ricerca avanzata

Notizie del 19 luglio 2019



NEWS - CONTRATTAZIONE COLLETTIVA DI LAVORO

Siglato l'accordo sul welfare contrattuale nelle aziende della chimica (Industria)


In data 15 luglio 2019 è stato siglato - tra Federchimica, Farmindustria con FILCTEM CGIL, FEMCA CISL e UILTEC UIL - un accordo per il rafforzamento delle coperture di welfare contrattuale.

Nel dettaglio, le Parti hanno stabilito che da gennaio 2020 la quota pari allo 0,1% della retribuzione utile per il calcolo del TFR, a carico azienda è suddivisa tra:

  • lo 0,05% destinato al contributo al Fonchim per premorienza o invalidità (che passa dallo 0,20% allo 0,25%);
  • 0,05%, pari ad € 1,50, destinato al contributo mensile a Faschim.

Sempre da gennaio 2020, ci sarà un incremento di € 1,00 mensile, a carico lavoratore del contributo al Faschim (che passa da € 3 ad € 4).




NEWS - DIRITTO DEL LAVORO

Pubblicato dal MLPS il Report sui Premi di produttività


In data 16 luglio 2019, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha pubblicato il Report sull'andamento dei premi di produttività, ricavato dalla procedura per il deposito telematico dei contratti aziendali e territoriali.

Alla data del 15 luglio 2019 sono state compilate 48.457 dichiarazioni di conformità: nello specifico, 14.677 si riferiscono a contratti tuttora attivi (11.862 sono riferite a contratti aziendali e 2.815 a contratti territoriali).

Dei 14.677 contratti attivi, 11.809 si propongono di raggiungere obiettivi di produttività, 8.671 di redditività, 7.211 di qualità, mentre 1.896 prevedono un piano di partecipazione e 7.802 prevedono misure di welfare aziendale.

L'analisi per settore di attività economica evidenzia come il 58% delle dichiarazioni si riferisca ai Servizi, il 41% all'Industria e l'1% all'Agricoltura.

Quanto alla dimensione aziendale, il 53% ha un numero di dipendenti inferiore a 50, il 33% ha un numero di dipendenti maggiore o uguale a 100 e, infine, il 14% un numero compreso fra 50 e 99.




NEWS - INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Pubblicati dall'INPS i dati di giugno 2019 dell'Osservatorio Cassa Integrazione Guadagni


In data 18 luglio 2019, l'INPS ha pubblicato l’Osservatorio  Cassa Integrazione Guadagni con i dati di giugno 2019.

Il numero di ore di cassa integrazione complessivamente autorizzate è stato pari a 27.579.661, in aumento del 42,6% rispetto allo stesso mese del 2018 (19.345.619).

Nel dettaglio, le ore autorizzate per gli interventi di:

  • Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria sono state 8.118.731, in  diminuzione del 17,2% rispetto a giugno 2018;
  • Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria sono state 18.831.749, in aumento del 99,8% rispetto a giugno 2018;
  • Cassa Integrazione Guadagni in Deroga sono state 629.181, in aumento del 461,7% rispetto a giugno 2018.

A maggio 2019 sono state presentate 102.818 domande di NASpI, 1.172 di DIS-COLL e 90 di mobilità, per un totale di 104.080 domande, segnando un aumento del 1,3% rispetto a maggio 2018.




NEWS - DIRITTO DEL LAVORO

Novità in tema di equilibrio tra attività professionale e vita familiare per i genitori e i prestatori di assistenza


Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del 12 luglio 2019 è stata pubblicata la Direttiva Ue 2019/1158 relativa all’equilibrio tra attività professionale e vita familiare per i genitori e i prestatori di assistenza.

Il provvedimento stabilisce prescrizioni minime volte a conseguire la parità tra uomini e donne per quanto riguarda le opportunità sul mercato del lavoro e il trattamento sul lavoro, agevolando la conciliazione tra lavoro e vita familiare per i lavoratori che sono genitori o i prestatori di assistenza.

