ricerca avanzata

Notizie del 20 maggio 2019



NEWS - CONTRATTAZIONE COLLETTIVA DI LAVORO

Sottoscritto l'Accordo sullo smart-working in Agenzia delle Entrate


In data 15 maggio 2019 è stato sottoscritto - tra AGENZIA DELLE ENTRATE - RISCOSSIONE e FABI, FIRST CISL, FISAC CGIL e UILCA - l’accordo in materia di "smart working".

Tale Accordo concretizza le disposizioni contenute nell’accordo quadro del 10 gennaio 2019, quali:

  • l'individuazione di soluzioni condivise circa il contingente di lavoratori/lavoratrici impiegabile in smart working nella fase sperimentale,
  • i criteri e le modalità di dettaglio relative allo svolgimento delle attività.




NEWS - CONTRATTAZIONE COLLETTIVA DI LAVORO

Siglato l'Accordo Panifici (Panifici Fiesa) sull'elemento perequativo regionale


In data 14 maggio 2019 è stato siglato - tra la Assopanificatori aderente a Fiesa Confesercenti e la FLAI CGIL, la FAI CISL, la UILA UIL - l’accordo relativo all’applicazione dell’Elemento perequativo regionale ai lavoratori in forza nelle aziende di panificazione ad indirizzo artigiano, prive di contrattazione di II livello e/o territoriale.

Ai lavoratori in forza alle aziende di panificazione ad indirizzo artigiano prive di contrattazione di secondo livello e/o territoriale verranno corrisposti a titolo di elemento perequativo regionale gli importi come da seguente tabella:

Regione

Elemento perequativo regionale – €

1° trance maggio 2019 – €

2° trance maggio 2020 – €

Bolzano

78,00

40,00

38,00

Trento

78,00

40,00

38,00

Emilia – Romagna

78,00

40,00

38,00

Veneto

78,00

40,00

38,00

Lombardia

78,00

40,00

38,00

Toscana

78,00

40,00

38,00

Liguria

56,00

40,00

16,00

Lazio

56,00

40,00

16,00

Valle d’Aosta

56,00

40,00

16,00

Piemonte

56,00

40,00

16,00

Friuli Venezia Giulia

56,00

40,00

16,00

Abruzzo

56,00

40,00

16,00

Basilicata

56,00

40,00

16,00

Campania

56,00

40,00

16,00

Marche

40,00

40,00

/

Umbria

40,00

40,00

/

Sardegna

40,00

40,00

/

Molise

40,00

40,00

/

Calabria

40,00

40,00

/

Sicilia

40,00

40,00

/

Puglia

40,00

40,00

/

Gli importi di cui sopra saranno erogati al personale assunto entro e non oltre il 31 dicembre 2018 e purché in forza alle date di erogazione sopra indicate.

Al personale in servizio con rapporto a tempo parziale l’erogazione avverrà con i criteri di proporzionalità computando il part time con riferimento al mese di erogazione della tranche.

Agli apprendisti l’elemento di cui sopra sarà erogato nella misura del 70%.




NEWS - CONTRATTO A TERMINE

Siglato l'Accordo Terziario (Confcommercio) con la nuova disciplina del contratto a termine


In data 17 aprile 2019 è stato sottoscritto - tra Confcommercio Imprese per l’Italia e Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil - un verbale di intesa sul contratto a tempo determinato nelle località a prevalente vocazione turistica, per i dipendenti delle aziende del terziario.

Al riguardo, le Parti firmatarie hanno confermato la validità e piena applicabilità dell’art. 66 bis del CCNL Terziario, ribadendo la conformità di tale disposizione alle previsioni normative ex D.Lgs. n. 81/2015 in materia di stagionalità contrattuale, stante le modifiche introdotte dal cd. decreto dignità.

Pertanto, ai contratti a tempo determinato attivati ex art. 66 bis nelle località a prevalente vocazione turistica individuate dagli accordi territoriali, si potrà continuare ad applicare la disciplina della stagionalità con le relative deroghe previste dalla normativa.

Per soddisfare esigenze di ampliamento degli organici si potranno, dunque, superare le limitazioni quantitativi e di durata del rapporto, nonché potrà essere superato l'obbligo di causale per proroghe e rinnovi.




NEWS - SICUREZZA SUL LAVORO

Infortunio del lavoratore e responsabilità datoriale


La Cassazione - con sentenza del 15 maggio 2019, n. 20833 - ha ritenuto non sussistente la responsabilità del datore di lavoro per l’infortunio accaduto all’operaio che utilizza il macchinario senza protezioni.

Al riguardo, la Suprema Corte ha precisato che il fatto che in azienda ci fosse la prassi di disattivare i dispositivi di sicurezza sugli attrezzi e che l’apparato di vigilanza ne fosse a conoscenza, non può far presumere che tale abitudine fosse nota anche all’imprenditore (che non è, pertanto, condannabile).




