Notizie del 13 settembre 2019



NEWS - CONTRATTAZIONE COLLETTIVA DI LAVORO

Siglato il verbale di Accordo per gli addetti delle PMI edili e affini


La Commissione Nazionale Paritetica per le Casse Edili - con comunicato del 12 settembre 2019 - ha ricordato che il 29 luglio 2019 è stato siglato l’accordo di rinnovo del CCNL del 12 novembre 2014, per gli addetti delle PMI dell’industria edile e affini.

Tale accordo prevede, tra l’altro:

  • un incremento retributivo complessivo di € 50 a parametro 100 (operaio comune) al fine di evitare fenomeni di dumping contrattuale e allineare i costi contrattuali per le aziende di tutto il settore dell’edilizia;
  • un incremento del contributo primario alla previdenza complementare nazionale del settore edile viene aumentato di € 2 a parametro 100 (operaio comune) a partire dal 1° ottobre 2019;
  • la misura del 2,85% della massa salari del contributo Casse edili/Edilcasse.

Le novità dell’accordo di rinnovo del CCNL trovano applicazione dal 1° settembre 2019 al 30 settembre 2020 ai rapporti di lavoro in corso alla data del 1° settembre 2019 e instaurati successivamente.




NEWS - MANSIONI

Riduzione mansioni del lavoratore ed onere della prova in capo al datore di dimostrare il non demansionamento


La Cassazione - con ordinanza del 9 settembre 2019, n. 22488 - ha ricordato che spetta al datore la prova dell’insussistenza del demansionamento o la giustificazione dello stesso.

Al riguardo, la Suprema Corte ha affermato che "dalla riduzione delle mansioni non consegue un’automatica dequalificazione professionale, per la quale deve invece ricorrere una sottrazione di mansioni che comporti un abbassamento del livello globale delle prestazioni, con conseguente impoverimento della professionalità del lavoratore".




NEWS - CONCORSI PUBBLICI

Limiti all'utilizzo di graduatorie formate da altri enti


Con riferimento all’utilizzo di graduatorie di altri enti, le sezioni regionali di controllo della Corte dei conti si sono pronunciate più volte sul requisito del “previo accordo” tra le amministrazioni interessate, necessario ai fini dell’assunzione del candidato idoneo in una graduatoria di concorso bandito da un altro ente, ai sensi dell’art. 3, comma 61, della Legge n. 350/2003.

È stato affermato in particolare che tale norma deve raccordarsi con l’art. 91, comma 4 , del D.Lgs. n. 267/2000.

In tale contesto è stato ad esempio precisato che “se l’utilizzo delle proprie graduatorie è escluso per i posti istituiti o trasformati dopo l’indizione del concorso da parte dello stesso ente, è evidente che tale limite vale anche per l’utilizzo delle altrui graduatorie” (sezione regionale di controllo per il Piemonte, deliberazioni nn. 3/2019/PAR e n. 114/2018; sezione regionale di controllo per l’Umbria, deliberazione n. 28/2018/PAR).

Tale accordo con le altre Amministrazioni interessate dovrebbe peraltro, per ragioni di trasparenza, precedere l’indizione del concorso del diverso ente o l’approvazione della graduatoria.

Così, è stato affermato che ciò che rileva è che “l’accordo stesso, che comunque deve intervenire prima dell’utilizzazione della graduatoria, si inserisca in un chiaro e trasparente procedimento di corretto esercizio del potere di utilizzare graduatorie concorsuali di altri enti, così da escludere ogni arbitrio e/o irragionevolezza e, segnatamente, la violazione delle cennate regole di 'concorsualità' per l’accesso ai pubblici uffici” (sezione regionale di controllo per l’Umbria, deliberazione n. 124/2013; sezione regionale di controllo per il Veneto, deliberazioni nn. 189/2018 e 371/2018).




NEWS - INCENTIVI ALLE AZIENDE

Interventi agevolativi in favore dei grandi progetti di Ricerca & Sviluppo: l'intervento del MiSE


Il Ministero dello Sviluppo Economico - con due decreti del 2 agosto 2019, in corso di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale - ha, rispettivamente:

1) istituito un nuovo intervento agevolativo in favore dei progetti di ricerca e sviluppo, coerenti con la Strategia nazionale di specializzazione intelligente, approvata dalla Commissione europea nell'aprile del 2016, promossi nell'ambito delle seguenti aree tecnologiche:

  • Fabbrica intelligente;
  • Agrifood;
  • Scienze della vita;
  • Calcolo ad alte prestazioni.

2) deciso di rifinanziare su tutto il territorio nazionale interventi agevolativi a favore delle imprese che investono in grandi progetti di ricerca e sviluppo nei settori "Agenda digitale" e "Industria sostenibile".

