Notizie del 14 febbraio 2020



NEWS - DIRITTO DEL LAVORO

Risultanze del tavolo tecnico tra Consiglio Nazionale dell’Ordine e Direzione Centrale dell’INPS


In data 22 gennaio 2020 si è tenuta una riunione tecnica tra il Consiglio Nazionale dell’Ordine e Direzione Centrale dell’Inps.

Al riguardo, viene segnalato che, nelle prossime settimane, saranno stanziate le risorse anche per il bonus NEET 2020 e l’INPS fornirà le disposizioni applicative per l’agevolazione under 35, ex lege 27 dicembre 2019, n. 160, permettendone la cumulabilità con gli altri incentivi alle assunzioni.

Nel tavolo tecnico sono state poi fornite soluzioni ai problemi tecnici riscontrati:

  • nella gestione della maggiorazione contributiva dello 0,5% sui contratti a termine nei flussi UniEmens,
  • sugli errori che riguardano i lavoratori ex-Enpals,
  • sulle tempistiche per scaricare i DM,
  • sulle problematiche riscontrate nella funzionalità di simulazione del calcolo dei limiti di durata di CIG e CIGS.

Infine, nel Portale delle Agevolazioni (procedura ex DiResCo), sarà disponibile un nuovo applicativo Banca Dati Appalti (BDA), dall’utilizzo facoltativo, per monitorare il corretto adempimento degli obblighi contributivi.




NEWS - IMPOSIZIONE FISCALE

Regime fiscale da applicare all'indennità di tirocinio per inclusione sociale


L'Agenzia delle Entrate, con Risposta ad Interpello del 12 febbraio 2020, n. 51, promossa dalla Regione Marche, ha fornito alcune precisazioni in merito al corretto trattamento fiscale applicabile all'indennità prevista per la partecipazione ai TIS (tirocini di orientamento, formazione e inserimento/reinserimento finalizzati all'inclusione sociale, all'autonomia delle persone e alla riabilitazione).

Com'è noto, l'art. 34, D.P.R. n. 29 settembre 1973, 601, stabilisce che i sussidi corrisposti dallo Stato, e da altri enti pubblici a titolo assistenziale sono esenti dall'imposta sul reddito delle persone fisiche e dall'imposta locale sui redditi nei confronti dei percipienti.

La norma condiziona l'applicazione dell'esenzione tributaria alla sussistenza contestuale dei seguenti requisiti:

  • carattere soggettivo - l'erogazione deve essere effettuata solo dallo Stato o da altri enti pubblici;
  • carattere oggettivo - deve sussistere la natura assistenziale del sussidio erogato.

Relativamente al caso in specie, l'AE ha precisato che l'indennità prevista per la partecipazione ai TIS non può beneficiare del regime di esenzione dall'imposta sul reddito delle persone fisiche stabilita per i sussidi corrisposti dallo Stato e da altri enti pubblici a titolo assistenziale, ma deve essere assoggettato a tassazione quale reddito assimilato a quello di lavoro dipendente.




NEWS - POLITICHE SOCIALI

Pubblicato dal MLPS il Decreto di riparto del Fondo povertà per l'anno 2019


In data 12 febbraio 2020, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha pubblicato il Decreto di riparto del Fondo povertà per l'anno 2019.

Tale Fondo finanzia gli interventi previsti dal Piano nazionale per il contrasto alla povertà e, in particolare, l'accompagnamento e il rafforzamento dei servizi e degli interventi attivati nei Patti per l'inclusione sociale sottoscritti dai beneficiari del Reddito di cittadinanza, che acquisiscono la natura di livelli essenziali delle prestazioni, nei limiti delle risorse disponibili.

Le somme dedicate a questa finalità vengono ripartite al complesso degli ambiti territoriali di ogni Regione sulla base dei seguenti indicatori:

  1. quota regionale sul totale nazionale dei nuclei familiari beneficiari del ReI o del Rdc sulla base del dato, comunicato dall’INPS, aggiornato al 1° giugno 2019, cui è attribuito un peso del 60%;
  2. quota di popolazione regionale residente sul totale della popolazione nazionale, secondo i dati Istat aggiornati al 1° gennaio 2019, cui è attribuito un peso del 40%.




NEWS - INPS, CONTRIBUZIONE

Le aliquote contributive per l’anno 2020 dei pescatori autonomi


L'INPS - con Circolare del 13 febbraio 2020, n. 24 - ha fornito le aliquote vigenti per i lavoratori autonomi che svolgono attività di pesca ed illustra le modalità e i termini per il versamento della contribuzione.