NEWS - POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO

Pubblicato il Report Upskilling Pathways sull'apprendimento permanente


In data 16 maggio 2019, sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali è stato pubblicato il Rapporto Nazionale sull'implementazione in Italia della Raccomandazione del Consiglio "Percorsi di miglioramento del livello delle competenze: nuove opportunità per gli adulti", predisposto ai sensi del punto 16 della Raccomandazione del Consiglio del 19 dicembre 2016.

Nel dettaglio, il Rapporto in commento:

  • evidenzia le misure che l’Italia adotta rispetto ai contenuti, agli obiettivi e nei confronti dei gruppi target identificati;
  • presenta una panoramica delle attività attraverso le quali le norme vengono tradotte in azioni concrete e che vedono come principali protagonisti i CPIA - Centri Provinciali per l'Istruzione degli Adulti del MIUR e le Regioni e Province Autonome di Trento e Bolzano.




NEWS - INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Le nuove funzionalità del Libretto Famiglia per la gestione dei casi di utilizzatori deceduti


L'INPS - con Messaggio del 17 maggio 2019, n. 1908 - ha comunicato che si è reso necessario implementare la piattaforma operativa per consentire, nelle ipotesi di decesso degli utilizzatori del Libretto Famiglia, la gestione delle seguenti fattispecie:

  • richiesta di rimborso delle somme versate dal dante causa per il pagamento di prestazioni occasionali tramite Libretto Famiglia e non utilizzate per il pagamento di prestazioni;
  • inserimento di prestazioni lavorative svoltesi anteriormente al decesso del dante causa e dallo stesso non inserite nella procedura del Libretto Famiglia, al fine dell’erogazione del compenso al lavoratore da parte dell’Inps e dell’accredito della relativa contribuzione previdenziale.

Al riguardo, le somme oggetto di richiesta di rimborso devono essere state effettivamente versate dal dante causa e non devono derivare, pertanto, dal riconoscimento di bonus da parte della Pubblica Amministrazione.




NEWS - INPS, PRESTAZIONI

Nuovi livelli reddituali per la corresponsione dell'assegno per il nucleo familiare


L'INPS - con Circolare del 17 maggio 2019, n. 66 - ha reso note le tabelle contenenti i nuovi livelli reddituali, nonché i corrispondenti importi mensili della prestazione da applicare, dal 1° luglio 2019 al 30 giugno 2020, alle diverse tipologie di nuclei familiari.

Tali livelli di reddito avranno validità per la determinazione degli importi:

  • giornalieri,
  • settimanali,
  • quattordicinali,
  • quindicinali,

della prestazione.




NEWS - IMPOSIZIONE FISCALE

In GU le specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati relativi alle spese sanitarie del 730 da parte delle strutture sanitarie militari


Nella Gazzetta Ufficiale del 18 maggio 2019, n. 115 è stato pubblicato il Decreto MEF 9 maggio 2019 , in merito alle specifiche tecniche e modalità operative della trasmissione telematica dei dati relativi alle spese sanitarie, ai fini dell'elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata, da parte delle strutture sanitarie militari di cui all'art. 183, comma 6, e di cui agli articoli 195 e 195-bis del D.Lgs. 15 marzo 2010, n. 66.

Le specifiche tecniche relative alla trasmissione telematica saranno pubblicate sul sito internet del Sistema TS (www.sistemats.it) da parte del MEF entro il 17 giugno p.v.

Il provvedimento dispone in particolare che:

  1. le citate strutture sanitarie militari trasmettano in via telematica al Sistema tessera sanitaria i dati indicati nel Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate 6 maggio 2019, relativi alle spese sanitarie, sostenute a partire dal 1° gennaio 2019, così come riportati sul documento fiscale emesso dalle medesime strutture sanitarie militari, comprensivi del codice fiscale riportato sulla tessera sanitaria, nonché quelli relativi ad eventuali rimborsi;
  2. a tal fine occorre chiedere al Ministero dell'Economia e delle Finanze, tramite le funzionalità del Sistema tessera sanitaria, le necessarie credenziali di accesso al medesimo Sistema tessera sanitaria;
  3. ai fini dell'opposizione da parte dell'assistito alla trasmissione dei dati in esame, si applicano le norme contenute nell'art. 3 del D.M. 31 luglio 2015;
  4. per le spese sostenute nel 2019 e per i rimborsi erogati nello stesso anno, la richiesta di opposizione all'utilizzo dei  dati può essere effettuata anche in relazione alle voci aggregate per tipologia di spesa, secondo le modalità di cui al punto 2.4.4 del Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate 6 maggio 2019.

Si ricorda inoltre che – in attuazione dell'art. 3, comma 4, del D.Lgs. 21 novembre 2014, n. 175 – l'art. 1 del D.M. 22 marzo 2019 dispone che tali strutture sanitarie militari trasmettano al Sistema tessera sanitaria i dati delle spese sanitarie sostenute presso le medesime strutture dalle persone fisiche a partire dal 1° gennaio 2019.




