Notizie del 3 febbraio 2020



NEWS - CONTRATTAZIONE COLLETTIVA DI LAVORO

Siglato l'accordo di rinnovo Lavoro Domestico


In data 31 gennaio 2020 è stato sottoscritto - presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, tra FIDALDO, DOMINA, FEDERCOLF e FILCAMS CGIL, FISASCAT CISL, UILTuCS - l’accordo per l’aggiornamento, con decorrenza gennaio /2020, delle tabelle retributive del CCNL "Lavoro Domestico", sulla base della variazione Istat (0,1%).

Di seguito, gli importi dei lavoratori conviventi.

Livelli

Valori mensili

Indennità

A

636,71

 

AS

752,48

 

B

810,36

 

BS

868,24

 

C

926,14

 

CS

984,01

 

D

1.157,65

171,18

DS

1.215,53

171,18

Nella tabella seguente, invece, i valori orari dei lavoratori non conviventi.

Tabella C - Lavoratori non conviventi

Livelli

Valori orari

A

4,62

AS

5,45

B

5,78

BS

6,13

C

6,48

CS

6,83

D

7,88

DS

8,22




NEWS - POLITICHE SOCIALI

Pubblicate le istruzioni operative per la stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili


La Presidenza del Consiglio dei Ministri (Dip. Funzione Pubblica) - con Nota del 30 gennaio 2020, prot. n. 5550 - ha fornito le prime indicazioni operative in materia di contributo per l'assunzione a tempo indeterminato di lavoratori socialmente utili a valere sul Fondo Sociale per l'occupazione e la formazione.

Le amministrazioni pubbliche utilizzatrici di LSU nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania e Puglia possono presentare istanza, entro il 20 febbraio, al Ministero del Lavoro e al Dipartimento della Funzione Pubblica ai fini della ripartizione delle risorse, ex art. 1, comma 497 , legge n. 160/2019.

Per quanto riguarda, invece, le PP.AA. che hanno già inoltrato l'istanza, dovranno riproporre la suddetta domanda, seguendo le indicazioni della Nota e utilizzando il modello allegato.




NEWS - DICHIARAZIONI FISCALI

Online i modelli Redditi PF, Enc, SC, SP, Consolidato e Irap 2020


Sono disponibili, con le relative istruzioni, i modelli Redditi Persone fisiche, Enti non commerciali, Società di capitali, Società di persone, Consolidato nazionale e mondiale e Irap 2020.

Tra le principali novità di quest'anno si segnalano:

  1. il regime agevolato per i pensionati esteri che hanno trasferito la residenza nei piccoli centri del Sud Italia. Nel quadro RM è stata infatti inserita la sezione XVIII “Opzione per l’imposta sostitutiva prevista dall’art. 24-ter del TUIR”, per consentire l’esercizio dell’opzione, introdotta dal 1° gennaio 2019, per le persone fisiche titolari dei redditi da pensione di cui all’art. 49, comma 2, lettera a), del Tuir er/*ogati da soggetti esteri, che trasferiscono in Italia la propria residenza in uno dei comuni del Mezzogiorno, con popolazione non superiore ai 20.000 abitanti situati in Sicilia, Calabria, Sardegna, Campania, Basilicata, Abruzzo, Molise e Puglia e che applicano sui redditi prodotti all’estero un’aliquota agevolata del 7 per cento;
  2. il nuovo limite di reddito previsto per i figli a carico: per i figli di età non superiore a 24 anni, il limite di reddito complessivo per essere considerati a carico è elevato a 4mila euro;
  3. il nuovo sport bonus;
  4. nei modelli Cnm, Sc, Sp e Enc, è stata introdotta la detrazione per le spese sostenute dal 1° marzo 2019 al 31 dicembre 2021 per l’acquisto e la posa in opera delle apparecchiature per la ricarica delle auto elettriche;
  5. nei modelli Irap, Sc, Sp ed Enc, la quota deducibile del Patent Box: nei nuovi campi denominati “documentazione”, infatti, è possibile indicare la quota annuale deducibile relativa al Patent Box, qualora il contribuente abbia optato nella nuova sezione del quadro OP, in alternativa all’istanza di ruling, per la comunicazione delle informazioni necessarie per determinare il reddito agevolabile con la documentazione predisposta secondo le indicazioni contenute nel Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate 30 luglio 2019;
  6. nel modello Enti non commerciali, i redditi da floricoltura.

 




NEWS - APPUNTAMENTO CON L'ESPERTO LIVE - IN DIRETTA STREAMING

La corretta gestione delle trasferte aziendali nell’ottica del legittimo risparmio fiscale - Oggi il corso in diretta streaming!


