Notizie del 8 ottobre 2019



NEWS - INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Pubblicato il nuovo modello tipo di dichiarazione sostitutiva unica


In data 7 ottobre 2019, nella sez. "pubblicità legale" del sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali è stato pubblicato il Decreto Direttoriale n. 347 del 4 ottobre 2019 di approvazione del modello tipo di dichiarazione sostitutiva unica (DSU), nonché delle relative istruzioni per la compilazione, ai sensi dell’art. 10, comma 3, del D.P.C.M. n. 159/2013.

Tale nuovo modello entra in vigore dall'8 ottobre 2019.

 





NEWS - DIRITTO DEL LAVORO

Novità in arrivo per i riders: allo studio le nuove tutele del lavoro subordinato


Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - con comunicato del 4 ottobre 2019 - ha informato che è stato trovato l’accordo sui riders.

Al riguardo, verrà inserito nel cd. "Decreto Crisi" in discussione al Senato, un emendamento che prevede "le tutele del lavoro subordinato per i ciclofattorini impiegati in maniera continuativa e, per coloro che lavorano in maniera occasionale e discontinua, un pacchetto minimo di diritti inderogabili (divieto di cottimo, paga minima oraria collegata ai CCNL, salute e sicurezza, tutele previdenziali) a cui può affiancarsi una regolamentazione specifica attraverso la stipula di contratti collettivi".




NEWS - CONFLITTO NEL RAPPORTO DI LAVORO

Natura del mobbing e requisiti soggettivi del lavoratore


La Cassazione - con ordinanza 2 ottobre 2019, n. 24615 - ha precisato che non può considerarsi, quale valida motivazione ad escludere il mobbing, quella che ricollega la depressione del dipendente, rimasto vittima di un incidente stradale, ad una sua particolare sensibilità, piuttosto che al comportamento vessatorio del datore nei suoi confronti.

Nello specifico, la Suprema Corte ha ribadito che è una motivazione solo apparente quella che ricollega la patologia del dipendente non all’accertato intento persecutorio del datore, ma ad una condizione soggettiva del lavoratore stesso.




NEWS - PROFESSIONISTI

Medici di famiglia, al via il 76° Congresso nazionale FIMMG-Metis


“Prossimità e organizzazione delle cure: la medicina generale di domani tra demografia e cronicità”: è questo il tema del 76° Congresso nazionale FIMMG-Metis, che ha preso il via ieri al Tanka Village - Villasimius (Cagliari).

Sono circa 1500 i medici, provenienti da tutte le province italiane, presenti all’appuntamento annuale della Federazione italiana dei medici di medicina generale.

Tra i argomenti posti all'ordine del giorno, vi sono – spiega un comunicato diffuso dalla categoria – alcune “tematiche di attualità che interessano da vicino la categoria come le aggressioni agli operatori sanitari, un fenomeno diventato purtroppo ormai all'ordine del giorno, la carenza dei medici e le prospettive per i medici in formazione”.

Aprendo i lavori, il segretario nazionale della FIMMG, Silvestro Scotti, ha sottolineato che “i medici di medicina generale rappresentano nell’ambito del SSN un riferimento insostituibile, riuscendo a offrire in modo omogeneo su tutto il territorio italiano la presa in carico delle problematiche sanitarie e assistenziali dei pazienti grazie alla presenza di oltre 65.000 studi medici”.




NEWS - FINE RAPPORTO

Legittimo il licenziamento per giusta causa del dipendente che falsifica i propri certificati medici


La Cassazione - con sentenza del 4 ottobre 2019, n. 24872 - ha ritenuto legittimo il licenziamento per giusta causa intimato nei confronti del dipendente che falsifica i certificati medici al fine di giustificare la propria assenza per malattia.

Al riguardo, la Suprema Corte ha ribadito che tale condotta è da ritenersi gravemente contraria ai doveri di lealtà e correttezza ai quali il lavoratore dovrebbe attenersi.




NEWS - INPS

Modifica del requisito contributivo per la fruizione dell'indennità di disoccupazione DIS-COLL


L'INPS - con Messaggio del 4 ottobre 2019, n. 3606 - ha ricordato che, ex art. 2 , D.L. n. 101/2019, l'indennità DIS-COLL è riconosciuta ai soggetti che - in luogo dei precedenti tre mesi di contribuzione richiesti - possano far valere un mese di contribuzione nel periodo che va dal 1° gennaio dell'anno civile precedente l'evento di cessazione dal lavoro al predetto evento. 

