Notizie del 4 maggio 2021



NEWS - ORARIO DI LAVORO

Tempo per recarsi alla sede aziendale e definizione di orario di lavoro


La Cassazione - con sentenza del 29 aprile 2021, n. 11338 - ha ribadito che non hanno diritto ad una maggiorazione della retribuzione gli autisti di una compagnia di trasporti che iniziano il turno nel deposito e, dopo averlo finito altrove, vi fanno ritorno prima di andare a casa (ovvero, passano dal deposito prima di prendere servizio presso il posto di cambio previsto, senza che il passaggio dal deposito stesso sia a loro obbligato dall'azienda).

Com'è noto, l’art. 1 , D.Lgs. 66/2003 definisce l’orario di lavoro come qualsiasi periodo in cui il lavoratore sia al lavoro, a disposizione del datore di lavoro e nell’esercizio della sua attività o delle sue funzioni.

Al riguardo, la Suprema Corte ha affermato che il tempo necessario per i lavoratori per raggiungere il luogo di lavoro deve essere retribuito esclusivamente nelle ipotesi in cui lo stesso sia funzionale alla prestazione lavorativa.




NEWS - IMPOSIZIONE FISCALE

Smart working e rimborso spese non imponibile ai fini IRPEF: l'intervento dell'AE


L'Agenzia delle Entrate - con risposta ad Interpello del 30 aprile 2021, n. 31 4 - ha affrontato la tematica inerente l'imponibilità di una somma pari ad € 0,50, concessa da un'azienda a titolo di rimborso delle spese sostenute dal lavoratore ai fini dello svolgimento del lavoro agile, determinata sulla base di parametri che tengono conto per ogni tipologia di spesa (energia elettrica per l'utilizzo di un computer e di una lampada, i costi per l'utilizzo dei servizi igienici e il riscaldamento) del risparmio quotidiano ottenuto dalla società e del correlato costo per il dipendente.

Al riguardo, l'AE ha precisato che se il rimborso spese erogato al lavoratore in smart working si basa su parametri diretti ad individuare i costi risparmiati dal datore, è corretto ritenere che la quota di costi rimborsati al lavoratore possa considerarsi riferibile a consumi sostenuti nell'interesse esclusivo del datore di lavoro, pertanto non imponibile ai fini IRPEF.




NEWS - POLITICHE DEL LAVORO

Orlando: “Lavorare su Centri per impiego e qualificazione professionale”


“Il Reddito di cittadinanza è stato fondamentale, ma non è uno strumento per le politiche attive del lavoro”: lo ha scritto sul proprio profilo Twitter il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Andrea Orlando. Il quale ha inoltre sottolineato la necessità di “lavorare sui Centri per impiego e sulla qualificazione professionale. Unione tra pubblico e privato in questo è possibile”.




NEWS - CONTRATTAZIONE COLLETTIVA DI LAVORO

Le novità sull’apprendistato e sulle altre tipologie contrattuali nel CCNL Metalmeccanica (Industria)


In data 20 aprile 2021 è stato siglato - tra FEDERMECCANICA, ASSISTAL e FIM CISL, FIOM CGIL e UILM UIL - l’accordo sull’apprendistato e le altre tipologie contrattuali per i dipendenti dell’industria metalmeccanica e della installazione di impianti.

Al riguardo, per i contratti di apprendistato stipulati a partire da giugno 2021 è previsto l’inquadramento nel livello corrispondente alla qualifica professionale da conseguire e relativa percentualizzazione della retribuzione in coerenza con il percorso formativo che si conclude al termine dell’apprendistato.

Gli apprendisti assunti prima del 1° giugno 2021 - fermo restando l’applicazione delle clausole riguardanti l’inquadramento e la relativa retribuzione previste nel contratto di apprendistato già stipulato in applicazione del CCNL 26 novembre 2016 - a decorrere dal 1° giugno 2021 laddove ancora non si sia concluso il periodo di inquadramento in 1° Categoria saranno automaticamente inquadrati nel Livello D1.

La durata minima del contratto di apprendistato professionalizzante è di 6 mesi, quella massima è pari a 36 mesi. Per i lavoratori in possesso di diploma di livello 4 EQF, di diploma di tecnico superiore 1TS (livello 5 EQF) ovvero di laurea (livello 6 e 7 EQF).

Per le figure professionali ricomprese nella declaratoria del Livello D2 addette a produzioni in serie svolte su linee a catena o di montaggio semplice quando le mansioni siano caratterizzate da attività brevi, semplici e ripetitive la durata massima sarà pari a 24 mesi.




NEWS - OCCUPAZIONE

ISTAT: pubblicata la Nota metodologica con occupati/disoccupati di marzo 2021


In data 30 aprile 2021, l'ISTAT ha pubblicato la Nota metodologica inerente i dati di marzo 2021.

Al riguardo, si segnala la crescita dell’occupazione (+0,2%, pari a +34.000 unità) che coinvolge gli uomini, i dipendenti a termine, gli autonomi e tutte le classi d’età ad eccezione dei 35-49enni che, invece, diminuiscono così come le donne e i dipendenti permanenti. Il tasso di occupazione sale al 56,6% (+0,1 punti).

Il calo del numero di persone in cerca di lavoro (-0,8% rispetto a febbraio, pari a -19.000 unità) riguarda gli uomini e gli over25, mentre tra le donne e i giovani di 15-24 anni si osserva un aumento.

Il tasso di disoccupazione scende al 10,1% (-0,1 punti) e sale tra i giovani al 33,0% (+1,1 punti).