Questa mattina abbiamo trasmesso su MySolution l'Appuntamento con l'Esperto LIVE, il corso in diretta streaming del Dott. Lelio Cacciapaglia dedicato alla corretta gestione delle trasferte aziendali nell'ottica del legittimo risparmio fiscale.

Molte opportunità che offre la normativa fiscale non vengono colte dalle aziende o per mancata conoscenza delle norme o per svogliata trascuratezza. Tra le più frequenti perdite di opportunità vi è quella della non illuminata gestione delle trasferte aziendali che devono essere necessariamente distinte tra “trasferte dipendenti” e “trasferte amministratori”: indennità giornaliere esentasse, rimborsi spese non tassati anche non documentati, mense aziendali completamente esenti mediante convenzioni con ristoranti, fringe benefit concessi in modo mirato.

In particolare, nella diretta streaming sono stati approfonditi, tra gli altri, i seguenti argomenti:

  • la trasferta del dipendente e dell'amministratore;
  • i rimborsi delle spese di trasporto;
  • i rimborsi delle spese non documentabili;
  • le formalità necessarie per erogare l'indennità;
  • i rimborsi spese a professionisti.

Ai quesiti di interesse generale verrà data risposta in una circolare monografica di prossima pubblicazione.

Per coloro i quali non hanno potuto seguire la diretta streaming verrà reso disponibile nei prossimi giorni il video sulla piattaforma MySolution.

SCARICA LE SLIDES




NEWS - ISTAT

Pubblicati i dati di occupati/disoccupati di dicembre 2019


In data 30 gennaio 2020, l'ISTAT ha pubblicato i dati di occupati/disoccupati di dicembre 2019.

In tale periodo, gli occupati diminuiscono di 75.000 (-0,3%) ed il tasso di occupazione scende al 59,2% (-0,1%).

La flessione dell’occupazione interessa:

  • uomini e donne,
  • gli individui tra 25 e 49 anni (-79.000),
  • i lavoratori dipendenti permanenti (-75.000)
  • i lavoratori indipendenti (-16.000). 

Gli occupati aumentano tra i 15-24enni (+6.000) e tra i dipendenti a termine (+17.000), rimanendo sostanzialmente stabili tra gli ultracinquantenni. 

La lieve crescita delle persone in cerca di lavoro si registra tra gli uomini (+2,2%, pari a +28.000 unità) e tra gli under50, a fronte di una diminuzione tra le donne (-2,2%, pari a -27.000 unità) e gli ultracinquantenni.

Il tasso di disoccupazione risulta tuttavia stabile al 9,8%; rimane invariato anche il tasso di disoccupazione giovanile (28,9%).




NEWS - INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Pubblicati i dati dell’Osservatorio di monitoraggio dei flussi di pensionamento nel 2018/2019


In data 30 gennaio 2020 l'INPS ha pubblicato l’Osservatorio di monitoraggio dei flussi di pensionamento con i dati delle pensioni decorrenti nel 2018 e nel 2019. 

Il monitoraggio riguarda i trattamenti liquidati fino al 2 gennaio 2020 dalle seguenti gestioni:

  • Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti;
  • coltivatori diretti, mezzadri e coloni;
  • artigiani e commercianti;
  • lavoratori parasubordinati;
  • assegni sociali. 

Dall'analisi degli indicatori statistici si osserva che:

  • il peso delle pensioni anticipate su quelle di vecchiaia aumenta nel 2019 di 56 punti percentuali rispetto al 2018; tale fenomeno è imputabile sia all'aumento dell'età per l’accesso alla pensione di vecchiaia sia all'introduzione della Quota 100;
  • il rapporto tra le pensioni di invalidità e quelle di vecchiaia rimane pressoché costante nei due anni di analisi, dal momento che entrambe le categorie di pensione registrano una diminuzione nel 2019;
  • la percentuale delle pensioni femminili su quelle maschili presenta nel 2019 un valore superiore a quello dell'anno precedente di nove punti percentuali; ciò significa un maggiore aumento delle pensioni femminili liquidate rispetto a quelle maschili;
  • a livello territoriale il peso percentuale delle pensioni liquidate a residenti nel Nord Italia resta sostanzialmente uguale nei due anni considerati.




NEWS - DIRITTO DEL LAVORO

INPGI: minimali e massimali 2020 per i giornalisti subordinati e per i parasubordinati


In data 30 gennaio 2020, l'INPGI ha pubblicato due Circolari inerenti, rispettivamente, l'aggiornamento dei minimali e dei massimali per i giornalisti subordinati e per i parasubordinati.

Nello specifico, con la Circolare n. 1/2020 l'Istituto ha comunicato i minimali e massimali retributivi e contributivi per il 2020 di riferimento per la gestione lavoro dipendente dei giornalisti, a seguito della variazione dei prezzi al consumo per il 2019.

I minimali di retribuzione per l’anno 2019 risultano rideterminati in € 48,96 giornalieri, pari ad € 1.273,00 mensili.