Vengono definiti, inoltre, diritti individuali relativi al congedo di paternità, al congedo parentale e al congedo per i prestatori di assistenza ed alle modalità di lavoro flessibili per i lavoratori che sono genitori o i prestatori di assistenza.

Gli Stati membri dovranno conformarsi alla suddetta direttiva entro il 2 agosto 2022.




NEWS - INCARICHI

Landi nuovo Presidente di RetImpresa


Fabrizio Landi è il nuovo Presidente di RetImpresa per il quadriennio 2019-2023: la nuova carica è stata formalizzata a seguito della designazione del Consiglio generale del primo luglio scorso.

Ad affiancarlo i vice presidenti Vincenzo Marinese, Presidente di Confindustria Venezia, Daniela Fantozzi, vice Presidente di Unindustria Reggio Emilia e Roberto Rezzi, componente del Consiglio Generale di Unindustria Roma. Completa la squadra di Presidenza Alberto Scanu, delegato di Confindustria per il Gruppo Tecnico Reti di Impresa.




NEWS - INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Le istruzioni per il funzionamento del simulatore del riscatto di laurea


L'INPS - con comunicato del 16 luglio 2019 - ha ricordato d'aver reso disponibile il simulatore del riscatto di laurea, attraverso il quale è possibile calcolare l’ammontare della somma da versare al fondo pensionistico di appartenenza per riscattare gli anni universitari.

Lo strumento permette di simulare l’onere di riscatto, per i periodi che si collocano nel sistema contributivo, sia agli iscritti alla gestione privata che a quella pubblica. Per gli iscritti al Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti e alle gestioni speciali di artigiani, commercianti, coltivatori diretti e coloni mezzadri, la funzionalità è stata estesa ai periodi collocati nei sistemi retributivo e misto.

Per utilizzare il simulatore bisogna accedere al servizio “Riscatto di laurea”, tramite codice PIN, SPID o CNS, e cliccare su “Simulazione calcolo” nel menu a sinistra.

Una volta selezionata la gestione previdenziale per cui si desidera simulare il calcolo, occorre inserire alcuni dati: anno di iscrizione all’università, numero di rate in cui frazionare il pagamento, periodo o periodi da riscattare afferenti lo stesso anno solare.




NEWS - INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

I dati di maggio 2019 dell’Osservatorio sul precariato


In data 18 luglio 2019, l'INPS ha pubblicato i dati di maggio 2019 dell’Osservatorio sul precariato.

Nei primi cinque mesi del 2019, nel settore privato, le assunzioni sono state 3.004.837 (rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente risultano in crescita i contratti a tempo indeterminato, i contratti di apprendistato, stagionali e intermittenti, mentre sono in diminuzione i contratti a tempo determinato e quelli in somministrazione).

Andando nel dettaglio, a maggio 2019 si conferma, rispetto allo stesso mese dello scorso anno, l’incremento delle trasformazioni da tempo determinato a tempo indeterminato, che passano da 199.103 a 323.677 (+62,6%). In crescita anche le conferme di rapporti di apprendistato giunti alla conclusione del periodo formativo (+10,7%).

Le cessazioni nel complesso sono state 2.311.495, in diminuzione rispetto allo stesso periodo del 2018: la riduzione riguarda le cessazioni di contratti in somministrazione, di rapporti a termine e di rapporti a tempo indeterminato. In crescita risultano invece le cessazioni di rapporti con contratto intermittente, stagionale e in apprendistato.

Nei mesi di gennaio-maggio 2019 sono stati incentivati 50.463 rapporti di lavoro con i benefici previsti dall’esonero triennale strutturale per le attivazioni di contratti a tempo indeterminato di giovani (legge 205/2017), in diminuzione rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (-5%).




