Notizie del 12 febbraio 2020



NEWS - POLITICHE SOCIALI

Proseguono i lavori del Tavolo Crescita e sviluppo sostenibile


È prevista per domani, 13 febbraio, la prosecuzione dei lavori del Tavolo Crescita e sviluppo sostenibile, nell'ambito dell’Agenda 2023; a margine della prima riunione, il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, Nunzia Catalfo, ha reso noto di aver proposto l'avvio di incontri su cinque temi, “ricevendo l'ok delle altre forze di maggioranza”.

All'incontro erano presenti, oltre al Ministro del Welfare: il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, il Ministro per le Pari opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti, il Ministro per le Politiche giovanili e lo Sport, Vincenzo Spadafora, il Ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali, Teresa Bellanova, i Sottosegretari all'Economia e alle Finanze, Pier Paolo Baretta, e al Lavoro ed alle Politiche sociali, Francesca Puglisi.




NEWS - LAVORI PARLAMENTARI

Precari P.A., nuove regole all'esame dell'Aula della Camera


È previsto per oggi pomeriggio presso l'Aula di Montecitorio l'avvio della discussione generale del disegno di legge C. 2325, di conversione del D.L. 30 dicembre 2019, n. 162 (decreto “milleproroghe”).

Tra le principali novità si segnalano la proroga al 31 dicembre 2021 della transizione verso il mercato libero dell’energia, nonché l’estensione al 31 dicembre 2021 dei termini per la stabilizzazione dei precari della pubblica amministrazione.

Alcuni emendamenti presentati nei giorni scorsi dal Governo prevedono:

  1. la proroga del piano straordinario di assunzioni di ricercatori previsto dalla Legge 30 dicembre 2018, n. 145 (Legge di Bilancio 2019);
  2. l'eliminazione del termine triennale di durata delle graduatorie concorsuali della scuola.




NEWS - SERVIZI DEL LAVORO

La nuova modalità di accesso ai servizi del Lavoro


Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - con comunicato del 7 febbraio 2020 - ha informato che a decorrere dal 13 marzo 2020, gli utenti possono accedere a tutti i servizi online del Ministero del Lavoro esclusivamente tramite SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale.

Quindi, non sarà più possibile utilizzare le credenziali del portale Cliclavoro. 

Al riguardo, è opportuno ricordare che SPID è la soluzione che consente di accedere ai servizi digitali della Pubblica Amministrazione attraverso un Pin unico e univoco di identificazione (composto da username e password), utilizzabile da computer, tablet e smartphone.




NEWS - INPS, PRESTAZIONI

Istruzioni operative per la gestione delle misure di sostegno al reddito in favore dei lavoratori del settore dei call center


L'INPS - con Circolare dell'11 febbraio 2020, n. 21- ha fornito le istruzioni operative per la gestione delle misure di sostegno al reddito in favore dei lavoratori del settore dei call center, ex art. 44, comma 7, D.Lgs. n. 148/2015, finanziate per l’anno 2019 dall’art. 26-sexies, D.L. 28 gennaio 2019, n. 4.

Com'è noto, il decreto interministeriale n. 22763/2015 riconosce ai lavoratori impiegati nel settore dei call center un’indennità pari al trattamento massimo di integrazione salariale straordinaria per una durata massima di dodici mesi.

Tale indennità può essere richiesta in caso di sospensione o riduzione dell’attività lavorativa determinata da crisi aziendale, valutata dal MLPS.

Considerando che l’indennità è pari al trattamento massimo di integrazione salariale, non trova applicazione la disciplina della riduzione in percentuale della relativa misura del trattamento, ex art. 2, comma 66, legge n. 92/2012, in caso di successive proroghe dei trattamenti di integrazione salariale in deroga (CIGD), in quanto non prevista dalla speciale disciplina normativa del settore dei call center.

L’erogazione della prestazione è subordinata all’emanazione di specifici decreti da parte del MLPS, contenenti le indicazioni relative all’azienda beneficiaria, al periodo concesso ed alla modalità di pagamento prevista.




NEWS - INAIL, PRESTAZIONI

Richieste di accesso al Fondo per le vittime dell’amianto nell’esecuzione delle operazioni portuali


L'INAIL - con Circolare del 7 febbraio 2020, n. 4 - ha fornito le istruzioni per la presentazione delle richieste di accesso alle prestazioni del fondo per le vittime dell’amianto nell’esecuzione delle operazioni portuali.

La domanda deve essere presentata, secondo la modulistica allegata, entro il 2 marzo 2020:

  • per l’anno 2019, con riferimento alle sentenze depositate o ai verbali di conciliazione giudiziale sottoscritti entro il 31 dicembre 2018;
  • per l’anno 2020, con riferimento alle sentenze depositate o ai verbali di conciliazione giudiziale sottoscritti entro il 31 dicembre 2019.

Il richiedente deve inoltre allegare alla domanda la sentenza o il verbale di conciliazione giudiziale, in cui risultino il nome dell’avente diritto (o degli aventi diritto) alla prestazione e la somma dovuta.

Gli aventi diritto devono impegnarsi a tenere l’Istituto informato sugli sviluppi e sugli esiti del giudizio relativo al risarcimento dei danni dovuti dalle imprese, nonché a restituire eventualmente all’Istituto quanto erogato indebitamente sulla base di una sentenza successiva nei confronti del richiedente.




