Notizie del 11 settembre 2019



NEWS - SOMMINISTRAZIONE

Pubblicata dall'Ebitemp la Nota mensile di agosto 2019: periodo di riferimento giugno 2019


In data 29 agosto 2019, l'Ebitemp ha pubblicato la Nota mensile con i dati inerenti i rapporti di lavoro in somministrazione di giugno 2019: in tale periodo, il monte retributivo dei lavoratori in somministrazione mostra una diminuzione pari al -3,2% rispetto allo stesso mese del 2018.

Tale risultato deriva da un aumento pari al 95% del monte retributivo del tempo indeterminato e una variazione negativa di quello riferito al tempo determinato (-16%).

La variazione congiunturale è pari a +0,3%.

Il numero medio mensile di occupati si riduce del 6,5% su base annua (+97,7% per il tempo determinato e -16,5% per il tempo indeterminato).

Il numero di ore lavorate a giugno 2019 diminuisce nella misura del -8,5% su base annua. Le ore lavorate per lavoratore mostrano una contrazione tendenziale pari al -1,2% rispetto a giugno 2018. 

Il rapporto fra occupazione in somministrazione e occupazione totale è pari all’1,7% a giugno 2019 contro l’1,81% di giugno 2018. Rispetto al totale dell’occupazione a termine la somministrazione pesa per il 12,95% contro il 13,83% di giugno 2018. In rapporto all’occupazione dipendente la somministrazione pesa per il 2,19%, contro il 2,36% di giugno 2018 (tutti i rapporti descritti sono stati calcolati sui dati destagionalizzati).




NEWS - FINE RAPPORTO

Incapacità naturale della dipendente, grave insubordinazione e illegittimità del licenziamento


La Corte di Appello di Milano - con sentenza n. 1345/19 - ha affermato che la lavoratrice dipendente licenziata per danno al patrimonio aziendale e per grave insubordinazione deve essere reintegrata, qualora la CTU accerti la sua incapacità naturale. 

Al riguardo, i giudici hanno precisato che in caso di accertamento medico legale non serve la certezza assoluta del nesso causale, ma basta un’adeguata probabilità sul piano scientifico.




NEWS - INAIL, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Integrazione del premio annuale per l'assicurazione sugli infortuni domestici del 2019


L'INAIL - con comunicato del 9 settembre 2019 - ha ricordato che scade il 15 ottobre 2019 il termine per effettuare il pagamento dell’integrazione di € 11,09 relativo all’importo annuale della polizza obbligatoria dell'assicurazione contro gli infortuni domestici.

Al riguardo, l'Istituto ha precisato che è stato inviato il bollettino PA precompilato di € 11,09 e si può procedere al suo pagamento in via telematica, accedendo al sistema pagoPA tramite il sito dell’Istituto, o presso gli uffici postali, gli sportelli bancari, gli istituti di pagamento e i tabaccai che aderiscono a pagoPA, presentando l’avviso di pagamento e il bollettino PA precompilato. 

Chi non ha effettuato il versamento di € 12,91, pur avendo i requisiti previsti dalla normativa, è tenuto a pagare i 24 euro del premio annuale in un’unica soluzione nel più breve tempo possibile. In questo caso, infatti, la copertura assicurativa si attiva solo a partire dal giorno successivo al pagamento.




NEWS - VIGILANZA SUL LAVORO

I chiarimenti dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro sulla prescrizione dei crediti iscritti a ruolo


L’Ispettorato Nazionale del Lavoro - con Nota del 4 settembre 2019, n. 7722  - ha ribadito che l’attività dell’agente di riscossione deve ritenersi soggetta alla prescrizione breve e non a quella “ordinaria”.

Infatti, l’INL ritiene che la cartella di pagamento, avendo “natura di atto amministrativo”, è priva "dell’attitudine ad acquistare efficacia di giudicato”: non è applicabile a tali atti, dunque, l'art. 2953 cod. civ., in quanto la stessa trova applicazione alle ipotesi di riscossione coattiva dei crediti solo quando il titolo è costituito da un provvedimento giurisdizionale divenuto definitivo.

Pertanto, la decorrenza del termine perentorio per proporre opposizione alla cartella stessa, pur determinando la sostanziale “irretrattabilità del credito … non determina anche l’effetto della c.d. conversione del termine di prescrizione breve in quello ordinario”.