A marzo, rispetto al mese precedente, diminuisce anche il numero di inattivi (-0,3%, pari a -40.000 unità) a seguito del calo registrato per entrambi i sessi e per gli under35 che si contrappone all’aumento osservato tra le persone con almeno 35 anni.

Il tasso di inattività scende al 36,8% (-0,1 punti).




NEWS - INAIL, DENUNCE E COMUNICAZIONI

INAIL: aggiornate le tabelle Denuncia/comunicazione di infortunio


L'INAIL - con Avviso del 28 aprile 2021 - ha reso noto che è previsto per il 14 maggio 2021 l'aggiornamento di tabelle tipologiche relative alla comunicazione di infortunio, alle denunce di infortunio, di malattia professionale e di silicosi/asbestosi, ai certificati medici di infortunio e ai patronati.

Nello specifico, verranno aggiornate alcune tabelle di decodifica sulla base delle variazioni comunicate, nel corso dell'anno 2020/2021, da Istat, Poste italiane, Regioni per le Asl e Inail.

Le modifiche sono riportate in sintesi nel file “Variazioni Cap, Istat, Asl, sedi Inail” ed evidenziate, nel dettaglio, nelle tabelle “Istat - Asl” e “Sedi Inail - Cap” disponibili nelle pagine dedicate presenti nella sezione Atti e documenti>Moduli e modelli del portale.

Gli aggiornamenti riguardano:

  • "Istat-Asl";
  • "Sedi Inail-Cap".




NEWS - EMERGENZA CORONAVIRUS

Dipendenti bancari: accordo ABI-Sindacati sulla vaccinazione


“ABI e le Organizzazioni sindacali di settore (Fabi, First-Cisl, Fisac-Cgil, Uilca, Unisin) hanno condiviso che la somministrazione dei vaccini da parte delle imprese ai propri dipendenti - che costituisce un’attività di sanità pubblica nell’ambito del Piano strategico nazionale per la vaccinazione - avverrà secondo le Indicazioni ad interim per la vaccinazione anti-SARS-CoV-2/Covid-19 nei luoghi di lavoro, allegate al Protocollo nazionale 6 aprile 2021 per la realizzazione dei piani aziendali finalizzati all’attivazione di punti straordinari di vaccinazione nei luoghi di lavoro”: lo ha reso noto  la stessa Associazione Bancaria Italiana attraverso un comunicato stampa apparso sul proprio sito.

A tal fine - precisa il documento - è stato definito un Verbale di riunione ad ulteriore integrazione del Protocollo di settore del 28 aprile 2020 recante “Misure di prevenzione, contrasto e contenimento della diffusione del virus Covid-19 per garantire l’erogazione dei servizi del settore bancario”. ABI ed Organizzazioni sindacali hanno inoltre concordato di incontrarsi nel mese di maggio 2021 per verificare l’attualità delle misure condivise nel Protocollo di settore.




NEWS - LAVORATORI EXTRACOMUNITARI

Attestato di conducente al lavoratore extracomunitario in attesa di rinnovo permesso di soggiorno


L'Ispettorato Nazionale del Lavoro - con Nota del 28 aprile 2021, prot. n. 682 (non ancora pubblicata sul sito istituzionale) - ha affrontato il quesito posto dall'Ispettorato territoriale di Cuneo in ordine alla possibilità di rilasciare l'attestato di conducente in favore del lavoratore extracomunitario il quale, pur avendo presentato istanza tempestiva di rinnovo del permesso di soggiorno presso l'Ufficio Immigrazione della Questura territorialmente competente, risulti essere in attesa della definizione del relativo procedimento.

Al riguardo, l'INL ha chiarito che non vi sono ragioni ostative al rilascio al lavoratore del suddetto attestato, atteso che tale documento dovrà riportare:

  • la data della richiesta del rinnovo del permesso di soggiorno,
  • l'avvertimento in ordine alla perdita di efficacia dello stesso nel caso in cui l'iter per il rilascio sia concluso negativamente.




NEWS - INAIL, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Al via le domande di finanziamento di interventi informativi finalizzati allo sviluppo dell’azione prevenzionale


L'INAIL - con Avviso del 30 aprile 2021 - ha comunicato che le date e gli orari di apertura e di chiusura della procedura informatica, per l’inoltro delle domande on-line, relativa all’avviso pubblico per il finanziamento di interventi informativi finalizzati allo sviluppo dell’azione prevenzionale in ambito nazionale in materia di salute e sicurezza sul lavoro sono le seguenti:

  • apertura della procedura 30 giugno 2021, ore 12:00
  • chiusura della procedura 20 luglio 2021, ore 18:00.

Per accedere alla procedura di compilazione della domanda, è necessario che il legale rappresentante del soggetto proponente o un suo delegato siano in possesso delle credenziali Spid, Cie o Cns e che ciascun soggetto proponente presenti un'unica domanda di finanziamento.

I destinatari delle attività sono:

  • lavoratori;
  • datori di lavoro, dirigenti e preposti;
  • rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza (Rls, Rlst);
  • responsabili e gli addetti del servizio di prevenzione e protezione (Rspp/Aspp);
  • medici competenti.

I progetti finanziabili devono riguardare interventi informativi, da realizzarsi attraverso una metodologia modulare, con l’obiettivo di sviluppare la capacità di analisi e soluzione di situazioni o problemi più o meno complessi su tematiche relative alla sicurezza sul lavoro, con particolare riferimento agli aspetti legati alla individuazione, valutazione e controllo dei rischi, riferiti a specifiche aree tematiche e ambiti lavorativi.