NEWS - INAIL, PRESTAZIONI

In GU i criteri per la concessione della pensione di inabilità ai malati per l'esposizione all'amianto


Nella Gazzetta Ufficiale dell'11 febbraio 2020, n. 34 è stato pubblicato il Decreto MLPS 16 dicembre 2019 , recante "Criteri e modalità per la concessione della pensione di inabilità in favore dei soggetti che abbiano contratto malattie professionali a causa dell'esposizione all'amianto".

La pensione di inabilità spetta a coloro i quali sono in possesso:

a) del requisito contributivo, che si intende perfezionato quando risultino versati o accreditati a favore  dell'assicurato almeno cinque anni nell'arco dell'intera vita lavorativa;

b) del riconoscimento, da parte dell'INAIL, secondo la normativa vigente, di una patologia asbesto-correlata di origine professionale, anche qualora l'assicurato non si trovi nell'assoluta e permanente impossibilità a svolgere  qualsiasi attività lavorativa.

 




NEWS - INCENTIVI ALLE AZIENDE

In GU i criteri per gli aiuti a sostegno delle imprese del settore agricolo colpite da calamità naturali


Nella Gazzetta Ufficiale dell'11 febbraio 2020, n. 32 è stato pubblicato il Decreto del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali 26 novembre 2019, recante "Criteri e modalità per la concessione di aiuti a sostegno delle imprese del settore agricolo colpite da calamità naturali".

Le calamità naturali, verificatesi fino a tre anni prima dell’entrata in vigore del suddetto decreto, sono le seguenti:

  • valanghe;
  • frane;
  • inondazioni;
  • trombe d'aria;
  • uragani;
  • incendi di origine naturale;
  • sisma ed eruzioni vulcaniche.

Gli aiuti previsti dal decreto in specie possono essere cumulati con altri aiuti di Stato,  inclusi  gli  aiuti  «de  minimis»,  e  con  i pagamenti ai sensi del regolamento (UE) n. 1305/2013:

  1.  riguardanti diversi costi ammissibili individuabili;
  2.  in relazione agli stessi costi ammissibili, in tutto o in parte coincidenti, unicamente se tale cumulo non comporta il superamento dell'intensità di aiuto pertinenti.




NEWS - SOSPENSIONE SERVIZI INL

Causa manutenzione straordinaria, sospesi i servizi di PEC dell'INL


L’ispettorato Nazionale del Lavoro - con comunicato del 7 febbraio 2020 - ha comunicato che il 15 febbraio p.v., dalle ore 20,00 alle ore 24,00, tutti i servizi di posta elettronica certificata dell’INL saranno temporaneamente indisponibili a causa di un intervento di manutenzione straordinaria.




NEWS - INDENNITÀ DI MOBILITÀ

Calcolo dell'indennità di mobilità e parametrazione nella retribuzione pensionabile


La Cassazione - con sentenza 5 febbraio 2020, n. 2714 - ha precisato che l'indennità di mobilità non può essere considerata integralmente in sede di liquidazione della retribuzione pensionabile.

A mente della legge n. 223/1991, l’indennità di mobilità - una prestazione a sostegno del reddito riconosciuta ai lavoratori che abbiano perso il posto di lavoro a seguito di una riduzione o trasformazione di attività o di lavoro - veniva riconosciuta nel caso in cui il licenziamento fosse intimato da imprese che occupavano alle proprie dipendenze almeno 15 dipendenti e che intendevano licenziare almeno 5 dipendenti nell’arco di 120 giorni.

Tale indennità, ex lege n. 92/2012 , è stata abrogata a decorrere dal 1° gennaio 2017 (sostituita dalla NASpI). 

Nello specifico, la Suprema Corte ha ribadito che ai fini del computo dell'indennità di mobilità, il lavoratore deve esibire idonea documentazione che ne attesti l'avvenuta fruizione.




NEWS - COMUNICAZIONI OBBLIGATORIE

Aggiornati gli standard delle tabelle "CCNL e livelli retributivi" delle CO


Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - con D.Dirett. 10 febbraio 2020, n. 52 - ha comunicato d'aver aggiornato gli standard delle tabelle "CCNL e livelli retributivi". 

Andando nel dettaglio, il Decreto in specie elimina il vincolo tra CCNL e livello minimo di retribuzione, consentendo la possibilità di inserire la retribuzione pattuita purché il valore sia maggiore di zero.

Il documento "Modelli e regole" contiene tutti i valori da attribuire alla tabella in parola qualora il soggetto obbligato non trovi le informazioni corrette.

Durante la suddetta fase transitoria, MLPS ed ANPAL monitoreranno l’uso della tabella in questione al fine di fornire informazioni puntuali ai servizi per l’impiego sui soggetti da prendere in carico per la gestione dello stato di disoccupazione. 

Nel contempo, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali avvierà con l’INPS le attività necessarie a condividere le informazioni presenti nelle banche dati UNIEmens e DGMAG-Unico e metterà a disposizione queste informazioni ad Anpal e servizi regionali per il controllo sulla retribuzione reale.

Gli standard adottati con il D.Dirett. n. 52/2020 entreranno in vigore il 24 febbraio 2020 alle ore 19.00.