Notizie del 8 novembre 2019



NEWS - LAVORO AUTONOMO

Superamento del reddito minimo per annualità fiscale ed iscrizione d’ufficio alla cassa forense


La Cassazione - con sentenza del 5 novembre 2019, n. 28449 - ha precisato che il solo superamento da parte dell’avvocato della soglia minima di reddito per un’annualità fiscale non comporta l’automatica iscrizione alla Cassa forense.

Nel dettaglio, la Suprema Corte ha precisato che l’iscrizione d’ufficio opera nel solo caso di accertamento dell’esercizio continuativo della professione di avvocato.




NEWS - APPALTI

Responsabilità solidale del committente e crediti retributivi vantati dai lavoratori


La Cassazione - con sentenza del 6 novembre 2019, n. 28517 - ha chiarito che il committente non è obbligato nei confronti dei lavoratori nel caso di illegittima riduzione unilaterale dell’orario di lavoro da parte dell’appaltatore.

Nello specifico, la Suprema Corte ha sottolineato che la responsabilità solidale del committente è limitata ai crediti retributivi e contributivi, e non può essere estesa ai crediti risarcitori, in quanto questi ultimi sono collegati al rapporto di lavoro da un nesso meramente occasionale.




NEWS - INPS, CONTRIBUZIONE

Le istruzioni operative per la fruizione delle riduzioni contributive connesse ai contratti di solidarietà


L'INPS - con Circolare del 7 novembre 2019, n. 133 - ha fornito le istruzioni operative per la fruizione delle riduzioni contributive connesse ai contratti di solidarietà in favore delle aziende che, ex Decreti MLPS, siano state ammesse allo sgravio dei contributi previsto dall’art. 6 , D.L. n. 510/1996 (convertito, con modificazioni, dalla legge n. 608/1996), a valere sullo stanziamento relativo all’anno 2018.

Lo sgravio è riconosciuto, per la durata del contratto di solidarietà e comunque per un periodo non superiore a 24 mesi nel quinquennio mobile, sulla contribuzione a carico del datore di lavoro dovuta sulle retribuzioni corrisposte ai lavoratori interessati alla contrazione dell’orario di lavoro in misura superiore al 20%.

La misura della riduzione contributiva è pari al 35% della contribuzione a carico del datore di lavoro.

La procedura per il conseguimento della riduzione contributiva deve essere attivata ad iniziativa del datore di lavoro.

La Struttura competente - accertata sulla base della documentazione prodotta dall’azienda (decreto direttoriale di ammissione al beneficio) la sussistenza dei presupposti per il riconoscimento della riduzione contributiva - provvederà ad attribuire alla posizione aziendale il codice di autorizzazione "1W", che assume il più ampio significato di "Azienda che ha stipulato contratti di solidarietà accompagnati da CIGS, ammessa alla fruizione delle riduzioni contributive ex lege 608/1996 ai sensi del D.I. 27 settembre 2017, n. 2 ".




NEWS - INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Al via la nuova applicazione “Cruscotto Cig e Fondi”


L'INPS - con Messaggio del 7 novembre 2019, n. 4065 - ha comunicato il rilascio del nuovo Cruscotto denominato “Cruscotto Cig e Fondi” (in sostituzione di quello precedente denominato “Evidenze CIG”) che integra la sezione relativa ai “Fondi”.

L’applicazione è accessibile nella apposita sezione dedicata al Fondo di integrazione salariale (FIS) ed ai Fondi di solidarietà bilaterali, ex artt. 26 e ss., D.Lgs. n. 148/2015, e prossimamente sarà presente anche in una apposita sezione del “Cassetto previdenziale”.

I datori di lavoro iscritti ai citati fondi, mediante il nuovo Cruscotto potranno verificare, in aggiunta alle informazioni in materia di integrazioni salariali, anche l’ammontare della contribuzione dovuta/versata, che andrà a determinare il cosiddetto tetto aziendale.

Attraverso questo nuovo strumento, le aziende iscritte alle diverse gestioni potranno utilizzare le varie funzioni di consultazione previste per:

  • verificare il corretto contenuto dei flussi Uniemens relativamente ai parametri di coerenza, calcolo, compatibilità e congruità, nonché lo stato delle denunce individuali con l’evidenza delle anomalie eventuali e la spiegazione degli errori riscontrati;
  • verificare per ciascuna autorizzazione il montante generato ed il contributo addizionale calcolato, nonché i termini di scadenza e decadenza;
  • verificare per ciascuna azienda, relativamente alle aziende afferenti ai Fondi di solidarietà, il valore del contributo ordinario risultante dalle dichiarazioni Uniemens.




NEWS - STATISTICHE

In Italia il 9% del Pil proviene dal lavoro degli immigrati


A livello nazionale gli immigrati rappresentano l’8,7 per cento della popolazione e producono il 9 per cento (139 miliardi) del Pil, con una spiccata concentrazione nelle mansioni meno qualificate: lo ha reso noto la Fondazione Leone Moressa attraverso un documento pubblicato nei giorni scorsi.

Per quanto riguarda in particolare la situazione che si registra in Veneto, è stato organizzato un convegno il prossimo 22 novembre (ore 17.00) presso il campus di Treviso dell’Università Ca’ Foscari.




NEWS - CONSULENTI DEL LAVORO

ENPACL: la data di scadenza della rata di contribuzione obbligatoria 2019


L'ENPACL ha ricordato che il 18 novembre p.v. scade il termine per il versamento della rata del contributo soggettivo minimo nonché dell’eccedenza del contributo soggettivo e integrativo dovuti all’ENPACL per l’anno 2019.

Per effettuare il versamento, il professionista deve:

  • accedere all'area riservata all’interno dei servizi “ENPACL on line”;
  • selezionare la voce di menu “Pagamenti – Piano dei pagamenti 2019”;
  • selezionare, se non già provveduto, modalità di pagamento per il versamento.




NEWS - MANOVRA 2020

Azzeramento dei contributi previdenziali per i nuovi imprenditori agricoli


Per i giovani che aprono una impresa agricola sarà lo Stato a pagare i contributi previdenziali per i primi 24 mesi: lo ha anticipato il Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali attraverso un comunicato stampa apparso sul proprio sito.

La Manovra di fine anno, inoltre, ha confermato l'indennità del fermo pesca obbligatorio per i lavoratori dipendenti. Pertanto – spiega il comunicato – sarà “assicurato il riconoscimento dell'indennità giornaliera pari a 30 euro per il periodo di sospensione dell'attività lavorativa nel 2019”.