Per quanto riguarda la contribuzione aggiuntiva all’1%, relativamente all’anno 2020, la fascia retributiva annua limite è pari ad € 46.184,00 (importo pari alla 1^ fascia di retribuzione pensionabile).

L’importo indicato, rapportato a dodici mesi, è pari ad € 3.849,00.

L’indennità economica per i periodi di congedo riconosciuti per l’assistenza ai familiari portatori di handicap grave, sulla base delle quali saranno accreditate le contribuzioni figurative (determinate tenendo conto dell’aliquota contributiva IVS dell’INPGI, pari nel 2020 al 33% della retribuzione imponibile) è pari ad €  36.465,01, per un importo massimo giornaliero pari ad € 100,40.

Invece, con Circolare n. 2/2020, l'INPGI ha aggiornato l’aliquota contributiva da applicare sui compensi dovuti ai giornalisti che svolgono attività lavorativa nella forma della collaborazione coordinata e continuativa, che non risultino contestualmente assicurati presso altre forme obbligatorie e la relativa aliquota contributiva per il computo delle prestazioni pensionistiche.

Per l’anno 2020 si applicano le seguenti aliquote:

  • soggetti non titolari di altre posizioni:
    - 26% IVS
    - 0,72% prestazioni temporanee
  •  collaboratori coordinati e continuativi che siano titolari contestualmente anche di altra posizione assicurativa o pensionati:
    - 17% IVS.

Per i giornalisti che svolgono attività lavorativa nella forma della collaborazione coordinata e continuativa la contribuzione è dovuta nel limite del massimale annuo imponibile che, per l’anno 2020, è fissato in € 103.055,00.

L’accredito dei contributi mensili nelle posizioni assicurative dei singoli giornalisti titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa è basato sul minimale di reddito che per l’anno 2020 è determinato in € 15.953,00.




NEWS - CONSULENTI DEL LAVORO

Indetti gli esami di Stato per l'abilitazione all'esercizio della professione di consulente del lavoro per il 2020


Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - con Decreto Direttoriale del 30 gennaio 2020, n. 1 - ha indetto la sessione degli esami di Stato per l'abilitazione all'esercizio della professione di consulente del lavoro, per l'anno 2020.

La procedura di presentazione delle domande di ammissione dovrà avvenire "esclusivamente in modalità telematica": al riguardo, a decorrere dal 3 febbraio 2020 il MLPS renderà disponibile su questo sito la procedura da seguire per la presentazione della domanda.

L'accesso "alla procedura avverrà esclusivamente tramite le credenziali SPID, che garantiranno anche la firma del candidato sulla domanda".

La data di scadenza per l'invio delle domande è fissata alle ore 24:00 di giovedì 16 luglio 2020.




NEWS - PREVIDENZA

In GU il contributo di maternità per il 2019 di medici, odontoiatri, veterinari, farmacisti e biologi


Nella Gazzetta Ufficiale del 1° febbraio 2020, n. 26 sono stati pubblicati 4 comunicati del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali sul contributo di maternità per il 2019 di medici, odontoiatri, veterinari, farmacisti e biologi.

Nello specifico:

  • approvazione della delibera n. 80/2019 adottata dal consiglio di amministrazione dell'Ente nazionale di previdenza ed assistenza dei medici e degli odontoiatri (ENPAM), in data 18 settembre 2019 - determinazione del contributo di maternità per l'anno 2020, in misura pari ad € 45 pro-capite;
  • approvazione della delibera n. 41/VIIICDA adottata dal consiglio di amministrazione dell'Ente nazionale di previdenza e assistenza veterinari (ENPAV), in data 26 settembre 2019 - determinazione del contributo di maternità per l'anno 2020, in misura pari ad € 62 pro-capite;
  • approvazione della delibera n. 6 adottata dal consiglio nazionale dell'Ente nazionale di previdenza e di assistenza farmacisti (ENPAF), in data 20 novembre 2019 - determinazione del contributo di maternità per l'anno 2020, in misura pari ad € 9 pro-capite;
  • approvazione della delibera n. 6/2019 adottata dal consiglio di indirizzo generale dell'Ente nazionale di previdenza e assistenza a favore dei biologi (ENPAB), in data 27 novembre 2019 - determinazione del contributo di maternità per l'anno 2019, in misura pari ad € 103,29 pro-capite.




NEWS - ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA

Fondo Est: le novità del 2020 nei settori Commercio, Turismo, Servizi ed affini


Il Fondo Est (fondo di assistenza sanitaria integrativa) ha comunicato di aver implementato, a decorrere da gennaio 2020, il Piano Sanitario del Fondo Est relativo ai settori del Commercio, del Turismo, dei Servizi e dei settori affini. 