RASSEGNA STAMPA - CUNEO FISCALE

Riduzione delle tariffe Inail con i “risparmi” derivanti dal reddito di cittadinanza

( Il Sole 24 Ore , pag. 2 , 18 maggio 2019 )

di Colombo Davide


Una parte delle risorse stanziate per il reddito di cittadinanza e “quota 100” ma rimaste inutilizzate, potrebbero essere destinate alla riduzione del cuneo fiscale: lo propone la Lega, che a tal fine ha depositato un emendamento al decreto “crescita”.

In particolare, si tratta di circa 500 milioni da destinare – secondo i proponenti – alla riduzione delle tariffe Inail, in modo da rendere strutturale tale misura.

Si ricorda che le tariffe Inail hanno formato oggetto di aggiornamento (dopo circa vent'anni) ad opera della legge di Bilancio 2019.




RASSEGNA STAMPA - AGEVOLAZIONI

Reddito di cittadinanza, non tutte le spese sono ammesse

( Il Sole 24 Ore , pag. 8 , 20 maggio 2019 )

di Melis Valentina


Il reddito di cittadinanza non può essere utilizzato per acquistare determinati beni e servizi, quali ad esempio beni di lusso, giochi e scommesse o servizi finanziari, indicati dalla legge: il sussidio, infatti, è destinato alle spese di mantenimento del beneficiario e della sua famiglia.

Sono quindi ammessi gli acquisti di beni alimentari, farmaci e parafarmaci e il pagamento delle bollette relative alle utenze domestiche, delle rate del mutuo o dell'affitto, nonché delle spese condominiali (ma soltanto se si è in affitto).




RASSEGNA STAMPA - AGEVOLAZIONI

Reddito di cittadinanza, dubbi sull'effettività delle sanzioni

( Il Sole 24 Ore , pag. 2 , 18 maggio 2019 )

di Pogliotti Giorgio, Tucci Claudio


La normativa dettata in materia di reddito di cittadinanza (D.L. 28 gennaio 2019, n. 4, convertito con modifiche dalla Legge 28 marzo 2019, n. 26) non prevede un termine entro il quale il Centro per l'impiego è tenuto a contattare il beneficiario che sia stato precedentemente convocato (entro 30 giorni dal riconoscimento dell'assegno).

Tale lacuna conduce a ritenere che l'eventuale sospensione dell'erogazione del sussidio possa non essere immediata. Si ricorda che i pagamenti destinati ai primi richiedenti sono stati puntualmente effettuati.




RASSEGNA STAMPA - AGEVOLAZIONI

Parisi: “Reddito di cittadinanza sospeso nei confronti di chi non si presenta ai Centri per l'impiego”

( Il Sole 24 Ore , pag. 2 , 18 maggio 2019 )

di Pogliotti Giorgio, Tucci Claudio


I nominativi dei soggetti che, successivamente al riconoscimento dell'assegno, non risponderanno alle convocazioni previste dalla normativa, saranno segnalati all'Inps ai fini della sospensione del beneficio: lo ha affermato il presidente di Anpal, Domenico Parisi, nel corso di un'intervista rilasciata al Sole 24 Ore.

Nei giorni scorsi – ha puntualizzato Parisi – sono stati perfezionati gli accordi con le Regioni per la trasmissione dei dati relativi ai beneficiari, ai fini dell'avvio dei previsti percorsi di inserimento lavorativo. In giugno, infine, dovrebbero iniziare le selezioni dei navigator.




RASSEGNA STAMPA - ENTI LOCALI

Comuni, per le nuove assunzioni occorre l'ok del revisore

( Il Sole 24 Ore , pag. 24 , 20 maggio 2019 )

di Guiducci Anna, Ruffini Patrizia


Per effetto delle novità introdotte dal decreto “crescita” - attualmente all'esame del Parlamento – sono in vigore nuove prescrizioni in capo agli enti locali che intendono procedere ad assunzioni del personale a tempo indeterminato: si prevede tra l'altro la necessità che le relative delibere siano previamente approvate dal revisore.

Quest'ultimo, infatti, è chiamato a verificare più in generale l'equilibrio di bilancio. La materia – non priva di aspetti tuttora incerti – sarà comunque completata da un apposito decreto ministeriale.




RASSEGNA STAMPA - COSTO DEL LAVORO

Bonomi: “Sul cuneo fiscale la politica non risponde”

( Il Sole 24 Ore , pag. 8 , 18 maggio 2019 )

di Orlando Luca


Per il presidente di Assolombarda, Carlo Bonomi, al centro del dibattito politico dovrebbero essere poste alcune priorità: tra queste, la necessità di introdurre misure finalizzate a ridurre il cuneo fiscale.

Aspetto, questo, che ha visto i rappresentanti degli industriali impegnati a più riprese, ma sul quale – ha denunciato Bonomi – “la politica non risponde”.

Sul punto, anche il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, nei giorni scorsi aveva nuovamente sottolineato l'urgenza di un provvedimento.