Notizie del 11 febbraio 2020



NEWS - PREVIDENZA

PREVINDAI: da marzo 2020, on line la Comunicazione Periodica relativa all’anno 2019


PREVINDAI - con news del 3 febbraio 2020 - ha informato che da marzo 2020 sarà disponibile la Comunicazione Periodica relativa all’anno 2019.
Tale documento - che fotografa la posizione al 31 dicembre 2019 e rende conto delle entrate e delle uscite avvenute nel corso dell’anno nonché dei rendimenti - verrà pubblicato nella home page degli iscritti nell’area riservata del sito.
Qualora i dati di contatto non fossero corretti, potranno essere modificati nell’area riservata, accedendo alla funzione “Iscritto” presente nell’area “Adesione”.




NEWS - INCENTIVI ALLE AZIENDE

Istituito dall'ANPAL l'Incentivo Occupazionale IO LAVORO


In data 10 febbraio 2020, nella sez. "Normativa" del sito dell'ANPAL, è stato pubblicato il Decreto Direttoriale del 6 febbraio 2020, n. 44 , che istituisce il nuovo incentivo occupazionale "IO LAVORO".

L’incentivo è riconosciuto ai datori di lavoro privati che assumano (nel 2020, a tempo indeterminato) persone disoccupate ex art. 19, D.Lgs. n. 150/2015 ed art. 4, comma 15-quater , D.L. n. 4 del 28 gennaio 2019, in possesso delle seguenti caratteristiche:

a) lavoratori di età compresa tra i 16 anni e 24 anni;

b) lavoratori con 25 anni di età e oltre, privi di impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi, ai sensi del Decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali del 17 ottobre 2017.

L’incentivo spetta laddove la sede di lavoro, per la quale viene effettuata l’assunzione, sia ubicata:

  • nelle Regioni “meno sviluppate” (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia),
  • nelle Regioni “più sviluppate” (Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Emilia Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Provincia Autonoma di Trento, Toscana, Umbria, Marche e Lazio),
  • nelle Regioni “in transizione” (Abruzzo, Molise e Sardegna),

indipendentemente dalla residenza del lavoratore e nei limiti delle risorse stanziate.

L’incentivo è pari alla contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro, con esclusione di premi e contributi dovuti all’INAIL, per un periodo di 12 mesi a partire dalla data di assunzione, nel limite massimo di € 8.060 su base annua, per lavoratore assunto, riparametrato e applicato su base mensile.




NEWS - INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Fringe benefit e stock option, la scadenza INPS del 20/2 per i datori di lavoro


L'INPS - con Messaggio del 7 febbraio 2020, n. 471 - ha fornito le indicazioni in merito alle tempistiche da rispettare da parte dei datori di lavoro nella trasmissione (da effettuare esclusivamente in modalità telematica all’Istituto) dei dati relativi ai compensi erogati a titolo di fringe benefit e stock option al personale cessato dal servizio nel corso dell’anno 2019 ed in relazione ai quali l’INPS è tenuto a svolgere le attività di sostituto d’imposta.

Al riguardo, per consentire all’INPS di effettuare tempestivamente gli adempimenti ai quali è tenuto in qualità di sostituto d’imposta, le aziende interessate dovranno inviare telematicamente all’Istituto, entro e non oltre il 20 febbraio 2020, i dati relativi ai compensi per fringe benefit e stock option erogati nel corso dell’anno 2019 al personale cessato dal servizio nel corso dell’anno 2019.

I flussi che perverranno tardivamente rispetto alle tempistiche sopra descritte non potranno essere oggetto di conguaglio fiscale di fine anno. Saranno tuttavia oggetto di rettifiche delle Certificazioni Uniche, nelle quali sarà espressamente indicato al contribuente, nelle annotazioni, l’obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi. 

Il percorso di accesso per l’invio dei flussi: applicazione “Comunicazione Benefit Aziendali”, disponibile sul sito istituzionale, www.inps.it: “Servizi on line” > “Aziende, consulenti e professionisti” > “Servizi per le aziende e consulenti”.




