Notizie del 18 novembre 2020



NEWS - CONVEGNO ON-LINE

Oggi 19 novembre il Convegno On-line gratuito sulle novità DL Ristori e Ristori-bis: contributi a fondo perduto, bonus locazioni e proroga dei versamenti


Oggi, giovedì 19 Novembre, è in programma il Convegno On-line in diretta streaming dal titolo: “DL Ristori e Ristori-bis. Le novità su contributi a fondo perduto, bonus locazioni e proroga dei versamenti”, con Gianluca Dan e Mauro Nicola. L’incontro fa parte dei Convegni On-line MySolution: incontri tematici incentrati sugli argomenti più importanti del momento.

Il Convegno avrà la durata di 2 ore, si terrà in diretta streaming dalle ore 15.00 alle 17.00 e permetterà di maturare 2 Crediti Formativi.

L’incontro si propone, con il consueto taglio dinamico proprio di MySolution, di fornire agli utenti le indicazioni pratiche e gli aggiornamenti necessari all’operatività professionale in uno scenario in continua evoluzione per effetto dell’incessante produzione normativa che caratterizza questo momento emergenziale.

Verranno esaminati dai nostri Esperti gli ultimi due decreti legge, denominati “Ristori” e “Ristori-bis”, finalizzati ad indennizzare gli operatori economici più duramente colpiti dalle chiusure della propria attività a causa dell’epidemia da Covid-19, con focus particolare su contributi a fondo perduto, tax credit locazioni e proroga del secondo acconto delle imposte di novembre.

L’obiettivo è quello di fornire un quadro di sintesi completo in merito all’applicabilità di tali misure agevolative, rendendo così il compito professionale quotidiano meno arduo.

Relatori del corso saranno i nostri apprezzati docenti MySolution Gianluca Dan e Mauro Nicola. Gianluca Dan è Dottore commercialista e Revisore legale in Milano e Treviso. Svolge la sua attività prevalentemente nell’ambito della fiscalità d’impresa nazionale e internazionale e del diritto societario, oltre ad essere componente di diversi collegi sindacali e docente di diritto tributario e societario, relatore in numerosi convegni. Iscritto all’ordine dei giornalisti pubblicisti, autore di libri, articoli e commenti in materia tributaria per le principali riviste specializzate. Mauro Nicola è Dottore commercialista, Revisore legale e Consulente del Giudice del Tribunale di Novara, nonché Presidente dell’Odcec di Novara.

Il Convegno del 19 Novembre:

  • è gratuito, aperto a tutti previa iscrizione
  • è un evento accreditato (2CFP)
  • prevede l’iscrizione on-line semplice e veloce.

Per partecipare all’evento e ricevere il LINK alla diretta è necessario iscriversi on-line al seguente LINK:

SCOPRI DI PIÙ E ISCRIVITI

Il Programma

  • DL Ristori e DL Ristori-bis: panoramica delle principali novità per aziende e professionisti
  • Contributi a fondo perduto: gli ampliamenti e gli adempimenti
    • Contributi a fondo perduto uno, due, tre …
    • Contributi a fondo perduto : ubicazione centri commerciali
    • Contributi a fondo perduto per le zone “rosse”
  • Tax credit locazioni
  • Proroga versamento secondo acconto di novembre
  • Risposte a quesiti




NEWS - ASSENZA DAL LAVORO

Lavoratori assenti per Covid-19: la gestione del personale secondo la Fondazione Studi Consulenti del Lavoro


La Fondazione Studi Consulenti del Lavoro - con approfondimento del 16 novembre 2020 - interviene sulle problematiche che i datori di lavoro affrontano per la gestione dei dipendenti presenti in azienda che manifestano sintomi ovvero potenzialmente contagiati da Covid-19 a seguito di un contatto personale.

Il documento di prassi – nel quale vengono riassunte le principali casistiche e le relative buone prassi da seguire sia in caso di positività del lavoratore, che in caso di contatto con persone positive o presunte tali – si ribadisce il ruolo fondamentale del medico competente, che ha il compito di collaborare con datore di lavoro e RLS, segnalando all'azienda situazioni di particolare fragilità e patologie attuali o pregresse dei dipendenti, nel rispetto della privacy degli stessi.




NEWS - PUBBLICO IMPIEGO

L’indennità per servizi esterni non spetta per le attività di polizia giudiziaria di ausilio al P.M.


L’indennità per servizi esterni non spetta alle Forze di polizia assegnate presso gli uffici giudiziari per attività di polizia giudiziaria di ausilio ai P.M.: lo ha affermato la prima sezione del TAR Veneto con la sentenza 6 ottobre, n. 1073 , depositata lo scorso 16 novembre.