A decorrere da tale data, il Fondo arricchisce il proprio Piano Sanitario nelle seguenti misure:

  • aumento della copertura per l'implantologia;
  • aumento delle voci di diagnostica, in particolar modo le ecografie;
  • previsione di un massimale d'area di € 6.000 a Radioterapia, Chemioterapia e Dialisi. 

Hanno diritto a tali prestazioni tutti i lavoratori dipendenti a tempo indeterminato e gli apprendisti ai quali si applicano i seguenti CCNL:

  • Terziario,
  • Turismo,
  • Aziende Farmaceutiche Speciali,
  • Aziende Ortofrutticole e Agrumarie (per queste ultime ad esclusione degli apprendisti),
  • Impianti Sportivi,
  • Autoscuole,
  • Agenzie Funebri (novità da luglio 2018).




NEWS - AGROALIMENTARE

Bellanova: “Contro il caporalato lavoreremo insieme alle organizzazioni interprofessionali”


“Siamo impegnati nella lotta ai caporali, così come nel contrasto alle pratiche sleali di mercato. Lavoreremo insieme alle Organizzazioni interprofessionali per far conoscere e valorizzare il vostro lavoro. E per questo è necessaria una campagna di comunicazione istituzionale a livello nazionale e internazionale. Insieme ne individueremo obiettivi e messaggi”: lo ha affermato la Ministra delle Politiche agricole, alimentari e forestali, Teresa Bellanova, intervenendo alla presentazione del Codice etico.




NEWS - BANCA CENTRALE EUROPEA

Anche per gennaio 2020 la BCE lascia invariati i tassi d'interesse


La Banca Centrale Europea - con comunicato stampa del 23 gennaio 2020 - ha reso noto di non aver modificato il TUR (pari, dunque, a 0,00%). 

Pertanto:

  • gli interessi di dilazione dei debiti contributivi rimangono pari allo 6,00% (TUR + 6%),
  • le sanzioni per il ritardato pagamento delle inadempienze contributive spontaneamente denunciate rimangono pari al 5,5% (TUR + 5,5%).

Il Consiglio direttivo si attende che i tassi di interesse di riferimento della BCE si mantengano su livelli pari o inferiori a quelli attuali finché non vedrà le prospettive di inflazione convergere saldamente su un livello sufficientemente prossimo ma inferiore al 2% nel suo orizzonte di proiezione e tale convergenza non si rifletterà coerentemente nelle dinamiche dell’inflazione di fondo.

Inoltre, il Consiglio direttivo continuerà a effettuare gli acquisti netti nell’ambito del suo programma di acquisto di attività (PAA) a un ritmo mensile di 20 miliardi di euro. Il Consiglio direttivo si attende che proseguiranno finché necessario a rafforzare l’impatto di accomodamento dei suoi tassi di riferimento e che termineranno poco prima che inizierà a innalzare i tassi di riferimento della BCE.

Il Consiglio direttivo intende continuare a reinvestire, integralmente, il capitale rimborsato sui titoli in scadenza nel quadro del PAA per un prolungato periodo di tempo successivamente alla data in cui inizierà a innalzare i tassi di interesse di riferimento della BCE, e in ogni caso finché sarà necessario per mantenere condizioni di liquidità favorevoli e un ampio grado di accomodamento monetario.




NEWS - LAVORI PARLAMENTARI

All'esame della Camera il “curriculum anonimo” per combattere le discriminazioni contro donne e over 50


Si sono svolte nei giorni scorsi presso la Commissione Lavoro di Montecitorio alcune audizioni nell'ambito dell'esame delle proposte di legge C. 522, C. 615, C. 1320, C. 1345, C. 1675, C. 1732 e C. 1925, contenenti modifiche all'art. 46 del D.Lgs. 11 aprile 2006, n. 198 (Codice delle pari opportunità tra uomo e donna), in materia di rapporto sulla situazione del personale.

In particolare, sono intervenuti Alessandra Casarico, professoressa di scienza delle finanze all'Università Bocconi, Michele Squeglia, professore di diritto del lavoro all'Università degli studi di Milano, Tatiana Biagioni, avvocato, e Carla Guidi, avvocato.

Nell'ambito della proposta di legge C. 522, in particolare, si introduce in via sperimentale il curriculum anonimo, secondo le esperienze già intraprese in Europa da Spagna, Regno Unito, Francia, Germania, Olanda e Svezia, per combattere le discriminazioni contro donne, soggetti over50 ed altri soggetti svantaggiati.

La finalità è quella di garantire un’effettiva parità nei processi di selezione e di assunzione omettendo ogni riferimento personale, come nome, sesso, data di nascita, situazione familiare e fotografie, e solo con informazioni sulla formazione, esperienze lavorative, competenze, conoscenze, capacità e attitudini professionali del candidato.