Nel dettaglio, per il 2020 la misura del salario giornaliero convenzionale per i pescatori soggetti alla legge n. 250/1958 , è il seguente:

Anno 2020

Retribuzione convenzionale

Misura giornaliera

 €  27,21

Misura mensile (25gg)

 €  680,00       

A decorrere dal 1° gennaio 2014 e per l’anno 2020 nei confronti dei pescatori l’aliquota contributiva resta ferma nella misura del 14,90%.

Tale aliquota risulta determinata come segue:

Gestione FPLD

Aliquote

Coefficienti di ripartizione

Base

  0,11

0,007383

Adeguamento

14,79

0,992617

Totale

14,90

   1

Il contributo mensile per l'anno 2020, risultante dall'applicazione dell'aliquota contributiva alla retribuzione convenzionale, è pari a  101,32 così suddiviso:

FPLD

Contributo mensile

Base

   0,75

Adeguamento

  100,57

Totale

  101,32




NEWS - INAIL, DENUNCE E COMUNICAZIONI

INAIL: 17 febbraio scade il termine per il pagamento del premio di autoliquidazione 2019-2020


L'INAIL - con comunicato del 12 febbraio 2020 - ha ricordato che il prossimo 17 febbraio 2020 scade il termine per effettuare il versamento del premio di autoliquidazione 2019-2020.

Se tale premio è rateizzato, il 17 febbraio è il termine ultimo di versamento della prima rata.

I contributi associativi, invece, devono essere corrisposti in un'unica soluzione entro il suddetto termine.

I datori di lavoro che presumono di erogare nell’anno 2020 un importo di retribuzioni inferiore a quello corrisposto nel 2019 devono inviare entro il 17 febbraio 2020 la comunicazione motivata di riduzione delle retribuzioni presunte.

Per l'autoliquidazione 2019-2020, il termine per la presentazione delle dichiarazioni delle retribuzioni effettivamente corrisposte nell'anno 2019 è il 2 marzo 2020.




NEWS - CONTRATTAZIONE COLLETTIVA DI LAVORO

I nuovi minimi retributivi per i dipendenti dei Centri Elaborazione Dati


In data 13 dicembre 2018 è stato siglato - tra ASSOCED (Associazione Italiana Centri Elaborazione Dati), LAIT (Libera Associazione Italiana dei Consulenti Tributari e dei Servizi Professionali), con l’assistenza della CONFTERZIARIO, e UGL TERZIARIO FEDERAZIONE NAZIONALE - l'accordo di rinnovo per i lavoratori dipendenti dei Centri Elaborazione Dati (CED), imprese ICT, professioni digitali e S.T.P.

Tale verbale di accordo - decorrente da gennaio 2019 fino a dicembre 2021 - ha previsto i seguenti incrementi retributivi:

Livello

Paga base lorda contrattuale al 1/1/2019

Paga base lorda contrattuale al 1/2/2020

Paga base lorda contrattuale al 1/10/2020

Paga base lorda contrattuale al 1/5/2021

Totale Incremento retributivo

Quadri di direzione

2.691,90

2.718,69

2.732,08

2.758,87

80,36

Quadri

2.446,86

2.470,99

2.483,15

2.507,28

73,00

I

2.100,41

2.121,31

2.131,76

2.152,66

62,70

II

1.880,45

1.899,16

1.908,51

1.927,22

56,13

IIIS

1.802,95

1.820,88

1.829,84

1.847,77

53,82

III

1.687,84

1.704,63

1.713,02

1.729,81

50,38

IV

1.570,46

1.586,09

1.593,90

1.609,53

46,88

V

1.495,25

1.510,13

1.517,57

1.532,45

44,63

VI

1.262,75

1.275,31

1.281,59

1.294,15

37,69

 

Livello

Paga base lorda contrattuale al 1/2/2020

Quadro di Direzione

2.718,69

Quadro

2.470,99

1

2.121,31

2

1.899,16

3 Super

1.820,88

3

1.704,63

4

1.586,09

5

1.510,13

6

1.275,31




NEWS - INPS, CONTRIBUZIONE

I chiarimenti INPS sulla prescrizione dei contributi pensionistici dovuti alla Gestione dipendenti pubblici


L'INPS - con Circolare del 13 febbraio 2020, n. 25 - ha fornito ulteriori chiarimenti per la valorizzazione dei periodi retributivi per i quali la contribuzione dovuta alle casse pensionistiche della Gestione dipendenti pubblici risulti prescritta e le indicazioni delle modalità operative per garantire la copertura dei periodi assicurativi applicando i criteri ex art. 13, legge n. 1338/1962, in materia di costituzione di rendita vitalizia.

