Notizie del 28 gennaio 2020



NEWS - FINE RAPPORTO

Utilizzo improprio dei permessi ex lege n. 104/1992 e legittimità del licenziamento per giusta causa


La Cassazione - con sentenza del 22 gennaio 2020, n. 1394 - ha ritenuto legittimo il licenziamento per giusta causa intimato al lavoratore che ha "abusato" di alcuni permessi ex lege n. 104/1992  per assistere il familiare malato.

Nel dettaglio, la Suprema Corte ha precisato che la fruizione dei suddetti permessi "deve porsi in relazione causale diretta con l'assistenza al disabile, e non in funzione meramente compensativa dell'impegno offerto per prestare assistenza".




NEWS - AGEVOLAZIONI

Riscatto di laurea agevolato senza limiti di età: i chiarimenti della Fondazione Studi CdL


La Fondazione Studi Consulenti del Lavoro - con un approfondimento del 24 gennaio 2020 - ha riepilogato le norme e le principali prassi di riferimento in merito al riscatto di laurea agevolato nelle Gestioni INPS, anche alla luce della recente Circolare n. 6/2020 dell'Istituto previdenziale. 

Per il calcolo degli oneri di riscatto si prevedono due metodi:

  • metodo della riserva matematica, che valorizza il beneficio in termini di misura e di anticipazione dell’accesso a pensione causato dal riscatto, proporzionandolo all’età e alle caratteristiche del lavoratore al momento della richiesta;
  • metodo del calcolo a percentuale, che applica all’imponibile previdenziale delle ultime 52 settimane di contribuzione obbligatoria l’aliquota di computo della assicurazione IVS (33%-34% nel caso dei lavoratori dipendenti del settore privato).




NEWS - COMUNICAZIONI OBBLIGATORIE TELEMATICHE

Rese note le istruzioni per la compilazione delle comunicazioni obbligatorie nel campo "CCNL"


Cliclavoro ha reso noto che, qualora nella compilazione di una comunicazione obbligatoria il CCNL di riferimento per un rapporto di lavoro non sia rinvenibile nell'elenco dei contratti collettivi nazionali presenti o non trovi corrispondenza tra le informazioni di cui alla tabella "livello retributivo", occorre selezionare la voce del contratto collettivo nazionale "ND".

Al riguardo, permane l'obbligo di indicare una retribuzione minima annuale in misura maggiore a 0.




NEWS - POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO

Pubblicata la Nota ANPAL con i report Garanzia Giovani aggiornati al 30 novembre 2019


In data 24 gennaio 2020, l'ANPAL ha pubblicata la Nota mensile n. 9/2019 dalla quale emerge che sono oltre 1,5 milioni i Neet registrati al programma Garanzia Giovani alla data del 30 novembre 2019.

Il 78% di loro è stato preso in carico dai Servizi per l’impiego. Nella maggior parte dei casi (79,5%) si tratta di giovani con una maggiore difficoltà ad inserirsi nel mercato del lavoro (profiling medio-alto e alto).

Per quanto riguarda l’offerta di politiche attive, il 59,6% dei giovani presi in carico dai servizi è stato avviato a un percorso.

Il tirocinio extra-curriculare è la misura maggiormente erogata (56,9%), seguito dagli incentivi occupazionali (25,6%) e dalla formazione (13,3%).

Degli oltre 676 mila giovani che hanno completato un percorso di politica attiva sono oltre 371.000 gli occupati (54,9%).




NEWS - INPS

Novità per la domanda di ANF per i lavoratori dipendenti di aziende attive del settore privato non agricolo


L'INPS - con Messaggio del 24 gennaio 2020, n. 261 - ha comunicato che per venire incontro alle richieste di aziende ed intermediari, le modalità di esposizione nei flussi Uniemens rimangono al momento immutate a prima dell'emanazione della Circolare n. 45/2019 .

Pertanto, per tutti i lavoratori, indipendentemente dalla data di presentazione della domanda di ANF all’INPS, non è necessario compilare la sezione <ANF> e la compilazione della nuova sezione <InfoAggCausaliContrib> è facoltativa.

L’avvio della nuova modalità di gestione è rinviato al periodo di competenza aprile 2020.