I giudici amministrativi rilevano come secondo un consolidato orientamento giurisprudenziale, il riconoscimento del beneficio in questione costituisce un ristoro per un’attività caratterizzata da condizioni di particolare disagio, derivante dall’esposizione a particolari agenti atmosferici o a specifici rischi, mentre non si può configurare per il solo fatto che l'attività lavorativa si svolga fisicamente al di fuori dei locali dell’ufficio di appartenenza; diversamente opinando si determinerebbe un evidente snaturamento della finalità della suddetta indennità (in tal senso, TAR Piemonte, 10 luglio 2017, n. 795, TAR Calabria, Reggio Calabria, 9 giugno 2016, n. 667, TAR Sicilia, Palermo, 15 maggio 2014, n. 1243).

Pertanto deve escludersi che la speciale indennità in esame possa essere corrisposta per il mero svolgimento del proprio servizio al di fuori del proprio ufficio.

 




NEWS - INPS, PRESTAZIONI

INPS: pubblicati i dati dell’Osservatorio su Rdc, PdC e Rem


In data 16 novembre 2020, l’INPS ha pubblicato i dati aggiornati all’11 novembre 2020 dell’Osservatorio sul Reddito e Pensione di Cittadinanza, relativi:

  • ai nuclei percettori di Reddito e Pensione di Cittadinanza nel periodo aprile 2019-ottobre 2020,
  • ai nuclei percettori di Reddito di Emergenza per il periodo maggio 2020-agosto 2020,
  • ai nuclei percettori di Reddito di Emergenza (articolo 23, decreto-legge 104/2020) per il periodo settembre 2020-ottobre 2020.

Al riguardo, sono 2.564.035 i nuclei familiari che hanno presentato una domanda di Reddito/Pensione di Cittadinanza all’INPS, con il seguente esito:

  • 1.541.122 sono state accolte,
  • 447.099 sono in lavorazione,
  • 575.814 sono state respinte o cancellate.

Da aprile 2019 a oggi, 188.950 nuclei sono decaduti dal diritto.

Il numero dei nuclei percettori di Rdc/PdC residenti nelle regioni del Sud e delle Isole ammonta a 576.525, seguito da quello dei nuclei residenti nelle regioni del Nord, pari a 240.827, e da quello dei residenti nel Centro, pari a 153.279.




NEWS - IMPOSIZIONE FISCALE

Gli ulteriori chiarimenti dell’AE sulla detassazione dei premi di risultato


L’Agenzia delle Entrate – con Risposta ad Interpello del 17 novembre 2020, n. 550 – ha fornito ulteriori chiarimenti in merito al regime di favore della detassazione dei premi di risultato.

Com’è noto, è prevista una tassazione agevolata - consistente nell'applicazione di un'imposta sostitutiva dell'IRPEF e delle relative addizionali del 10% - ai premi di risultato di ammontare variabile, la cui corresponsione sia legata ad incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza ed innovazione, misurabili e verificabili con Decreto MLPS 25 marzo 2016 .

Al riguardo, l’AE ha ribadito che, qualora nel contratto aziendale/territoriale venga attestato che il raggiungimento dell'obiettivo incrementale è effettivamente incerto alla data della sua sottoscrizione perché l'andamento del parametro adottato in sede di contrattazione è suscettibile di variabilità, l'azienda, sotto la propria responsabilità, può applicare l'imposta sostitutiva del 10% qualora al termine del periodo congruo sia conseguito il risultato incrementale.

 




NEWS - INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Flusso Uniemens: aggiornati i codici da dicembre 2020


Con il Messaggio 17 novembre 2020, n. 4314 , l'Inps ha istituito, con decorrenza dal periodo di paga dicembre 2020, i seguenti nuovi codici dell’elemento <CodiceContratto> della sezione <PosContributiva> del flusso di denuncia Uniemens:

  • 549, relativo al “CCNL metalmeccanico artigianato - CONFLAVORO PMI” (codice CNEL C049);
  • 550, relativo al “CCNL addetti all’industria metalmeccanica privata ed alla installazione impianti - CONFLAVORO PMI” (codice CNEL C053);
  • 551, relativo al “CCNL per il personale dipendente dalle realtà del settore socio sanitario assistenziale educativo – ANASTE” (codice CNEL T131);
  • 552, relativo al “CCNL per la regolamentazione del lavoro giornalistico nelle imprese di radiodiffusione sonora e televisiva di ambito locale, loro sindycations e agenzie di informazione radiofonica e televisiva – AERANTI CORALLO” (codice CNEL G033).

Con decorrenza dicembre 2020 è stato inoltre disattivato il seguente codice contratto per la sottoesposta motivazione:

  • 310 (codice CNEL C01V), in quanto relativo a contratto disdettato dalle parti contraenti.




