ricerca avanzata

Notizie del 12 luglio 2019



NEWS - PUBBLICO IMPIEGO

Tfr statali, Unsa diffida il Governo


Unsa ha depositato una diffida al Governo attraverso la quale si intima un intervento urgente secondo modalità del tutto differenti rispetto al prestito bancario. Al riguardo, il segretario generale della Federazione Confsal-Unsa ha affermato che l'anticipo di 45mila euro sul Tfr/Tfs dei dipendenti pubblici “è un prestito fatto da banche con interessi a carico dei lavoratori, non l'erogazione, come dovrebbe essere, di un diritto maturato in più di quarant'anni di contribuzione”.

“La questione va risolta alla radice e il Governo è chiamato a farlo, si spera, in modo equanime. Dopo più di 40 anni di lavoro, il dipendente pubblico deve avere a disposizione il proprio Tfr/Tfs subito, senza interessi e per la cifra intera cui ha diritto avendo versato puntuali contributi durante l’intera carriera lavorativa”, ha concluso il segretario.





NEWS - VERSAMENTI

Soppresse dall'Agenzia delle Entrate alcune causali contributo in tema di lavoro e previdenza


L’Agenzia delle Entrate - con Risoluzione del 10 luglio 2019, n. 66/E- ha recepito quanto richiesto dell’INPS, con Nota del 2 luglio 2019, prot. n. 94633 , sopprimendo (con effetto immediato) le seguenti causali contributo utilizzate tramite i modelli F24 e F24 Enti pubblici (F24EP):

  • “DINS”denominata“Crediti previdenziali”;
  • “DMV” denominata“Crediti previdenziali”;
  • “DMAC” denominata“Crediti previdenziali”;
  • “RARC” denominata “Crediti previdenziali”;
  • “EMDM” denominata “Regolarizzazione lavoro sommerso – Aziende DM”.




NEWS - CONTRATTAZIONE COLLETTIVA DI LAVORO

Siglato il CCNL Cinematografia


In data 9 luglio 2019 è stato siglato - tra ANICA e SLC CGI, FISTEL CISL, UILCOM UIL - l'accordo di rinnovo del CCNL per i dipendenti dell’industria cineaudiovisiva.

L'Accordo decorre dal 18 gennaio 2018 ed avrà durata triennale.




NEWS - LAVORO IRREGOLARE

Istituito dal MLPS il "Tavolo operativo" di contrasto al caporalato ed allo sfruttamento lavorativo in agricoltura


Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - con Decreto Interministeriale del 4 luglio 2019 - ha istituito il Tavolo operativo per la definizione di una nuova strategia di contrasto al caporalato e allo sfruttamento lavorativo in agricoltura.

Il Tavolo è organizzato in sei gruppi di lavoro, ognuno dei quali è coordinato da un'Amministrazione capofila, competente ratione materiae. Tali gruppi sono funzionali alla programmazione strategica, nell'ambito del Piano Triennale di interventi di cui contribuiscono alla redazione, per quanto di competenza, di azioni afferenti alle seguenti macro-aree di intervento:

  1. gruppo 1 - Prevenzione, vigilanza e repressione del fenomeno del caporalato, coordinato dall'INL, ferme restando le competenze delle Forze di polizia e dell'Autorità di pubblica sicurezza;
  2. gruppo 2 - Filiera produttiva agro-alimentare, prezzi dei prodotti agricoli, coordinato dal Ministero delle politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo;
  3. gruppo 3 - Intermediazione tra domanda e offerta di lavoro e valorizzazione del ruolo dei Centri per l'impiego, coordinato dall'ANPAL;
  4. gruppo 4 - Trasporti, coordinato dalla Regione Basilicata;
  5. gruppo 5 - Alloggi e foresterie temporanee, coordinato dall'ANCI;
  6. gruppo 6 - Rete del lavoro agricolo di qualità, coordinato dall'INPS.




NEWS - AGENZIA DELLE ENTRATE

Interrotto il servizio di assistenza telefonica dell'Agenzia delle Entrate


L'Agenzia delle Entrate - con comunicato del 10 luglio 2019, pubblicato nella home page del sito istituzionale - ha informato che "a causa del maltempo il servizio di assistenza telefonica (numero verde 800.89.41.41) è sospeso. Sarà ripristinato il prima possibile per continuare a offrire informazioni su rimborsi, controlli riguardanti i contribuenti non residenti e sugli avvisi di accertamento parziale notificati ai proprietari di immobili affittati, per i quali sono state rilevate incongruità rispetto ai redditi dichiarati".




NEWS - INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Siglata la Convenzione con i soggetti abilitati all’assistenza fiscale


L'INPS - con Messaggio dell'11 luglio 2019, n. 2658 - ha reso noti gli estremi della Convenzione stipulata con i soggetti abilitati all’assistenza fiscale per l’affidamento e la disciplina del servizio di raccolta e trasmissione delle dichiarazioni delle situazioni reddituali (Modelli red) e delle dichiarazioni di responsabilità (Modelli acc.as/ps, icric frequenza, iclav) al fine della corretta erogazione delle prestazioni previdenziali e/o assistenziali.