NEWS - INPS, PRESTAZIONI

Gli importi relativi alle prestazioni di sostegno al reddito del 2020


L'INPS - con Circolare del 10 febbraio 2020, n. 20 - ha reso nota la misura, in vigore da gennaio 2020, degli importi massimi:

  • dei trattamenti di integrazione salariale,
  • dell’assegno ordinario e dell’assegno emergenziale per il Fondo di solidarietà del Credito,
  • dell’assegno emergenziale per il Fondo di solidarietà del Credito Cooperativo,
  • dell’indennità di disoccupazione NASpI,
  • dell’indennità di disoccupazione DIS-COLL,
  • dell’indennità di disoccupazione agricola,
  • dell’importo mensile dell’assegno per le attività socialmente utili.

Al riguardo, si segnala che la retribuzione da prendere a riferimento per il calcolo dell’indennità di disoccupazione NASpI è pari ad € 1.227,55 per il 2020.

L’importo massimo mensile di tale indennità, per la quale non opera la riduzione ex art. 26, legge n. 41/1986, non può in ogni caso superare, per il 2020, € 1.335,40.

Analoghi importi sono riferiti alla cd. DIS COLL.

L'importo di € 1.227,55 deve essere utilizzato per il calcolo del cd. ticket di licenziamento in caso di recesso unilaterale del datore di lavoro.




NEWS - PREVIDENZA COMPLEMENTARE

INPS: definito il nuovo codice contratto nel flusso Uniemens per le imprese di viaggio e turismo Fiavet


Il Fondo EST - con Circolare del 7 febbraio 2020, n. 1 - ha informato che a decorrere dal periodo di paga gennaio 2020, le aziende che applicano il CCNL delle Imprese di viaggio e turismo Fiavet, dovranno evidenziare nell’elemento del flusso di denuncia Uniemens il nuovo codice contratto 287.

In tal senso, il codice 167 continuerà ad essere ancora valido per qualche mese in modo da dare il tempo per il corretto aggiornamento dei programmi paghe.

Per quanto riguarda la Codifica Fondo Est, andrà valorizzato con la codifica 2 nel campo “IdContratto” del file Xml aziende e dipendenti.




NEWS - INPS

Cessione del quinto delle pensioni e gestione chiusura del piano di ammortamento


L'INPS - con Messaggio del 7 febbraio 2020, n. 470 - ha fornito le prime istruzioni relative alla nuova funzione, denominata “Domanda chiusura piano per estinzione anticipata”, destinata alla chiusura del piano di ammortamento di una cessione nel caso in cui il debito venga estinto anticipatamente o dal pensionato o per suo conto da soggetto terzo, ivi incluso altro Istituto finanziario (in questa seconda fattispecie l’estinzione deve essere finalizzata esclusivamente alla cessazione del contratto di finanziamento e non al suo rinnovo). 

Tale nuova funzione:

  • è riservata agli Intermediari finanziari che hanno aderito alla convenzione con l’INPS;
  • è fruibile sia tramite Web Service che Web Application. Sul sito web è disponibile la relativa documentazione ad uso degli Intermediari finanziari (rinvenibile al seguente percorso: “Cessione Quinto Pensioni - Servizi Informativi” > “Documentazione Tecnica”);
  • deve essere utilizzata esclusivamente per la chiusura di piani di ammortamento presenti nella procedura “Cessione Quinto Pensione” anche se in fase di “accodamento”;
  • non può essere utilizzata per la chiusura di piani di cessione del quinto pensione gestiti extra procedura (ad esempio: cessioni del quinto di pensioni della Gestione privata con presenza di contitolari);
  • non può essere utilizzata per la chiusura di piani di cessioni del quinto da stipendio;
  • non può essere utilizzata per la chiusura di piani di cessioni del quinto in corso di rinnovo (interno o esterno);
  • non deve essere utilizzata per chiudere piani di ammortamento trasferiti ad altro istituto finanziario, ma non ancora migrati nei sistemi dell’INPS a favore del nuovo beneficiario delle quote di cessione del quinto.