NEWS - INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Flusso di gestione delle domande di CIGD delle aziende plurilocalizzate: le istruzioni operative


L'INPS - con Messaggio del 13 novembre 2020, n. 4269 - ha fornito alcune istruzioni operative del flusso di gestione delle domande di trattamento di cassa integrazione in deroga per le aziende plurilocalizzate, ex D.L. n. 104/2020 .

Nello specifico, le tematiche affrontate riguardano:

  • i periodi di sospensione o riduzione decorrenti dal 13 luglio 2020;
  • i controlli in fase di domanda, di istruttoria e di pagamento diretto e conguaglio;
  • i periodi di sospensione o riduzione precedenti al 31 luglio 2020.

Al riguardo, qualora i datori di lavoro abbiano già richiesto e ottenuto l’autorizzazione per periodi che si collocano successivamente al 13 luglio 2020, l’autorizzazione delle seconde 9 settimane dovrà tenere conto delle precedenti autorizzazioni ai fini del rispetto del limite di 9+9 settimane.

Pertanto, in sede di istruttoria:

  • le settimane successive al 13 luglio già autorizzate devono essere considerate per il raggiungimento del limite delle prime 9 settimane;
  • per autorizzare le seconde 9 settimane, occorre verificare che siano già state autorizzate, anche con più autorizzazioni, le prime 9 settimane del D.L. n. 104/2020 .

Qualora le domande comprendano, con riferimento a periodi successivi al 13 luglio, complessivamente un numero di settimane superiore alle prime 9 consentite dal D.L. n. 104/2020 , si deve procedere ad un accoglimento parziale con una riduzione del periodo e/o delle ore richieste, se necessario.

L’azienda dovrà pertanto presentare per i periodi eccedenti le prime 9 settimane una distinta domanda con causale “Covid 19 con fatturato”.

I trattamenti di integrazione salariale in deroga per periodi decorrenti dal 13 luglio al 31 dicembre 2020 sono concessi dall'INPS a domanda del datore di lavoro; l’efficacia degli stessi è in ogni caso subordinata alla verifica del rispetto dei limiti di spesa.

In procedura le domande sono censite come di seguito indicato:

  • la domanda per le prime 9 settimane del periodo dal 13 luglio al 31 dicembre viene identificata con codice intervento “667” ed evento “673”;
  • la domanda per le ulteriori 9 settimane del periodo dal 13 luglio al 31 dicembre viene identificata con codice intervento “667” ed evento “674”.




NEWS - LAVORI PARLAMENTARI

All'esame della Camera le indennità dovute al lavoratore in caso di licenziamento illegittimo


È stato assegnato alla Commissione Lavoro della Camera l'esame del progetto di legge A.C. 2714, contenente modifiche agli articoli 3 e 4 del D.Lgs. 4 marzo 2015, n. 23, in materia di indennità dovute al lavoratore in caso di licenziamento per giustificato motivo o per giusta causa e di tutele in caso di licenziamento affetto da vizio formale o procedurale.

La proposta prevede tra l'altro che nei casi in cui sia accertato che non ricorrono gli estremi del licenziamento per giustificato motivo oggettivo o per giustificato motivo soggettivo o giusta causa, il giudice dichiara estinto il rapporto di lavoro alla data del licenziamento e condanna il datore di lavoro al pagamento di un’indennità risarcitoria onnicomprensiva che:

  1. non è assoggettata a contribuzione previdenziale;
  2. dev'essere determinata secondo i criteri stabiliti dall’art. 8 della Legge 15 luglio 1966, n. 604, e dall’art. 18, comma 5, della Legge 20 maggio 1970, n. 300, e tenuto conto anche dell’età anagrafica, del livello di inquadramento lavorativo, dello stato di salute, della possibilità di ricollocazione del lavoratore e della gravità del comportamento delle parti;
  3. non può essere inferiore a 6 e non superiore a 36 mensilità. In presenza di un licenziamento che presenta vizi sotto i profili della motivazione (ex art. 2, comma 2, della Legge 15 luglio 1966, n. 604) o della procedura di cui all’art. 7 della Legge 20 maggio 1970, n. 300, si applica il regime previsto dall’art. 18, comma 6, della citata Legge n. 300/1970.




NEWS - CONTRATTAZIONE COLLETTIVA DI LAVORO

Agenzie di viaggio: a novembre l’erogazione della seconda tranche dell’Una Tantum


A mente dell’Accordo 30 marzo 2020 - siglato tra la FIAVET e la FILCAMS CGIL, la FISASCAT CISL e la UILTUCS UIL - con la mensilità di novembre 2020 verrà erogata la seconda tranche di una tantum per il personale delle agenzie di viaggio.

Gli importi da erogare sono i seguenti:

Livello

Importo

1

111,00

2

101,25

3

95,25

4

90,00

5

84,75

6

80,25

6 S

81,00

7

75,00

QUADRO A

128,25

QUADRO B

118,50

APP.PROFESS.

60,00