NEWS - INCENTIVI ALLE AZIENDE

Incentivo Occupazione Sviluppo SUD: i primi chiarimenti della Fondazione Studi CdL


La Fondazione Studi dei Consulenti del Lavoro - con Circolare del 17 luglio 2019, n. 13 - ha fornito alcuni chiarimenti alle Faq pervenute in materia di applicazione dell’incentivo Occupazione Sviluppo Sud, per l’assunzione a tempo indeterminato (anche nel caso di soci lavoratori di cooperativa) in una delle 8 regioni del Mezzogiorno (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Abruzzo, Molise, Sardegna) di lavoratori in stato di disoccupazione, ossia soggetti privi di impiego, che dichiarino per via telematica la propria immediata disponibilità al lavoro (DID) e alla partecipazione a misure di politica attiva coordinate dal centro.

Al riguardo, viene precisato che in caso di assunzione con contratto di apprendistato professionalizzante, l’incentivo può essere fruito solamente durante il periodo formativo. Pertanto, qualora la durata del periodo formativo, secondo quanto stabilito dal CCNL, sia inferiore a 12 mesi, l’importo dell’incentivo dovrà essere ridotto in maniera proporzionale in base all’effettiva durata dell’apprendistato.

Il bonus non spetta per il periodo di mantenimento in servizio al termine del periodo di apprendistato.




NEWS - INAIL, DENUNCE E COMUNICAZIONI

INAIL: alcuni chiarimenti sulla classificazione tariffaria


L’INAIL - con Nota del 12 luglio 2019, prot. n. 60010.12/07/2019.0010661 - ha fornito alcuni chiarimenti in merito ad una serie di quesiti in materia di classificazione tariffaria.

Al riguardo, si segnalano precisazioni sulle attività:

  • delle software house, del personale amministrativo e dirigenziale (voci tariffa 0722 e 0723),
  • di e-commerce,
  • delle gastronomie con produzione di pasta fresca e altri cibi cotti.




NEWS - DISTACCO

Distacco del lavoratore e titolarità del rapporto in capo all'azienda distaccante


La Cassazione - con sentenza del 15 luglio 2019, n. 18888 - ha ricordato che resta immutata la titolarità del rapporto di lavoro in capo all’azienda distaccante, dal momento che si realizza solo una modifica nell’esecuzione della prestazione, ex art. 30, D.Lgs. n. 276/2003.

Al riguardo, la Suprema Corte ha chiarito che il lavoratore distaccato non può essere assunto presso la società distaccataria, poiché ai fini economici valgono le regole applicabili al datore (non realizzandosi, cioè, la condizione sospensiva necessaria per realizzare l’affitto di ramo d’azienda, che è subordinato al consenso delle stazioni appaltanti).




NEWS - POLITICHE SOCIALI

Al via la formazione sul Patto per l’inclusione sociale nell'ambito del Reddito di Cittadinanza


Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - con comunicato del 18 luglio 2019 - ha informato che è disponibile, sul portale Cliclavoro, la "Formazione di base sul Patto per l'inclusione sociale", un percorso formativo a distanza (FAD), completamente gratuito.

La FAD è indirizzata agli operatori di Comuni, consorzi, aziende speciali, Ambiti territoriali, nonché ai responsabili della programmazione sociale e dell'organizzazione dei servizi. L'obiettivo è fornire indicazioni teoriche e pratiche sull'utilizzo dei nuovi strumenti operativi per la definizione dei Patti per l'inclusione sociale, favorendo così un'attuazione omogenea, su tutto il territorio nazionale, degli interventi di contrasto alla povertà previsti dal Reddito di Cittadinanza.

Il piano di studi prevede sette moduli sviluppati in modalità interattiva:

  • Introduzione al Reddito di Cittadinanza
  • Analisi preliminare
  • Quadro di analisi
  • Patto per l'inclusione sociale
  • Patto per l'inclusione sociale semplificato
  • Presa in carico specialistica
  • Attivazione di servizi e interventi.

Attraverso giochi, quiz ed esempi di casi di studio tratti da esperienze reali, l'utente potrà confrontarsi con situazioni analoghe a quelle che fronteggia nella vita di tutti i giorni, allenando le proprie capacità di gestire le criticità.