Pertanto, per gli eventi di disoccupazione verificatisi a far data dal 5 settembre 2019 (data di entrata in vigore del richiamato decreto legge) la prestazione DIS-COLL è riconosciuta ai soggetti che presentano congiuntamente i seguenti requisiti:

  1. siano, al momento della domanda di prestazione, in stato di disoccupazione, ex art. 19, comma 1, D.Lgs. n. 150/2015;
  2. possano far valere almeno un mese di contribuzione nel periodo che va dal 1° gennaio dell’anno civile precedente l’evento di cessazione dal lavoro al predetto evento (accredito contributivo di una mensilità).




NEWS - INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Aggiornamento tassi per il IV trimestre 2019 per la cessione del quinto delle pensioni


L'INPS - con Messaggio del 4 ottobre 2019, n. 3605 - ha informato che per i prestiti da estinguersi dietro cessione del quinto dello stipendio e della pensione, il valore dei tassi da applicarsi nel periodo 1° ottobre 2019 – 31 dicembre 2019 sono i seguenti:  

 

Classi d’importo in     euro

Tassi medi

Tassi soglia

usura

Fino a 15.000

11,36

18,2000

Oltre i 15.000

8,13

14,1625




NEWS - INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Accertamento del diritto a maggiorazione di importo dell'ANF in caso di nucleo con componenti minorenni inabili


L'INPS - con Messaggio del 4 ottobre 2019, n. 3604 - ha fornito alcuni chiarimenti in merito all'accertamento dell’inabilità, in favore dei soggetti minorenni componenti il nucleo familiare del richiedente degli ANF.

Al riguardo, l'Istituto ha precisato che ai fini del riconoscimento della maggiorazione di importo degli ANF, possono essere presi in considerazione anche soggetti fruitori dell’indennità di frequenza, ma essendo il complesso menomativo del minore titolare dell’indennità di frequenza dispiegato in un ampio ventaglio di situazioni sottese, è necessario richiedere parere endoprocedimentale all’Ufficio medico legale di Sede per una disamina della fattispecie.

 




NEWS - PROFESSIONISTI, PREVIDENZA

Gestione separata Inps per gli ingegneri e architetti non iscritti ad INARCASSA


Secondo un consolidato orientamento espresso dalla giurisprudenza di legittimità, gli ingegneri e gli architetti iscritti ad altre forme di previdenza obbligatorie, che di conseguenza non possono iscriversi all'INARCASSA (rimanendo obbligati verso quest'ultima soltanto al pagamento del contributo integrativo in quanto iscritti agli albi) sono tenuti comunque ad iscriversi alla Gestione separata presso l'INPS.

Per la Cassazione, infatti, ai fini dell'esclusione dell'obbligo di iscrizione di cui all'art. 18, comma 12, del D.L. n. 98/2011 (conv. con Legge n. 111/2011), rileva il solo versamento di contributi suscettibili di costituire in capo al lavoratore autonomo una correlata prestazione previdenziale, ciò che invece non può dirsi del cosiddetto “contributo integrativo”, in quanto versamento effettuato da tutti gli iscritti agli albi in funzione solidaristica (Cass. nn. 30344/2017, 18865/2018 e 32166/2018).

A tali conclusioni è approdata ora la sezione Lavoro della Suprema Corte con l'ordinanza 25 giugno 2019, n. 24894 , depositata lo scorso 4 ottobre.





NEWS - PROCESSO DEL LAVORO

Condizioni di incertezza normativa e disapplicazione delle norme tributarie


La Cassazione - con ordinanza 3 ottobre 2019, n. 24707 - ha affermato che il giudice tributario non può dichiarare l’inapplicabilità delle sanzioni tributarie in presenza di obiettive condizioni di incertezza sulla portata e sull’ambito di applicazione delle norme, cui la violazione si riferisce.

In tal senso, viene chiarito che è onere del contribuente richiedere l’eventuale disapplicazione fin dal primo grado di giudizio.




NEWS - FORMAZIONE DEL PERSONALE

ANPAL: pubblicati i decreti direttoriali inerenti i Fondi paritetici nazionali interprofessionali per la formazione continua


L'ANPAL - con comunicato del 4 ottobre 2019 - ha reso noto d'aver pubblicato 19 Decreti direttoriali di approvazione dei Regolamenti Generali di organizzazione, gestione, rendicontazione e controllo che i Fondi paritetici nazionali interprofessionali per la formazione continua hanno predisposto in adempimento alla Circolare Anpal n. 1/2018 contenente le Linee Guida sulla gestione delle risorse finanziarie attribuite ai Fondi paritetici interprofessionali per la formazione continua di cui all’art. 118 della legge 23 dicembre 2000, n. 388.