Recupera password

Notizie del 21 giugno 2022



NEWS - POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO

Programmazione ed erogazione delle risorse residue per interventi di politica attiva del lavoro da parte delle Regioni, firmato il decreto


Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – con comunicato 20 dicembre 2022 – ha reso noto d’aver firmato il Decreto Interministeriale che stabilisce le modalità di programmazione ed erogazione delle risorse residue di cui all'art. 44, comma 6 bis, D.Lgs. n. 148/2015, accertate con il D.D. n. 27 del 4 agosto 2021 della Direzione generale degli Ammortizzatori sociali del dicastero, aventi a oggetto gli interventi di politica attiva da parte delle Regioni.

Le risorse possono essere programmate e utilizzate in maniera complementare con quelle assegnate alle Regioni ai fini dell'attuazione del Programma Garanzia Occupabilità dei Lavoratori (GOL), di cui al Decreto del 5 novembre 2021 del MLPS, di concerto con il MEF, nell'ambito della riforma M5C1 "1.1 Politiche attive del lavoro e formazione" del PNRR. 

Qualora le risorse residue accertate non siano state programmate nell'ambito dei Piani di attuazione Regionali del Programma GOL dovranno essere oggetto di specifico atto di programmazione in cui illustrare:

  • i beneficiari;
  • i percorsi da realizzare;
  • le misure di politica attiva previste;
  • l'importo per ciascuna linea di attività.




NEWS - OCCUPAZIONE

Osservatorio sul precariato: pubblicati i dati di marzo 2022


In data 16 giugno 2022, l’INPS ha pubblicato i dati di marzo 2022 dell’Osservatorio sul precariato.

Nel primo trimestre 2022 i flussi nel mercato del lavoro (assunzioni, trasformazioni, cessazioni) hanno ripreso i livelli prepandemici.

Le assunzioni attivate dai datori di lavoro privati sono state 1.865.281, con un aumento del 43% rispetto allo stesso periodo del 2021.

La crescita ha interessato tutte le tipologie contrattuali, risultando accentuata per le assunzioni stagionali (+113%), per gli intermittenti (+85%), per il tempo indeterminato (+44%) e per l’apprendistato (+43%). Per le altre tipologie gli aumenti sono più contenuti: tempo determinato (+35%) e somministrati (+29%).

La dinamica delle assunzioni è stata più consistente nelle imprese più piccole (under 15: +57%).

Le trasformazioni da tempo determinato nel primo trimestre 2022 sono risultate 190.939, in aumento rispetto allo stesso periodo del 2021 (+68%). Nello stesso periodo le conferme di rapporti di apprendistato giunti alla conclusione del periodo formativo – pari a 31.515 – risultano essere aumentate del 14% rispetto all’anno precedente.

Le cessazioni sono state 1.514.936, in aumento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (+47%).




NEWS - LAVORO IRREGOLARE

Lavoro domestico: l’Analisi di Fondazione Studi Consulenti del Lavoro ed Assindatcolf


Fondazione Studi Consulenti del Lavoro ed Assindatcolf (Associazione Sindacale Nazionale dei Datori di Lavoro Domestico) hanno prodotto uno studio (il cui titolo è “Il costo nascosto del lavoro domestico”) dal quale emerge che è stimato a quasi 2,7 miliardi il mancato gettito tra evasione contributiva e fiscale: sono infatti circa 1,6 miliardi i contributi che le famiglie italiane avrebbero dovuto versare nel caso di un’assunzione regolare del collaboratore domestico.

A questo si somma l’evasione fiscale derivante dalla mancata o parziale dichiarazione dei redditi dei lavoratori: secondo le ultime stime circa 1 miliardo di euro, corrispondente ad una base imponibile non dichiarata di circa 8,8 miliardi.




NEWS - FORMAZIONE ON-LINE

Oggi, alle ore 10.00, Videoconferenza in diretta - La gestione delle assenze dei lavoratori


Oggi, martedì 21 giugno 2022, dalle ore 10.00 alle ore 12.00, si è svolta in diretta la Videoconferenza "La gestione delle assenze dei lavoratori".