NEWS - INPS

I chiarimenti sulle operazioni di conguaglio previdenziale relative all’anno 2019 per i datori di lavoro iscritti alla Gestione pubblica


L'INPS - con Circolare del 24 gennaio 2020, n. 7 - ha fornito chiarimenti e precisazioni sulle operazioni di conguaglio previdenziale relative all’anno 2019 per i datori di lavoro iscritti alla Gestione pubblica.

Com'è noto, il datore di lavoro, in qualità di sostituto di imposta, è tenuto ad effettuare le operazioni di conguaglio previdenziale tenendo conto dei seguenti redditi:

  • redditi riconducibili al rapporto di lavoro in essere;
  • redditi percepiti nell’anno per i diversi rapporti di lavoro subordinato instaurati dal lavoratore. 

Nel caso in cui taluni redditi riconducibili al rapporto di lavoro subordinato siano erogati da un altro soggetto, le operazioni di conguaglio sono effettuate dal datore di lavoro principale, ossia il soggetto con cui il lavoratore ha instaurato il rapporto di lavoro subordinato. 

Per le aziende e le Amministrazioni iscritte alla Gestione pubblica le operazioni di conguaglio devono essere effettuate entro il mese di febbraio dell’anno successivo a quello di riferimento dei redditi oggetto del conguaglio.

Ne consegue che per le retribuzioni imponibili relative all’anno 2019, le operazioni di conguaglio devono essere inserite al massimo nelle denunce contributive “Febbraio 2020”.

Le denunce relative alle operazioni di conguaglio annuo devono pervenire entro il mese successivo a quello in cui sono effettuate le operazioni di conguaglio e comunque, per i rapporti di lavoro che proseguono nel 2020, non oltre il mese di marzo 2020.

Il termine per il versamento della contribuzione conseguente alle operazioni di conguaglio, senza aggravio di oneri accessori, scade il giorno 16 del mese successivo a quello in cui sono effettuate le operazioni di conguaglio, fermo restando, in ogni caso, il termine del giorno 16 marzo 2020.




NEWS - STATISTICHE

Fondo prima casa: 6 beneficiari su 10 sono giovani


Ad oggi risultano presentate 174.367 richieste di accesso al Fondo di garanzia prima casa, istituito dalla Legge 27 dicembre 2013, n. 147 (Legge di Stabilità 2014) per agevolare l’acquisto e gli interventi di ristrutturazione ed efficientamento energetico di unità immobiliari situate in Italia e da adibire ad abitazione principale del mutuatario: il dato è contenuto nella relazione “La gestione fuori bilancio del fondo di garanzia prima casa”, relativa al periodo 2015-2019, approvata nei giorni scorsi dalla Sezione centrale di controllo della Corte dei Conti.

Dal documento emerge inoltre quanto segue:

  1. del totale delle istanze presentate, circa 155mila sono state ammesse al finanziamento da parte del sistema bancario;
  2. per circa il 60 per cento delle domande, l'età del beneficiario si attesta tra i 20 e i 35 anni




NEWS - SANITà

FIMMG: “Riconoscere ai camici bianchi lo status di pubblico ufficiale”


Riconoscimento dello status di pubblico ufficiale; previsione della sicurezza degli operatori sanitari tra gli obiettivi dei direttori generali; previsione – a favore degli operatori stessi - di un accesso semplificato ai fondi ex art. 20 della Legge 11 marzo 1988, n. 67; introduzione dell’educazione civica nelle scuole con un focus sull’accesso ai servizi sanitari.

Sono queste le quattro principali richieste avanzate dalla FIMMG nel corso di una audizione che si è tenuta presso le Commissioni riunite Giustizia e Affari sociali, nell'ambito dell’esame delle proposte di legge in materia di sicurezza degli operatori sanitari.





NEWS - VIGILANZA SUL LAVORO

Detenuti impiegati a domicilio e sicurezza sul lavoro: i chiarimenti dell'INL


L’Ispettorato Nazionale del Lavoro – con Nota del 23 gennaio 2020 – ha fornito alcuni chiarimenti concernenti la tematica del lavoro a domicilio negli istituti di pena.

Nel dettaglio, l'INL ha specificato il carattere obbligatorio del trattamento rieducativo per i detenuti attraverso la gestione da parte degli Istituti stessi o di altre aziende pubbliche e private dell’attività lavorativa. L’azienda, in particolare, assume gli obblighi inerenti la tutela della salute e sicurezza dei lavoratori nonché la corresponsione della retribuzione, l’adempimento degli oneri previdenziali ed assicurativi sulla base della tipologia contrattuale prescelta.