equivalente della ricevuta della domanda trasmessa per via telematica dagli utenti abilitati (assicurati dotati di PIN dispositivo ed Enti di patronato), è reperibile nella sezione Modulistica Online della Intranet Inps a disposizione esclusiva degli operatori delle Strutture territoriali dell’Istituto.




NEWS - INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Le nuove disposizioni sulla cd. cessione del quinto


L'INPS - con Messaggio del 26 novembre 2019, n. 4385 - ha segnalato che, con Determinazione dell’Organo munito dei poteri del Consiglio di Amministrazione n. 125/2019, è stato adottato:

  • il nuovo schema di convenzione finalizzata a disciplinare la concessione di finanziamenti a pensionati INPS da estinguersi dietro cessione fino a un quinto della pensione;
  • il Regolamento contenente le “Disposizioni per la cessione del quinto”. 

L’attuale testo convenzionale ha validità dal 1° gennaio 2020 al 31 dicembre 2022.

Per le banche e gli intermediari finanziari interessati ad aderire allo schema di convenzione, con lo scopo di poter concedere i prodotti di finanziamento a pensionati  INPS, l'istanza dovrà essere presentata alla Direzione centrale Organizzazione e sistemi informativi - Area Sviluppo dei processi di integrazione e sinergia e procedimentalizzazione delle Convenzioni con soggettti privati e professionisti, all'indirizzo e-mail: convenzioni.cessionequinto@inps.it

La Convenzione e il Regolamento sono stati oggetto di significative revisioni ed aggiornamento. 

Nella fattispecie, l'Inps precisa che le banche e gli intermediari finanziari aderenti alla nuova convenzione dichiarano la conformità dei dati contrattuali contenuti nel piano notificato telematicamente all'Inps con quelli riportati nei rispettivi contratti di finanziamento, esonerando l'Istituto da responsabilità e da eventuali contestazioni da parte di pensionati.

Per quanto riguarda il Regolamento, per l'anno 2020, l'Inps ha stabilito nella misura di 1,98 euro, per estrazione del rateo pensionistico, l'onere sostenuto per il servizo prestato in favore dei soggetti convenzionati. Per i soggetti non convenzionati è stabilito, invece, che debbano corrispondere all'Inps un onere pari a 100,86 euro all'anno per ciascun contratto di cessione, nella misura di 8,40 euro per estrazione del rateo pensionistico.




NEWS - PREVIDENZA

Inpgi: nella 13a la liquidazione dell'una tantum


Nei giorni scorsi il Consiglio di Amministrazione dell'Inpgi ha deciso, anche per il 2019, l’erogazione di un importo una tantum sulle tredicesime, utilizzando l’apposito Fondo di perequazione costituito in occasione del rinnovo del contratto nazionale di lavoro giornalistico del 2009, alimentato con un contributo di 5,00 euro mensili versato dai giornalisti attivi.

Attraverso un comunicato stampa , l'Istituto previdenziale ha reso noto che per il 2019 si prevedono complessivamente 479 destinatari dell'una tantum, cioè 60 in più rispetto all'anno precedente.

Dall’erogazione sono stati esclusi i seguenti trattamenti:

  • anzianità contributiva Inpgi inferiore a 10 anni;
  • pensioni non contributive;
  • beneficiari di assegni di superinvalidità e contributo per case di riposo;
  • pensioni a superstiti riferite a posizioni de cuius con anzianità contributiva Inpgi inferiore a 10 anni.




NEWS - VIGILANZA SUL LAVORO

Geolocalizzazione dei fattorini per le consegne a domicilio: i chiarimenti dell’INL


L’Ispettorato nazionale del Lavoro - con Nota del 12 novembre 2019 (non ancora pubblicata sul sito istituzionale) - ha autorizzato l’utilizzo di un’apposita applicazione da parte dei fattorini impiegati nelle consegne a domicilio che, tra le varie utilità, consentirà loro di visualizzare le consegne da effettuare e quelle già effettuate durante la giornata lavorativa.

Tale applicativo - che si attiverà geolocalizzando i lavoratori nel solo momento della consegna della merce e per il tempo necessario a richiedere l’intervento del proprio datore di lavoro in casi di emergenza - sarà consentito a seguito di accordo con le rappresentanze sindacali aziendali.




NEWS - IMPOSIZIONE FISCALE

Costituzione di una STP e regime forfetario: i chiarimenti dell'AE


L'Agenzia delle Entrate - con risposta ad Interpello del 27 novembre 2019, n. 501 - ha precisato che un professionista in regime forfetario che decide di costituire insieme ad altro socio una società tra professionisti, non decade dal suddetto regime, se non esercita un controllo diretto o indiretto della società e se l’attività di quest’ultima non è riconducibile all’attività professionale svolta.

Non osta, dunque, all’applicazione del regime c.d. forfetario ex art. 1, commi da 54 a 89, legge n. 190/2014, la costituzione di una STP nella forma di società a responsabilità limitata da parte del professionista che detenga solo il 9% del capitale sociale.