Notizie del 22 ottobre 2019



NEWS - PRIVACY

Legittimità della videosorveglianza occulta sul luogo di lavoro: l'intervento della CGUE e del Garante della privacy


Il Garante per la protezione dei dati personali - con comunicato del 17 ottobre 2019 - ha commentato la recente sentenza della CGUE, affermando che la videosorveglianza occulta sul luogo di lavoro è ammessa solo in extrema ratio, a fronte di "gravi illeciti" e con modalità spazio-temporali tali da limitare al massimo l'incidenza del controllo sul lavoratore. 

In tal senso, si ricorda che la Corte di Giustizia dell'Unione Europea - con sentenza del 17 ottobre 2019 - ha ritenuto ammissibile l'installazione di telecamere nascoste sul luogo di lavoro solo perché, nel caso che le era stato sottoposto, ricorrevano determinati presupposti:

  • vi erano fondati e ragionevoli sospetti di furti commessi dai lavoratori ai danni del patrimonio aziendale,
  • l'area oggetto di ripresa (peraltro aperta al pubblico) era alquanto circoscritta,
  • le videocamere erano state in funzione per un periodo temporale limitato,
  • non era possibile ricorrere a mezzi alternativi,
  • le immagini captate erano state utilizzate soltanto a fini di prova dei furti commessi.




NEWS - FINE RAPPORTO

Legittimità del licenziamento del direttore di banca reo di aver violato la normativa antiriciclaggio


La Cassazione - con sentenza del 17 ottobre 2019, n. 26454 - ha ritenuto legittimo il licenziamento di un direttore di una banca che non adempie correttamente agli obblighi di adeguata verifica della clientela previsti dalla normativa antiriciclaggio e dai regolamenti interni della banca.

Al riguardo, la Suprema Corte ha precisato che il ruolo ricoperto dal lavoratore richiedesse un livello di vigilanza più elevato: pertanto è legittimo il licenziamento.




NEWS - INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Le istruzioni per la riscossione dei contributi sindacali su pensioni a CONFLIAA


L'INPS - con Circolare del 21 ottobre 2019, n. 131 - ha fornito le istruzioni operative per l’applicazione della convenzione stipulata con Confederazione Italiana lavoratori industria artigianato agricoltura, per la riscossione dei contributi sindacali su pensioni.




NEWS - INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Riscossione dei contributi sindacali su pensioni a CONFDIPENDENTI


L'INPS - con Circolare del 21 ottobre 2019, n. 130 - ha fornito le istruzioni operative per l’applicazione della convenzione stipulata con CONFDIPENDENTI, per la riscossione dei contributi sindacali su pensioni.

L’ammontare del contributo sindacale è stabilito nelle seguenti percentuali dell’importo lordo delle singole rate di pensione, compresa la tredicesima ed esclusi i trattamenti di famiglia comunque denominati, nonché gli assegni accessori ai trattamenti delle Casse pensionistiche della Gestione Pubblica, erogati a favore dei grandi invalidi per servizio:

  1. 0,50% sugli importi compresi entro la misura del trattamento minimo del Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti (FPLD);
  2. 0,40% sugli importi eccedenti quelli di cui al precedente punto 1) e non eccedenti il doppio della misura del trattamento minimo del FPLD;
  3. 0,35% sugli importi eccedenti il doppio della misura del trattamento minimo del FPLD.

Il codice INPS assegnato è CI.




NEWS - INPS, PRESTAZIONI

Totalizzazione dei periodi assicurativi maturati in Paesi extracomunitari convenzionati


L'INPS - con Messaggio del 16 ottobre 2019, n. 3730 - ha chiarito che, anche i periodi assicurativi maturati in Paesi extracomunitari convenzionati, certificati attraverso i formulari di rito previsti dalle singole Convenzioni bilaterali, sono da ritenersi utili ai fini del perfezionamento del requisito dei 5 anni richiesto per l’accredito della maternità al di fuori del rapporto di lavoro.