NEWS - LAVORO AUTONOMO

ENASARCO: modificati gli stanziamenti per le prestazioni integrative di agenti e rappresentanti


L'ENASARCO - con comunicato del 9 settembre 2019 - ha reso noto che, con delibera del Consiglio di Amministrazione del 31 luglio 2019, prot. n. 96/19 sono stati modificati gli stanziamenti annui previsti per le seguenti prestazioni integrative:

  • i contributi erogati per la formazione agenti ditte individuali,
  • le erogazioni straordinarie,
  • l’assistenza figli disabili,
  • infortunio malattia e ricovero,
  • i soggiorni in case di riposo,
  • l’acquisto di veicoli.




NEWS - CONTRATTAZIONE COLLETTIVA DI LAVORO

Dirigenti Catene Alberghiere: prorogata al 31 dicembre 2019 la vigenza contrattuale


In data 5 settembre 2019, è stato siglato - tra l’AICA e MANAGERITALIA - l’accordo di proroga vigenza contrattuale per i dirigenti delle aziende dell'industria alberghiera aderenti all'Associazione Italiana Confindustria Alberghi (AICA).

Al riguardo, le Parti concordano di mantenere un confronto aperto per approfondire le questioni legate alla sostenibilità del welfare e della bilateralità contrattuale attraverso una programmazione di incontri nel medio periodo.

Nell'ambito di tale ciclo di incontri potranno essere altresì valutate specifiche esigenze degli strumenti di welfare contrattuale.

Per tutto quanto non previsto dal presente accordo, si rinvia alle disposizioni del vigente CCNL e successive integrazioni, che si intendono integralmente confermate fino alla suddetta data di scadenza.




NEWS - DIRITTI DEI LAVORATORI

Bellanova: “La legge sul caporalato funziona”


“La Legge contro il caporalato di cui si è dotato il nostro Paese è (…) una norma eccellente, considerata best practice a livello europeo. Una Legge che sta dando risultati importantissimi e che a maggior ragione per questo deve essere fatta funzionare completamente”: lo ha sottolineato il Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali e del turismo, Teresa Bellanova.

La quale ha aggiunto che “quella non è solo una norma repressiva ma contiene in sé una parte preziosissima legata alla prevenzione e alla rete del lavoro agricolo di qualità”.

Nei prossimi giorni il Ministro incontrerà imprese della produzione, della trasformazione e della distribuzione, “per riequilibrare la catena del valore”.




NEWS - CREDITO

Banche, in crescita l'acquisizione clienti digitale


Attualmente il 56 per cento delle banche fornisce un servizio di acquisizione clienti (onboarding) digitale, mentre un ulteriore 17 per cento prevede di introdurlo entro la fine dell’anno e il 22 per cento di farlo entro i prossimi tre anni: questi dati emergono da un’indagine su un campione di banche contenuta nell’VIII Rapporto annuale realizzato da ABI Lab, il Consorzio per la ricerca e l’innovazione per la banca promosso dall’ABI (Associazione Bancaria Italiana).

Nel documento si sottolinea tra l'altro che l’internet banking da PC è il canale sempre utilizzato dalle banche del campione che hanno attivo il processo di acquisizione clienti via web (digital onboarding).

Entro il 2020, inoltre, sono previsti nell’offerta di oltre il 60 per cento delle banche intervistate anche prestiti e conto deposito.




NEWS - FINE RAPPORTO

Adozione di un CCNL più aderente all'oggetto sociale dell'azienda e illegittimità del licenziamento per superamento del periodo di comporto


La Cassazione - con ordinanza del 6 settembre 2019, n. 22367 - ha ritenuto reintegrabile il lavoratore licenziato per superamento del comporto, qualora il CCNL conforme all’attività economica svolta dall’impresa preveda un periodo di conservazione del posto più lungo rispetto al contratto collettivo che regola il rapporto di lavoro (che deve essere, pertanto, disapplicato). 

Nel dettaglio, la Suprema Corte ha chiarito che, sebbene nella lettera di assunzione sia richiamato il CCNL del terziario, il datore di lavoro non ha fornito la prova di essere iscritto né a Confcommercio né a Federdistribuzione: in tal caso, si deve applicare il CCNL Confail Confimea, in quanto considerato più coerente con l’oggetto sociale dell’impresa.