Dal momento che sono state stipulate specifiche convenzioni per la fornitura delle informazioni da parte delle Amministrazioni competenti,  sono state escluse dal servizio affidato ai CAF e ai soggetti abilitati all’assistenza fiscale le dichiarazioni aventi ad oggetto l’eventuale frequenza scolastica dei titolari di prestazioni assistenziali (ICRIC FREQUENZA) e le informazioni relative all’eventuale svolgimento di attività lavorativa da parte dei titolari delle prestazioni di invalidità civile (ICLAV) avvenuti nell’anno 2018.

Il cittadino potrà comunque rendere direttamente tale comunicazione, attraverso le seguenti modalità:

  • tramite il servizio online dedicato “dichiarazioni di responsabilità”, accessibile con PIN dispositivo o credenziali SPID di secondo livello o avvalendosi del Contact Center integrato INPS;
  • tramite le Strutture territoriali dell’Istituto.




NEWS - INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Servizi al cittadino per la verifica dei conguagli fiscali di cui al modello 730/4


L'INPS - con Messaggio dell'11 luglio 2019, n. 2652 - ha comunicato che i contribuenti che hanno presentato il modello 730/4, indicando l’Inps quale sostituto d’imposta per l’effettuazione dei conguagli fiscali, possono verificare le risultanze contabili inviate all’Inps dal soggetto che ha gestito la dichiarazione ed i relativi esiti, tramite accesso al sito istituzionale www.inps.it, avvalendosi del servizio “Assistenza fiscale (730/4): servizi al cittadino”.

Al riguardo, si ricorda che l’INPS riceve le risultanze contabili direttamente dai seguenti soggetti, che gestiscono le dichiarazioni:

  • Agenzia delle Entrate, nel caso di utilizzo di dichiarazione precompilata;
  • Caf, associazioni o professionisti abilitati, in caso di presentazione del modello cartaceo ad intermediario.

 

 




NEWS - INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Nuova funzionalità per la gestione degli appuntamenti per il lavoro domestico


L'INPS - con Messaggio dell'11 luglio 2019, n. 2651 - ha comunicato d'aver rilasciato le funzionalità per la gestione degli appuntamenti presso le Strutture territoriali dell’Istituto.

Tali funzionalità sono disponibili, sia per il profilo cittadino che per gli intermediari abilitati, accedendo alla nuova sezione “Agenda Appuntamenti”.

L’attivazione di un appuntamento presso la Struttura territoriale e la sua successiva gestione è disponibile esclusivamente con riferimento a uno o più quesiti già inoltrati tramite Cassetto e che abbiano ricevuto esito negativo o per i quali non si sia ricevuto un riscontro entro un termine prestabilito, fissato in funzione dell’argomento oggetto delle comunicazioni.

Al riguardo, dalla sezione “Agenda Appuntamenti” è possibile:

  • creare un appuntamento;
  • cancellare un appuntamento precedentemente confermato;
  • cercare e visualizzare gli appuntamenti già inseriti a sistema.




NEWS - INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Gestione delle istanze di rinuncia al Reddito e alla Pensione di cittadinanza


L'INPS - con Messaggio dell'11 luglio 2019, n. 2662 - ha fornito le indicazioni operative per la gestione delle istanze di rinuncia al Reddito di Cittadinanza ed alla Pensione di Cittadinanza.

La rinuncia comporta la disattivazione della Carta Rdc/Pdc, con decorrenza dal momento della rinuncia stessa. Eventuali importi residui ancora presenti nella carta non saranno più utilizzabili.




NEWS - INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Chiarimenti sui contributi figurativi per periodi di aspettativa fruita per cariche pubbliche o sindacali


L'INPS - con Messaggio dell'11 luglio 2019, n. 2653 - ha fornito ulteriori istruzioni operative utili ai fini della complessiva istruttoria delle domande relative all’accredito della contribuzione figurativa per periodi di aspettativa non retribuita fruita per cariche pubbliche o sindacali.

Nel caso di aspettativa che perdura nel tempo, ove il provvedimento di collocamento in aspettativa risulti già agli atti perché allegato alla prima istanza di accredito della contribuzione figurativa, il lavoratore che chiede l’accredito figurativo, per dimostrare il perdurare dell’aspettativa nei casi in cui sia stata concessa o prorogata a tempo indeterminato, dovrà produrre una dichiarazione del datore di lavoro che attesti il perdurare della situazione definita nel provvedimento originario o nel provvedimento di proroga del termine.

Pertanto, le dichiarazioni ora per allora del datore di lavoro potranno essere utilizzate solo per dimostrare il perdurare dell’aspettativa nei casi in cui questa sia stata concessa o prorogata a tempo indeterminato.




NEWS - RIFORME

Dal Governo via libera al riordino previdenziale della polizia locale


Ieri il Consiglio dei Ministri ha approvato un disegno di legge-delega per il riordino delle funzioni e dell’ordinamento della polizia locale. La delega prevede, tra le altre cose, il riordino della disciplina in materia di accesso ai ruoli e della relativa progressione di carriera, nonché del rapporto di lavoro anche sotto i profili previdenziali e assicurativi.