NEWS - POLITICHE SOCIALI

In GU il regolamento sull’utilizzo del contributo per l’assistenza dei bambini affetti da malattie oncologiche


Nella Gazzetta Ufficiale del 10 febbraio 2020, n. 33 è stato pubblicato il Decreto MLPS 9 ottobre 2019, n. 175 , "Regolamento recante la disciplina delle modalità di utilizzo del contributo a valere sul fondo per l'assistenza dei bambini affetti da malattia oncologica, ai sensi dell'articolo 1, comma 338 , della legge 27 dicembre 2017, n. 205, recante: Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020".

Possono accedere alle risorse del fondo tutti i soggetti costituiti in forma di associazione che svolgono, in conformità alle proprie finalità statutarie, attività di assistenza psicologica, psicosociologica o sanitaria in tutte le forme a favore dei bambini affetti da malattia oncologica e delle loro famiglie.

I progetti finanziabili con il fondo devono prevedere lo svolgimento di una o più delle seguenti azioni:

  1. segretariato sociale in favore dei nuclei familiari;
  2. attività strutturate di sostegno psicologico sia ai bambini che ai loro familiari;
  3. accoglienza integrata temporanea per i periodi di cura;
  4. accompagnamento verso e dai luoghi di cura;
  5. attività di ludoterapia e clownterapia presso i reparti ospedalieri onco-ematologici pediatrici;
  6. riabilitazione psicomotoria dei bambini;
  7. attività ludiche e didattiche presso le strutture di accoglienza, compreso il sostegno scolastico;
  8. sostegno al reinserimento sociale dei bambini e dei loro familiari.




NEWS - PUBBLICO IMPIEGO

Il Governo impugna le nuove norme del Molise sul personale regionale


Il Governo ha deciso di impugnare la legge della Regione Molise 9 dicembre 2019, n. 16, contenente “Disposizioni in materia di politiche attive del lavoro e formazione professionale e funzionamento del sistema regionale dei servizi per il lavoro”.

Per Palazzo Chigi, alcune norme in materia di personale regionale invaderebbero la competenza riservata allo Stato in materia di ordinamento civile dall’art. 117, comma 2, lettera l), della Costituzione, violando altresì i principi di uguaglianza, di imparzialità e di buon andamento della Pubblica amministrazione di cui agli articoli 3 e 97 della Costituzione.




NEWS - PUBBLICO IMPIEGO

Dal Governo via libera al CCNL dell’Area funzioni centrali


Il Consiglio dei Ministri ha autorizzato il Ministro per la Pubblica amministrazione, Fabiana Dadone, ad esprimere parere favorevole all’ipotesi di contratto collettivo nazionale di lavoro relativo al personale dell’Area funzioni centrali per il triennio 2016-2018, sottoscritta dall’Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni (ARAN) e dalle Confederazioni e organizzazioni sindacali rappresentative il 9 ottobre 2019.

L’Area funzioni centrali ricomprende i dirigenti delle amministrazioni del comparto, tra cui i Ministeri e le altre amministrazioni centrali, le Agenzie fiscali e gli enti pubblici non economici nazionali.




NEWS - POLITICHE SOCIALI

CCNL Coibenti Industria: erogata a febbraio 2020 la prima tranche di Una tantum


In data 19 dicembre 2019 è stato sottoscritto - tra ANICTA e FILCTEM CGIL, FEMCA CISL e UIILTEC UIL - l'accordo di rinnovo che ha previsto, in aggiunta agli aumenti retributivi decorrenti da gennaio 2020, un importo Una tantum a copertura del periodo di vacanza contrattuale, pari ad € 180, da erogare in due tranche.

Nello specifico:

  • nella busta paga di febbraio 2020 verrà erogato l'importo di € 90;
  • nella busta paga di settembre 2020 verrà erogato l'importo di € 90.