Inoltre, in maniera analoga a quanto previsto per gli Stati che applicano i regolamenti comunitari, l’accredito figurativo e il riscatto in argomento sono preclusi quando i periodi a cui si riferiscono risultino a vario titolo coperti negli ordinamenti pensionistici dei Paesi extraUE convenzionati.  




NEWS - INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Convenzione con i CAF per la raccolta e trasmissione delle domande di RdC e PdC


L'INPS - con Messaggio del 18 ottobre 2019, n. 3785 - ha chiarito i contenuti della Convenzione stipulata con i Centri di assistenza fiscale per l’attività di raccolta e trasmissione delle domande di Reddito di cittadinanza, di Pensione di cittadinanza e dei modelli COM per l’anno 2019.

I CAF interessati alla sottoscrizione della suddetta Convenzione dovranno rivolgersi alla Direzione centrale Organizzazione e sistemi informativi - Area Sviluppo dei processi di integrazione e sinergia e procedimentalizzazione delle convenzioni con Soggetti Privati e Professionisti - al seguente indirizzo email: Convenzioni.CAF@inps.it.

I pagamenti per il servizio reso dai CAF sono gestiti dalla Direzione centrale Ammortizzatori sociali, alla quale i soggetti convenzionati sono tenuti a trasmettere le fatture esclusivamente in formato elettronico attraverso il sistema di interscambio (SDI).




NEWS - DIRITTO DEL LAVORO

Contratto di espansione: ulteriori chiarimenti del Ministero del Lavoro


Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - con Circolare del 17 ottobre 2019, n. 18 (pubblicata sul sito istituzionale in data 21 ottobre 2019) - ha fornito ulteriori chiarimenti circa la possibilità, per le imprese operanti in settori non rientranti nel campo di applicazione del titolo I, D.Lgs. n. 148/2015 ma che comunque assicurano ai lavoratori tutele attraverso i fondi di solidarietà bilaterali, di accedere alle diverse misure/prestazioni previste dall’art. 41 , D.Lgs. n. 148/2015, relativo al contratto di espansione.

Al riguardo, il MLPS ha precisato (integrando la precedente Circolare n. 16/2019) che tali imprese possono accedere esclusivamente alla prestazione declinata nell'indennità mensile - erogata dal datore di lavoro - eventualmente integrata dall'indennità NASpI commisurata al trattamento pensionistico lordo, maturato dal lavoratore al momento della cessazione del rapporto di lavoro.

 




NEWS - CONTRATTI COLLETTIVI

Dal Governo via libera all'accordo ARAN-sindacati del 17 luglio 2019


Il Consiglio dei Ministri ha autorizzato il Ministro per la Pubblica amministrazione, Fabiana Dadone, ad esprimere parere favorevole sull’ipotesi di contratto collettivo nazionale quadro per la ripartizione dei distacchi e dei permessi alle organizzazioni sindacali rappresentative nei comparti e nelle aree di contrattazione per il triennio 2019-2021, sottoscritta dall’ARAN e dalle Confederazioni sindacali il 17 luglio 2019.




NEWS - AGEVOLAZIONI

Approvato il “decreto sisma”: novità anche per gli oneri previdenziali


Nella notte il Consiglio dei Ministri ha approvato il “decreto sisma”, che prevede tra l'altro la riduzione del 60 per cento degli importi da restituire in relazione alla cosiddetta “busta paga pesante”, cioè il taglio degli oneri fiscali, previdenziali e assistenziali che erano stati sospesi dall’agosto del 2016 a tutto il 2017 e che non dovranno più essere restituiti in misura integrale ma soltanto nella misura del 40 per cento.

Il provvedimento dispone inoltre la proroga fino al 31 dicembre 2020 dello stato d’emergenza dichiarato in conseguenza del sisma che ha colpito i territori delle regioni Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo.