ricerca avanzata

Notizie del 9 novembre 2018



NEWS - FINE RAPPORTO

Legittimo il licenziamento di un dipendente che detiene materiale pedopornografico in azienda


La Cassazione - con sentenza del 7 novembre 2018, n. 28445 - ha ritenuto legittimo il licenziamento intimato ad un lavoratore coinvolto in una causa penale per detenzione di materiale pedopornografico (rinvenuto anche nel luogo di lavoro).

Nello specifico, la Suprema Corte ha ritenuto tale condotta contraria ai doveri posti in capo al pubblico dipendente “che proprio in ragione di tale qualità e del fatto di essere immedesimato nelle pubbliche funzioni, è tenuto a tenere condotte corrette e morali anche nella vita privata”.




NEWS - INPS, PRESTAZIONI

Le novità sul prepensionamento dei lavoratori dipendenti poligrafici di aziende editoriali e stampatrici


L'INPS - con Messaggio del 25 ottobre 2018, n. 3964 - ha reso noto d'aver terminato l'attività di monitoraggio, fornendo le relative istruzioni operative per la liquidazione delle pensioni.

Al riguardo, l'Istituto ha precisato che tutte le domande devono essere correttamente codificate nel prodotto domanda: "Prepensionamento Editoria art. 1 c. 154 L. 205/2017".

Le domande eventualmente presentate ad altro titolo devono essere eliminate e acquisite con il prodotto dedicato.

Il prepensionamento deve essere calcolato con le regole ordinarie:

  • la decorrenza deve essere fissata dal mese successivo alla cessazione del rapporto di lavoro e non dal mese successivo alla data di presentazione della domanda;
  • l’anzianità contributiva effettivamente posseduta va incrementata di un massimo di 156 settimane da accreditare a titolo di beneficio.

La liquidazione deve essere effettuata con la procedura IVSREING.

Le strutture interessate avranno cura di comunicare alla casella di posta elettronica prepensionamento.editoria@inps.it il completamento delle operazioni.




NEWS - DIRITTO DEL LAVORO

INPS: al via il cd. rider's day


L'INPS - con comunicato dell'8 novembre 2018 - ha informato che il giorno 12 novembre p.v. incontrerà dalle ore 15 alle ore 17, i riders in sette sedi territoriali. 

L’obiettivo degli eventi è informare e creare consapevolezza tra i lavoratori in materia contrattuale. Sarà l'occasione per chiarire i dubbi riguardo le tutele e i versamenti contributivi dei datori di lavoro e dei lavoratori previsti dal contratto e le future prestazioni pensionistiche associate ai versamenti.

Le sedi degli incontri saranno Milano, Torino, Roma, Bologna, Firenze, Napoli e Palermo.




NEWS - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Vigili del fuoco: in GU il Decreto per le assunzioni del personale volontario


Nella Gazzetta Ufficiale dell'8 novembre 2018, n. 260 è stato pubblicato il Decreto del Ministero dell'Interno 26 ottobre 2018 , recante "Assunzioni straordinarie riservate al personale volontario del Corpo nazionale dei vigili del fuoco".

La procedura prevede l'attribuzione del punteggio per formare la graduatoria di merito e l'accertamento dell'idoneità   tramite apposita prova di capacità operativa.

I requisiti per l'attribuzione del punteggio devono essere posseduti alla data del 1° gennaio 2018.




NEWS - FINE RAPPORTO

Depositata la sentenza sull'illegittimità costituzionale dell'indennità risarcitoria nel contratto a tutele crescenti


La Corte Costituzionale - con comunicato stampa dell'8 novembre 2018- ha reso noto che la sentenza n. 194/2018 (depositata nella medesima data) ha dichiarato incostituzionale il criterio di determinazione dell’indennità spettante al lavoratore ingiustamente licenziato (ancorato solo all’anzianità di servizio) previsto dall’art. 3, comma 1, D.Lgs. n. 23/2015.

Al riguardo, viene precisato che il meccanismo di quantificazione – un “importo pari a due mensilità dell’ultima retribuzione di riferimento per il calcolo del trattamento di fine rapporto per ogni anno di servizio” – rende l’indennità “rigida” e “uniforme” per tutti i lavoratori con la stessa anzianità, così da farle assumere i connotati di una liquidazione “forfetizzata e standardizzata” del danno derivante al lavoratore dall’ingiustificata estromissione dal posto di lavoro a tempo indeterminato.

Pertanto, il giudice, nell’esercitare la propria discrezionalità nel rispetto dei limiti, minimo (4, ora 6 mensilità) e massimo (24, ora 36 mensilità), dell’intervallo in cui va quantificata l’indennità, dovrà tener conto non solo dell’anzianità di servizio – criterio che ispira il disegno riformatore del 2015 – ma anche degli altri criteri “desumibili in chiave sistematica dall’evoluzione della disciplina limitativa dei licenziamenti (numero dei dipendenti occupati, dimensioni dell’attività economica, comportamento e condizioni delle parti)”.




RASSEGNA STAMPA - VERSAMENTO CONTRIBUTI E IMPOSTE

Liti con il fisco, non vanno versati i contributi Inps

( Il Sole 24 Ore , pag. 31 , 9 novembre 2018 )

di Morina Salvina, Morina Tonino


In caso di accertamento relativo a un artigiano o commerciante, per chiedere la lite in corso con il fisco, non si devono versare anche i contributi Inps indicati nell’accertamento.

Per la definizione delle liti pendenti è chiesto infatti il pagamento di un importo pari al valore della controversia, formato dalle sole imposte.

Il valore della lite è infatti pari alla somma delle maggiori imposte accertate, senza considerare gli interessi, le sanzioni e i contributi previdenziali.




RASSEGNA STAMPA - AGEVOLAZIONI E INCENTIVI VARI

Al via i bandi per mobilità e formazione Ue

( Il Sole 24 Ore , pag. 35 , 9 novembre 2018 )

di Scalia Desiree


Al via i bandi per mobilità e formazione finanziati tramite Erasmus Plus, il programma Ue appena partito per il 2019. A disposizione per il prossimo anno fondi per 2,7 miliardi di euro, con diverse scadenze, per sostenere istruzione, formazione, gioventù e sport con l’obiettivo di contribuire alla strategia Europa 2020.

Erasmus Plus è aperto a qualsiasi organizzazione attiva nel campo dell’istruzione, della formazione e della gioventù o in altri settori socio-economici, nonché alle organizzazioni che svolgono attività trasversali a diversi campi.




RASSEGNA STAMPA - PROFESSIONI

Commercialisti pronti ad adattarsi al cambiamento

( Il Sole 24 Ore , pag. 34 , 9 novembre 2018 )

di De Cesari Maria Carla


Il tema del congresso nazionale dei dottori commercialisti dell’Adc è la digital evolution. Il presidente della Cassa nazionale di previdenza dei dottori commercialisti, Walter Anedda, ha sottolineato come la professione sia abituata ad adattarsi al cambiamento. 

I dottori commercialisti devono imparare a valorizzare i tantissimi dati dei clienti che vengono veicolati all’agenzia delle Entrate, ad esempio per individuare e per fronteggiare prima i trend aziendali.