La gestione dei rapporti di lavoro di norma regola lo svolgimento degli stessi e il riconoscimento retributivo legato alla presenza e alla prestazione lavorativa. Conoscere e saper anche “amministrare” le assenze e i momenti in cui il lavoratore non presta la propria attività lavorativa sono tra gli elementi essenziali per la corretta gestione delle risorse umane. Le assenze del personale dipendente, infatti, non solo producono spesso effetti nei confronti dell’organizzazione e dell’operatività aziendale, ma risultano anche legate ad aspetti attinenti la vita personale dei lavoratori. Nel corso dell'incontro sono state approfondite alcune tipologie di assenze dei lavoratori subordinati, con un occhio di riguardo agli aspetti e ai riflessi pratici.

La registrazione del Corso è disponibile nella tua Area Corsi e, tra pochi giorni, all'interno della Sezione "Video e Podcast" di MySolution.

Data e orario
Martedì, 21 giugno 2022, h 10.00 - 12.00

Programma

  • Malattia e infortunio sul lavoro
  • Maternità e congedi parentali
  • Ferie e permessi
  • Congedo matrimoniale e congedi straordinari
  • Ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro
  • Lutto familiare
  • Sospensione disciplinare e cautelare
  • Sciopero
  • Altre tipologie di assenza

Docente

Simone Baghin, esperto di Diritto del lavoro e Consulente aziendale.

Crediti Formativi
2 CFP CDL.




NEWS - SANITà

La Corte dei Conti interviene sulla responsabilità del medico


Con la sentenza n. 282/2022 , la Corte dei Conti ha affermato che il danno arrecato al paziente per la tardiva diagnosi di un tumore è da attribuire interamente al medico, che in presenza di un simile quadro clinico non doveva limitarsi ai controlli routinari, ma doveva approfondire.

Infatti, se il medico avesse agito con la dovuta diligenza effettuando una diagnosi tempestiva e controlli più scrupolosi, avrebbe potuto impedire o quanto meno diminuire la gravità dell’evoluzione della malattia: lo ha reso noto sul proprio sito la FNOMCeO (Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri).




NEWS - INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Esonero dal versamento dei contributi previdenziali per i datori di lavoro che non richiedono trattamenti di integrazione salariale


L’INPS - con Messaggio 20 giugno 2022, n. 2478 - ha affrontato nuovamente la tematica inerente l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali per i datori di lavoro che non richiedano i trattamenti di integrazione salariale, ex lege n. 178/2020.

Com’è noto, alla data 30 giugno 2022 cesserà di avere effetto il «Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell'economia nell'attuale emergenza del COVID-19», cui è subordinata la misura in trattazione.

Al riguardo, l’INPS ha precisato che eventuali richieste, volte all’attribuzione del codice di autorizzazione “2Q” - avente il significato di “Azienda beneficiaria dello sgravio art. 3 DL 104/2020, dello sgravio art.12 DL 137/2020 e dello sgravio art. 1, c. da 306308 Legge n. 178/2020” - dovranno essere inoltrate in tempo utile all’Istituto.




NEWS - CONSULENTI DEL LAVORO

Incentivi per promuovere l’asseverazione contributiva e retributiva delle imprese dei CdL dell’Emilia Romagna


Il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro – con comunicato 20 giugno 2022 – ha reso noto d’aver ulteriormente rafforzato l’impegno per diffondere la cultura della legalità nelle imprese dell'Emilia-Romagna.

Infatti, la Giunta Regionale ha approvato un emendamento a un progetto di legge regionale, autorizzando la concessione alle aziende virtuose di un milione di euro, sotto forma di contributi a parziale copertura dei costi necessari a ottenere le asseverazioni.

Viene, dunque, previsto un incentivo per le imprese virtuose del territorio che aderiscono all’asseverazione contributiva e retributiva delle imprese dei Consulenti del Lavoro.




NEWS - FORMAZIONE ON-LINE

Oggi alle ore 16.00, 4° Giornata del Corso Specialistico "Riparte la riscossione di tributi e contributi: regole e orientamenti"


Oggi, martedì 21 giugno 2022, dalle ore 16.00 alle ore 18.00, si è svolta in diretta la 4° Giornata del Corso Specialistico "Riparte la riscossione di tributi e contributi: regole e orientamenti" dal titolo "TuttoQuesiti".

Nel corso degli ultimi mesi, dopo la sospensione delle attività dovuta all’emergenza sanitaria, l’Agenzia delle Entrate Riscossione sta notificando numerosi avvisi di intimazione, eventualmente impugnabili innanzi le giurisdizioni tributaria e ordinaria. Le conseguenti controversie da sempre sono particolarmente complesse, anche alla luce dei diversi contrasti giurisprudenziali relativi, ad esempio, alla prova della notifica e ai termini di prescrizione.

Durante gli incontri sono state esaminate sia le norme più rilevanti in materia di riscossione, sia la loro interpretazione da parte della giurisprudenza di legittimità e di merito.  Come di consueto, la quarta giornata è stata interamente dedicata alle risposte ai quesiti dei partecipanti arrivate nel corso delle altre giornate.

La registrazione del Corso è disponibile nella tua Area Corsi.

Data e orario

Martedì 21 giugno, h 16.00 - 18.00

Programma

4° giornata – TuttoQuesiti

A conclusione del percorso formativo, un intero incontro dedicato a rispondere ai quesiti che verranno raccolti al termine di ogni singola giornata.

Docenti

Fabio Pace, Avvocato cassazionista tributarista e PubblicistaMassimo Romeo, Pubblicista de Il Sole 24 Ore.

Crediti formativi
2 CFP CNDCEC

Codici Materia: D.7.1




NEWS - MATERNITÀ

Astensione obbligatoria dal lavoro, dimissioni e diritto all’indennità per le ferie non godute


La Cassazione - con ordinanza del 15 giugno 2022, n. 19330 - ha affermato la legittimità del diritto all’indennità sostitutiva delle ferie anche nel caso in cui l’impossibilità di fruizione delle stesse è determinata dal fatto che la lavoratrice versa in una situazione che impone l’astensione obbligatoria dal lavoro: al contempo, resta neutra la modalità di cessazione del rapporto, connessa alla scelta di dimettersi.

Nello specifico, la Suprema Corte ha chiarito che – relativamente al caso di una lavoratrice che, a seguito delle dimissioni, aveva chiesto il pagamento dell’indennità delle ferie non godute nonostante avesse fruito del congedo obbligatorio per maternità fino alla data di cessazione del rapporto – l’impossibilità del godimento delle ferie “legate” al divieto di andare al lavoro (astensione obbligatoria) dà diritto alla relativa indennità sostitutiva in caso di chiusura del rapporto di lavoro.




NEWS - LAVORI PARLAMENTARI

Alla Camera la nuova disciplina dei tirocini curricolari


È prevista per oggi, presso la Commissione Lavoro di Montecitorio, l'audizione in videoconferenza dei rappresentanti della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, nell'ambito dell'esame del testo unificato C. 1063, C. 2202, C. 3396, C. 3419 e e C. 3500, in materia di istituzione e disciplina dei tirocini curricolari.

La proposta C. 1063 prevede tra l'altro:

  1. l'introduzione di una garanzia di indennità minima obbligatoria anche per i tirocini curricolari (salvo quelli di durata inferiore a due mesi);
  2. il rapporto massimo tra numero di tirocinanti e numero di dipendenti, affinché non ci siano mai troppi tirocinanti in confronto ai lavoratori subordinati inquadrati e retribuiti;
  3. la comunicazione obbligatoria all’ispettorato provinciale del lavoro per determinati tirocini curricolari e la stipulazione di un’assicurazione presso l’INAIL;
  4. un monitoraggio da parte dei dicasteri competenti;
  5. l'introduzione di sanzioni per i trasgressori.