A decorrere da gennaio 2020, al fine di rendere utili in tutte le casse pensionistiche ex Inpdap (CPDEL, CPI, CPS, CPUG, CTPS) i periodi retributivi per i quali la contribuzione risulti dovuta e prescritta, è necessario costituire la rendita vitalizia, la cui domanda può essere presentata o dal datore di lavoro che ha omesso il versamento della contribuzione o dal lavoratore.

I periodi ovvero le differenze retributive afferenti alla contribuzione pensionistica potenzialmente prescritta, indicati nelle denunce contributive inviate a decorrere dal 1° gennaio 2020, saranno resi disponibili per le prestazioni, sia ai fini del diritto che della misura, previa acquisizione degli atti interruttivi della prescrizione ovvero previa verifica con esito positivo del regolare versamento dei contributi.

Nei casi in cui i versamenti non siano stati rinvenuti negli archivi dell’Istituto, le Strutture territoriali potranno attestare la regolarità del versamento previa presentazione da parte del datore di lavoro di idonea documentazione comprovante il regolare versamento (quietanze di versamento, mandati quietanzati, c/c postali).

In caso di esito negativo della verifica dei versamenti, i periodi e le differenze retributive con contribuzione prescritta saranno resi disponibili per le prestazioni previo pagamento della rendita vitalizia da parte del datore di lavoro o del lavoratore.




NEWS - VOLONTARIATO

Gualaccini (Cnel): "Completare la riforma del Terzo Settore"


“Il valore del contributo italiano del volontariato al bene comune è emerso in tutta la sua importanza a Padova. La forza della gratuità e del dono rendono il volontariato, e tutto il mondo non profit, autentico motore di crescita umana, sociale ed economica”: lo ha sottolineato Gian Paolo Gualaccini, capo delegazione del “Terzo Settore non profit” al Cnel.

Il quale ha inoltre ribadito che è “assolutamente urgente e improcrastinabile portare a compimento la riforma del Terzo Settore. Dopo oltre tre anni dalla legge delega di riordino della materia, risalente a giugno 2016, è stato varato solo un quarto dei decreti attuativi previsti.

Le oltre 350mila associazioni 'non profit' con i quasi 6 milioni di italiani che svolgono stabilmente attività di volontariato attendono da troppo tempo il completamento della riforma che deve definire modalità, forme e declinazioni del loro compito quotidiano”.

Nelle scorse settimane il premier Conte aveva anticipato che entro giugno di quest'anno sarà emanato il decreto istitutivo del Registro Unico Nazionale del Terzo Settore; di conseguenza, il regime tributario introdotto dalla riforma (D.Lgs. 3 luglio 2017, n. 117) sarà in vigore a decorrere dal 2021.




NEWS - PUBBLICO IMPIEGO

Divieto di assunzione per i soggetti già destituiti per rendimento insufficiente


In caso di precedente licenziamento a causa del mancato superamento del periodo di prova, si applica la disciplina di cui all’art. 2, terzo comma , del D.P.R. n. 9 maggio 1994, n. 487, che impone il divieto di accesso al pubblico impiego per coloro che siano già stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento (Sezione Regionale di Controllo per l'Emilia Romagna della Corte dei Conti con la Deliberazione 8 gennaio 2020, n. 15/2020/PREV, depositata lo scorso 5 febbraio).

Si ricorda che secondo un costante orientamento assunto dalla giurisprudenza amministrativa, l’istituto di dispensa dal servizio per persistente insufficiente rendimento trova la sua ratio nell’esigenza di “tutelare la funzionalità e l’assetto organizzativo della pubblica amministrazione nei riguardi del comportamento del dipendente, che, complessivamente, denoti insufficiente rendimento dell’attività da lui prestata, con riguardo all’insussistenza di risultati utili, per quantità e qualità, alla funzionalità dell’ufficio” (in tal senso si segnala la sentenza del Consiglio di Stato, sez. IV, n. 884/2017).




NEWS - ANPAL

Disponibile la nuova "Agenda integrata" per gli operatori dei servizi per l'impiego


L’ANPAL - con comunicato stampa del 13 febbraio 2020 - ha reso noto che è disponibile il nuovo servizio per gli operatori, chiamato "Agenda integrata"; tale servizio consente agli uffici che erogano servizi per il lavoro di pianificare le fasce orarie di disponibilità al pubblico, in base al personale operativo e alle attività da svolgere.

Per utilizzare questo e gli altri servizi, è necessario registrarsi ed accedere a MyANPAL.