La misura è finanziata dalle risorse del Fondo Rotativo per il sostegno alle imprese e gli investimenti di Cassa depositi e prestiti, e del Fondo per la crescita sostenibile del Ministero. 




NEWS - VIGILANZA SUL LAVORO

INL: i chiarimenti sull'autorizzazione per l'impiego di minori in programmi televisivi


L’Ispettorato Nazionale del Lavoro - con Nota dell'11 settembre 2019, prot. n. 7966 - ha fornito alcuni chiarimenti in relazione alla necessità dell’autorizzazione ex art. 4 , legge n. 977/1967 in assenza di un rapporto di lavoro, per il rilascio, a titolo gratuito, di una intervista da parte di un minore in un programma televisivo. 

Al riguardo, l'INL ha precisato che tale autorizzazione debba essere rilasciata dall’Ispettorato Territoriale del Lavoro nella sola ipotesi in cui sussista un rapporto di lavoro (la richiamata norma, recita "impiego dei minori in attività lavorative di carattere culturale, artistico, sportivo o pubblicitario e nel settore dello spettacolo”).




NEWS - INAIL, DENUNCE E COMUNICAZIONI

INAIL: off line la piattaforma informatica di assistenza per interventi di ordinaria manutenzione


L'INAIL - con Avviso agli utenti pubblicato nella home page del sito istituzionale - ha reso noto che "Sabato 14 settembre 2019, dalle ore 12:30 fino alla fine della giornata, non sarà disponibile la piattaforma informatica di assistenza INAIL a causa di interventi di ordinaria manutenzione.




NEWS - TERZO SETTORE

In GU le Linee guida per la realizzazione di sistemi di valutazione dell'impatto sociale delle attività svolte dagli enti del Terzo settore


Nella Gazzetta Ufficiale del 12 settembre 2019, n. 214 è stato pubblicato il Decreto MLPS 23 luglio 2019 , recante "Linee guida per la realizzazione di sistemi di valutazione dell'impatto sociale delle attività svolte dagli enti del Terzo settore".

La valutazione dell'impatto sociale degli enti di Terzo settore ha per oggetto gli effetti conseguiti dalle attività di interesse generale da essi svolte.




NEWS - CONFLITTO NEL RAPPORTO DI LAVORO

Illegittimità dei provvedimenti disciplinari intimati ed ipotesi di mobbing


La Cassazione - con ordinanza 5 settembre 2019, n. 22288 - ha precisato che non in tutte le ipotesi di reiterati provvedimenti disciplinari (e non) adottati nei confronti di un lavoratore si configuri l’intento persecutorio, ingiurioso, ovvero offensivo.

Nel dettaglio, la Suprema Corte ha chiarito che tale circostanza vale anche qualora i provvedimenti in specie siano successivamente giudicati illegittimi in sede giudiziale.




NEWS - VIGILANZA SUL LAVORO

Fruizione del reddito di cittadinanza ed impiego irregolare: l'INL sull'irrogazione della maxi sanzione


L'Ispettorato Nazionale del Lavoro - con Nota dell’11 settembre 2019, prot. n. 7964 - ha fornito ulteriori chiarimenti in merito all'applicazione della maxi sanzione maggiorata, in caso di impiego irregolare di lavoratori beneficiari del reddito di cittadinanza.

Al riguardo, l’INL ha precisato che la suddetta maggiorazione della sanzione è applicabile non solo quando il lavoratore irregolare sia il diretto richiedente del beneficio, ma anche quando costui appartenga al nucleo familiare del beneficiario.




NEWS - PUBBLICO IMPIEGO

All'esame della Consulta la legge della Regione Sardegna sul personale dell'Agenzia forestale regionale


Sarà esaminata dalla Consulta nel corso dell'udienza del prossimo 25 settembre la questione di legittimità costituzionale degli articoli 1, 2, 3, 4 e 5 della legge della Regione Sardegna 19 novembre 2018, n. 43, in materia di inquadramento del personale dell'Agenzia forestale regionale per lo sviluppo del territorio e dell'ambiente della Sardegna (FoReSTAS).

La Corte, in particolare, è chiamata a valutare:

  1. la disciplina relativa al transito del personale assunto a tempo indeterminato dall'Agenzia al comparto di contrattazione regionale;
  2. l'applicabilità del contratto collettivo nazionale di lavoro degli operai forestali fino all'adozione della disciplina del nuovo inquadramento contrattuale;
  3. l'inquadramento del personale dell'Agenzia, dalla data di adozione della nuova disciplina contrattuale, nell'autonoma e separata area di contrattazione, all'interno del comparto di contrattazione collettiva regionale.